Categorie
Budapest Europa

Cosa vedere a Budapest: la Chiesa di Mattia

La chiesa di Mattia è uno degli edifici più antichi di Budapest e sorge al centro della Szentháromság tér (piazza della Santa Trinità), sulla collina di Buda, accanto al Bastione dei Pescatori e al castello.

La chiesa di Mattia, uno degli edifici più antichi di Budapest sorge al centro della Szentháromság tér (piazza della Santa Trinità), sulla collina di Buda, accanto al Bastione dei Pescatori e al castello.  

700 anni di storia per la Chiesa di Mattia a Budapest

Mátyás-templom, così si chiama in ungherese in riferimento a Mattia Corvino, ma il suo vero nome è Nostra Signora Assunta della Collina del Castello ed è dedicata alla Madonna.

Fu costruita tra il 1255e il 1269 per volere del re Béla IV d’Ungheria e nel 1541 fu una delle tante chiese della città che fu trasformata in una moschea dai Turchi.

Alla fine del 1800 fu restaurata dall’architetto Frigyes Schulek che la ricostruì parzialmente in stile neogotico. Si occupò anche della costruzione del Bastione dei Pescatori di fronte, che sarebbe servito ad amplificarne la bellezza.

Nei suoi 700 anni di storia ha visto due matrimoni reali, entrambi di Mattia Corvino e due incoronazioni: Francesco Giuseppe I d’Austria nel 1867 e Carlo IV nel 1916.

Cosa vedere nella Chiesa di Mattia

La sua struttura esterna è incantevole: oltre ai portali pregiati, il tetto è coperto dalle famose piastrelle di ceramica Zsolnay, che la rendono ancora più appariscente e singolare.

La chiesa all’interno sfoggia un’eleganza e un lusso inestimabili. E’ divisa in tre navate e decorata con affreschi di due famosi pittori contemporanei all’ultimo restauro di fine ‘800.

A sinistra dell’ingresso è rappresentato il Rinascimento, mentre nelle altre pareti risaltano i decori orientali che si ricollegano al periodo ottomano. Un’esplosione di colori, oro, rosso, blu, vetrate sfavillanti, un gioco di simmetrie, una bellezza unica. 

Nella Cappella funeraria reale sono esposte le tombe di Bela III d’Ungheria e della moglie Anna di Chatillon, e al piano superiore è allestito un museo di arte sacra.

Tombe di Bela III e di Anna di Chatillon - Chiesa di Mattia - budapest
Tombe di Bela III e di Anna di Chatillon – Chiesa di Mattia – budapest

Qui si possono vedere esposte reliquie sacre e repliche della corona e dei gioielli reali. L’affaccio sulla navata centrale permette di immergersi negli sfavillanti decori e nelle incantevoli arcate.

Altri elementi degni di nota all’interno della Chiesa:

L’organo del 1909
Organo all'interno della Chiesa di Mattia - Budapest
Organo all’interno della Chiesa di Mattia – Budapest

Anche l’organo non è da meno, incanta i visitatori con vari concerti serali . Fu costruito nel 1909 dalla fabbrica Rieger Kloss in Repubblica Ceca, grazie ad una donazione dell’imperatore Francesco Giuseppe.

La più vecchia scultura in pietra di Budapest
La più vecchia scultura in pietra di Budapest - Chiesa di Mattia
La più vecchia scultura in pietra di Budapest – Chiesa di Mattia

Il capitello rappresenta due figure che indicano un libro. E’ la più antica pietra lavorata di Budapest, risale al 1260 circa ed è da sempre lì, nella sua posizione originale.

La campana di mezzogiorno

Nel 1456 l’Ungheria si ritrovò a fronteggiare da sola l’invasione islamica. In questa difficile situazione Papa Callisto III ordinò di suonare questa campana tutti i giorni a mezzogiorno per richiamare i credenti a recitare l’Angelus e altre preghiere affinché vincessero le truppe cristiane.

Lo stemma

La costruzione della torre terminò nel 1470 con Mattia Corvino. In ricordo di ciò, venne fatto questo stemma che si trovava nelle pareti esterne della torre fino al 19 esimo secolo e fu poi collocato nella posizione attuale dopo il grande restauro.

Cappella della Madonna di Loreto
Cappella dedicata alla Madonna di Loreto - Chiesa di Mattia - Budapest
Cappella dedicata alla Madonna di Loreto – Chiesa di Mattia – Budapest

Da non perdere la cappella dedicata alla Madonna di Loreto, vicino all’entrata principale. Qui si trova una statua barocca della Vergine Maria con Cristo, a cui è attribuita la miracolosa riconquista di Buda da parte dell’esercito cristiano nel 1686.

Info utili alla visita

L’ingresso è di 1800 HUF per gli adulti

1200 HUF per pensionati e studenti

Gratuito per bambini sotto i 6 anni.

Ad un prezzo maggiorato si può prender parte a tour guidati.

Nella foto sottostante riportiamo orari e prezzi di metà gennaio 2020, per info più dettagliate vi invitiamo a consultare il sito ufficiale, in cui si trovano anche le programmazioni dei concerti d’organo.

Orari e prezzi della Chiesa di Mattia + torre + Bastione dei Pescatori a Budapest - gennaio 2020
Orari e prezzi della Chiesa di Mattia + torre + Bastione dei Pescatori a Budapest – gennaio 2020
Salire sulla torre

La salita alla torre è stata resa possibile grazie ad un rinnovamento terminato nel 2015, e dal 21 ottobre di quell’anno si può accedere alla terrazza più bassa a 47 metri di altezza. Per godere di uno splendido panorama a 360 gradi sulla città è necessario però salire 197 scalini.

Come mostrato nella foto precedente, il costo del biglietto d’ingresso è uguale a quello della Chiesa di Mattia.

Continuate a scoprire Budapest con noi nei prossimo articoli, in arrivo molte altre curiosità.

Scarpe sulla riva del Danubio

Il Grande Mercato Centrale: prodotti tipici per tutti i gusti

Il Bastione dei Pescatori: come in una favola

La Basilica di Santo Stefano

Il museo di Houdini: dove tutti i segreti del grande mago vengono svelati

Le Terme Gellert: per un relax totale a Budapest

5 risposte su “Cosa vedere a Budapest: la Chiesa di Mattia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *