Wynwood Art District, un quartiere situato poche miglia a Nord di Miami e in continuo rinnovamento, è la meta ideale per chi non si accontenta di spiagge e locali ed è a caccia di ogni lato nascosto di questa calda città della Florida.

Si estende dalla 36th Street ( al confine con Little Haiti) alla 20 th Street e da E Coast Ave alla NW 6th Ave.

Un pò di storia sulla nascita del Wynwood Art District a Miami

Fino a una decina di anni fa Wynwood era un quartiere dismesso, abitato prevalentemente da portoricani, motivo per il quale aveva ricevuto il soprannome di  Little San Juan o El Barrio.

Come si vede ancora oggi, la zona era piena di magazzini per la produzione di tessili e scarpe, ma in seguito alla progressiva chiusura delle attività, si stava dirigendo verso il degrado, ospitando prevalentemente bande di criminali.

È stato per questo motivo che nel 2009 l’immobiliarista Tony Goldman, decise di applicare la sua passione per l’arte ad un progetto di riqualificazione dell’intera area.

Il grande magazzino di Wynwood, con pareti senza finestre si presentò a lui come una grande tela, l’ideale per permettere a grandi artisti di creare un museo a cielo aperto, colorato, legato a temi importanti, in cui le persone potevano passeggiare liberamente ed esplorare la zona.

Tony credeva che la street art e i graffiti fossero sottovalutati e che quel periodo storico non gli portasse il giusto rispetto, così si occupò di dar vita a Wynwood Walls.

In poco tempo arrivarono a Miami artisti di fama mondiale, provenienti da tutti gli Stati Uniti, Brasile, Belgio, Messico, Portogallo, Ucraina, Portogallo, Grecia, Spagna, Germania, Francia, Inghilterra, Giappone e Singapore.

In questo decennio Wynwood Walls ha visto susseguirsi oltre 50 artisti di ben 16 paesi, che hanno realizzato le loro opere su oltre 7400 mq di superficie.

Grandi testate giornalistiche quali il New York Times, Forbes, Vanity Fair, lo hanno definito come uno dei quartieri più alla moda di tutta l’America.

Il successo di questa idea ha fatto si che le opere venissero estese a circa 50 isolati circostanti e se ne contano oltre 200.

Chi sono gli artisti famosi che hanno arricchito il Wynwood Art District?

Per chi è esperto di street art questi sono i celebri nomi di chi ha preso parte al progetto:

Os Gemeos, Invader, Kenny Scharf, Dearraindrop, FAILE, BÄST, Shepard Fairey, Aiko, Sego, Saner, Liqen, Nunca, Ben Jones, HOW & NOSM, Ryan McGinness, Jim Drain, Ara Peterson, Retna, Stelios Faitakis, Clare Rojas, The Date Farmers, Avaf, ROA, Ron English, Jeff Soto, Logan Hicks, Joe Grillo, COCO 144, Gaia, Vhils, Interesni Kazki, Neuzz, Swoon, Ben Wolf, David Ellis, Barry McGee, Brandon Opalka, Friends With You, DALeast, Faith 47, Santiago Rubino, Daze, Krink, Momo, Miss Van, Lady Pink, Fafi, Sheryo, Kashink, Maya Hayuk e Lakwena.

Come raggiungere Wynwood Art District

Il vostro punto di riferimento per raggiungere la zona può essere proprio Wynwood Walls, al 2520 NW 2nd Avenue, ma vi accorgerete ancora prima di arrivarvi di quanto il quartiere sia completamente colorato anche all’esterno del nucleo originale.

Il Wynwood Garage si trova invece al 321 NW 26 th Street

Consigli per la visita

Arrivate presto e non fissatevi limiti di tempo per la visita.

Soprattutto durante i fine settimana il quartiere è molto frequentato dai turisti, mentre durante i giorni normali vede il passaggio di studenti di arte ed è un po’ più tranquillo.

Cercate di arrivare quando ancora il Wynwood Walls non è aperto, così da poter esser i primi ad entrare e da poter dedicare qualche ora ad una passeggiata tra i vari blocchi senza esser disturbati dalla folla.

Al mattino, per di più troverete la luce migliore per i vostri scatti: verso mezzogiorno il sole si trova in una posizione di disturbo.

Considerate anche che in estate nelle ore centrali della giornata, farà veramente caldo ( e se lo abbiamo avvertito noi a Novembre, credeteci…)

Come già detto: non andateci di fretta.

In un paio d’ore tra una cosa e l’altra noi siamo riusciti a vedere bene solo Wynwood Walls e pochi altri murales nelle vicinanze e ci siamo pentiti amaramente di aver perso tantissime altre opere fantastiche.

Guardatevi sempre intorno, ovunque! Troverete i graffiti anche ai vostri piedi.

Dove parcheggiare al Wynwood Art District

Se arrivate in auto preparatevi a costi vertiginosi del parcheggio.

In strada accanto al marciapiede ci sono molti posti, ma il pagamento è permesso solo tramite app, che consiglio vivamente di scaricare prima del vostro arrivo, e vi costeranno qualche euro in meno rispetto al Wynwood Garage che ha tariffe molto più alte, ma poco chiare. Al nostro arrivo un cartello riportava la semplice cifra di 3 $, senza altra indicazione, ma in meno di 2 ore ne abbiamo spesi 9$.

Ci sono anche dei lotti recintati nelle vicinanze, che richiedevano 10 $ l’ora.

Ricordate in ogni caso che è altamente sconsigliato lasciare qualunque cosa di valore in auto, anche nei garage e soprattutto nei parcheggi con il Valet. Si trovano racconti di esperienze molto negative di chi ha affidato la propria auto ai parcheggiatori, soprattutto perché sono sollevati da ogni responsabilità come riportato in molti cartelli in zona.

Se non avete l’auto è consigliato raggiungerla con Uber, in quanto i mezzi di trasporto non sono così efficienti in questa zona.

Dove mangiare a Wynwood

A Wynwood Walls si trova il Wynwood kitchen and Bar che si ispira alla cultura latina e asiatica focalizzando il suo arredamento sull’arte, come tutto il quartiere che lo ospita. Anche il menù è frutto della creatività dello Chef Miguel Aguilar.

Ci sono anche altri locali nei paraggi quali Gk Bistronomie, Wynwood Diner, Alter, Coyo Taco, Joey’s Italian Cafè e una gelateria italiana di Stefano Versace.

Non mancano poi locali fast food per tutti i gusti.

Noi abbiamo provato Bnd Burger che ci ha catturati per l’allestimento interno in legno e l’area ricreativa con una piccola pista, scalette tutte intorno e possibilità di giocare a Corn Hole. Purtroppo però poi ci ha deluso il pasto, composto da un hamburger di carne praticamente cruda e patatine intrise di olio e cheddar sopra che non ci hanno entusiasmato.

Eventi particolari a Wynwood

Se avete la possibilità, visitatelo il primo sabato di ogni mese, quando si svolge Wynwood Art Walk. Un festival dell’arte, della musica e del cibo durante il quale le gallerie d’arte rimangono aperte fino a tardi.

Altro evento molto popolare è l’ Art Basel Miami Beach, una fiera annuale d’arte che richiama tutti gli artisti di Wynwood Walls che aggiornano o ritoccano le proprie opere. Si sta svolgendo proprio adesso (dal 5 all’8 dicembre 2019) quindi se qualcuno si trova da quelle parti, saremo ben lieti di sentire il vostro racconto.

 Wynwood Walls - Wynwood Art District Miami - Work in progress
Wynwood Walls – Wynwood Art District Miami – Work in progress
Cos’altro vedere nei dintorni

Durante la nostra breve visita siamo riusciti a visitare anche l’interno di un paio di magazzini che hanno avuto una nuova destinazione d’uso. Entrambi meritano sicuramente una visita:

Walt Grace Vintage

Si trova proprio di fronte all’uscita del Wynwood Garage e vanta di una splendida collezione di auto e chitarre d’epoca. Ammalia anche i meno appassionati.

Sala espositiva di Peter Tunney

All’interno di Wynwood Walls si trova uno dei tanti laboratori che fungono anche da sale espositive.

Peter Tunney espone qui le sue opere di Pop Art in cui si esprime soprattutto con le parole. Dipinti arricchiti da ritagli di giornale, a creare aforismi con blocchi di lettere quali “Don’t Panic” o “The time is always now”, “The show must go on”, ” Forever Young”.

Un altro luogo in cui perdersi per molto, tra lampadari lussuosi, Vespe arricchite da stickers, cartelli stradali rielaborati e tutte le sue opere alle pareti e in vendita.

Orari di apertura di Wynwood Walls e tours guidati
Wynwood Walls - Wynwood Art District Miami - Opening Hours and tours
Wynwood Walls – Wynwood Art District Miami – Opening Hours and tours

Wynwood Walls è aperto dal lunedì al giovedì, dalle 10.30 alle 23.30. Venerdì e sabato dalle 10.30 alla mezzanotte e la domenica dalle 10.30 alle 20.

Il Wynwood Walls Shop è aperto invece dal lunedì al giovedì dalle 11 alle 19, venerdì e sabato dalle 11 alle 21 e la domenica dalle 11 alle 17.

L’ingresso a Wynwood Walls è gratuito così come ai vari eventi che vi si svolgono (tranne l’Art Basel che è pagamento), ma è possibile partecipare a tours guidati dagli artisti locali ,disponibili tutti i giorni per gruppi di tutte le dimensioni, pagando una tariffa che parte da 20 $.

View this post on Instagram

"American power" Questo murales rappresenta la forza e il coraggio delle donne di tutto il mondo. È un'opera di @tristaneaton che fa parte del programma  #humanKINDwynwood curato da #GGA. 🌈Si trova in uno dei quartieri più belli e colorati di Miami. Uno dei tanti in cui passare tranquillamente un'intera giornata alla scoperta di opere d'arte a cielo aperto create da artisti provenienti da tutto il mondo. ➡️Wynwood Walls nasce nel 2009 su volere del defunto Tony Goldman con l'intento di riqualificare una zona dismessa della città. Pensò che un grande magazzino senza finestre potesse essere la tela perfetta per ospitare street art e graffiti, un genere che secondo lui stava perdendo importanza ed era troppo sottovalutato in quel periodo storico. Da quel momento il programma Wynwood Walls ha visto parteciparvi oltre 50 artisti in rappresentanza di 16 paesi e ha coperto oltre 7400 mq di pareti. Le opere si sono estese agli isolati circostanti creando un piacevole luogo in cui perdersi e passeggiare per ore. Non mancano aree ristoro, gelateria di @stefanoversace e un immenso store di auto d'epoca e chitarre @waltgracevintage 🚗🎸🎶 . ⚠️L'unica pecca è il parcheggio che lungo la strada è possibile solo con pagamento tramite app(che non avevamo) mentre al Wynwood Garage abbiamo speso 9$ per circa due ore. Per di più non si leggono commenti positivi su quelli con il valet ed è sconsigliato lasciare qualunque cosa di valore all'interno dell'auto. Noi non abbiamo avuto nessun problema in pieno giorno e per così poco tempo ma una valida alternativa può essere Uber per raggiungere la zona. 📍Si trova al 2520 NW 2nd Avenue e si accede gratuitamente anche se poi è possibile partecipare a visite guidate dai 20 dollari in su. ✔️Ecco qua una Miami che non è spiaggia o locali… . . . . #usalavaligia #usaontheroad #travelblogger #travelbloggeritalia #travelcouples #instatravel #viaggiando #usalavaligiainFlorida #visitmiami #miamiandbeaches #wynwood #wynwoodwalls #wynwoodmiami #wynwoodlife #wynwoodartsdistrict #miamilifestyle #streetart #murales #graffiti #miami🌴 #miamiliving #travelusa #statiunitidamerica #statiunitiontheroad #picoftheday

A post shared by Usa la Valigia (@usalavaligia) on

Per maggiori informazioni oltre al sito di Wynwood vi consigliamo di consultare anche quello di Miami and Beaches, con il quale abbiamo collaborato per la visita di alcune attrazioni e l’individuazione di un itinerario adatto a noi.

Unisciti alla discussione

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *