Categorie
Altro

Cosa vedere a Budapest: la Piazza degli Eroi

Siamo arrivati a Piazza degli Eroi, ( Hosok tere) l’ultimo giorno della nostra gita a Budapest. Scesi dalla metro alla fermata Szechenji Furdo, ci ha incantati e stupiti per la sua maestosità, seppure in lontananza.

Siamo arrivati a Piazza degli Eroi, ( Hosok tere) l’ultimo giorno della nostra gita a Budapest. Scesi dalla metro alla fermata Szechenji Furdo, ci ha incantati e stupiti per la sua maestosità, seppure in lontananza.

Una visita è d’obbligo, sia per la bellezza architettonica sia, cosa più importante, perché racchiude tutta la storia millenaria dell’Ungheria attraverso la rappresentazione dei personaggi che hanno contribuito alla nascita e alla crescita della nazione.

IL MONUMENTO DEL MILLENARIO

Piazza degli Eroi, fu creata nel 1896 per celebrare il millesimo anniversario dell’Ungheria e la composizione scultorea che la domina, il Monumento del Millennio, dal 2002 è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, insieme al viale Andrassy.

Un Monumento sepolcrale dedicato “Alla memoria degli eroi che diedero la vita per la libertà del loro popolo e della loro indipendenza nazionale”.

Il Monumento del Millennio - Piazza degli Eroi - Budapest
Il Monumento del Millennio – Piazza degli Eroi – Budapest

Accanto, si erge una colonna corinzia alta 36 metri, sormontata dall’Arcangelo Gabriele con le braccia tese verso il cielo. Sulla sinistra tiene due croci apostoliche, sulla destra la corona di Santo Stefano, il primo re d’Ungheria, a cui secondo la leggenda apparve in sogno proprio per consegnargliela.

Santo Stefano è venerato in tutta l’Ungheria perché si prodigò molto per convertire gli ungheresi al cristianesimo.

Le statue del monumento Millenario

In basso, sulla base, si trovano 7 statue in rappresentanza dei capi tribù magiari, onorati e ricordati ovunque in città per il ruolo fondamentale che hanno avuto nella storia dell’Ungheria. Árpád d’Ungheria, è colui che è universalmente considerato il fondatore della Nazione, assieme ad Előd, Ond, Kond, Tas, Huba, e Töhötöm (Tétény).

Nei due colonnati semicircolari, altre statue raffigurano statisti e condottieri.

Quando il monumento fu costruito, dato che l’Ungheria faceva ancora parte dell’Impero austriaco, le ultime cinque statue a sinistra rappresentavano i regnanti della dinastia degli Asburgo. Erano: Ferdinando I d’Asburgo, Leopoldo I d’Asburgo, Carlo III, Maria Teresa d’Austria e Francesco Giuseppe I d’Austria.

Durante la Seconda Guerra Mondiale però il Monumento fu danneggiato e con il restauro ne approfittarono per sostituire le cinque statue, con le figure attuali.

Adesso vediamo quindi, da sinistra verso destra:

Stefano I Il Santo , Ladislao I d’Ungheria, Colomanno d’Ungheria Andrea II, Béla IV il Grande, Carlo I d’Ungheria
Luigi I d’Ungheria il Grande, Janos Hunyadi
Mattia Corvino il Giusto, Istvàn Bocskai, Gabriele Bethlen
Imre Thokoly, Francesco II Ràkòczi , Lajos Kossuth

Piazza degli eroi - Il Monumento del Millennio e le sue statue - Budapest
Piazza degli eroi – Il Monumento del Millennio e le sue statue – Budapest

In cima al colonnato nella parte sinistra una figura maschile rappresenta la guerra, a bordo di un carro con in mano un serpente che funge da frusta. A destra si contrappone una donna con una foglia di palma, simbolo della pace.

Cosa vedere nelle vicinanze di Piazza degli Eroi

Sulla piazza di affacciano anche due importanti edifici, il Museo delle Belle Arti a sinistra e il Palazzo dell’Arte a destra.

Il Museo di Belle Arti, è nato nel 1906 e nel corso degli anni il patrimonio artistico che espone si è notevolmente arricchito, con donazioni e opere che spaziano dal Medioevo fino ai giorni nostri. Trovate maggiori info a questo link.

Museo di Belle Arti - Piazza degli Eroi - Budapest
Museo di Belle Arti – Piazza degli Eroi – Budapest

La Galleria d’arte Műcsarnok, si trova all’interno di un edificio in stile neoclassico, con un porticato d’ingresso a sei colonne e un mosaico che raffigura santo Stefano. Custodisce opere d’arte contemporanea, sia di pittura che di scultura. Qui il sito ufficiale.

Galleria d’arte Műcsarnok - Budapest
Galleria d’arte Műcsarnok – Budapest

Uscendo dalla piazza attraverso il porticato semicircolare, a pochi passi di distanza troviamo: una graziosa area verde, il parco del Városliget, con laghetti e campi da hockey (in inverno), il Castello Vajdahunyad e le Terme di Szchenyi.

Castello Vjdahunyad - Budapest
Castello Vjdahunyad – Budapest

Il castello ospita il museo e la biblioteca agricoli ungheresi. Noi ci siamo limitati a passeggiare all’esterno, tra guglie, decori e statue.

Non possiamo parlarvi nel dettaglio nemmeno delle terme di Sczchenyi perché abbiamo scelto i Bagni Gellert, ma vi consigliamo di controllare nel loro sito le modalità di visita. E’ possibile entrare anche solo per un tour guidato. Trovate qualche idea qui sotto.

Come raggiungere Piazza degli Eroi

Si può arrivare con la metro della linea gialla M1, fino alla fermata Hosok tere che si trova proprio di fronte, oppure scendere alla successiva (come abbiamo fatto noi) Szchenyi Furdo che è più vicina alle famosissime terme, a circa 500 metri.

Eventualmente è raggiungibile anche con una passeggiata di pochi di km, partendo dal centro di Pest. Dista ad esempio 3 km dalla Basilica di Santo Stefano.

Per altre curiosità e attrazioni imperdibili su Budapest vi rimandiamo agli altri articoli già pubblicati . Sempre in aggiornamento.

Scarpe sulla riva del Danubio

La Chiesa di Mattia a Buda

Il Grande Mercato Centrale di Budapest: prodotti tipici per tutti i gusti

Basilica di Santo Stefano a Budapest

Il museo di Houdini a Budapest: vi sveliamo i misteri del grande mago

Le terme di Gellert: relax totale a Budapest

Visitare la torre di Buda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *