Categorie
Stati Uniti

Graceland: visitare la casa del leggendario Elvis Presley a Memphis

Dopo avervi parlato di Tupelo e dei primi passi del re del rock’n’roll, ci spostiamo a Memphis, città in cui si è trasformato in leggenda ed è ancora possibile visitare la sua grande villa a Graceland.

In realtà oltre che alla grande Mansion in cui si traferì con l’intera famiglia, troverete musei a lui dedicati, i suoi aerei privati, la sua collezione di auto stravaganti… Ogni minimo dettaglio della sua vita in bella mostra per un tuffo negli anni 60, tra musica, concerti, dischi d’oro, lusso sfrenato, ma anche tanto amore e devozione verso i propri cari e la propria carriera.

La visita inizia di fronte alla biglietteria, che sembra quasi l’ingresso di un multisala, tutti in fila per salire sull’autobus che vi accompagnerà al cospetto della maestosa Graceland, qualche centinaio di metri più avanti.

Muniti di audioguida potrete decidere quanto tempo dedicare all’ascolto e all’esplorazione di ogni area della sua incredibile abitazione da sogno.

Mai avevo visto e mai avrei immaginato una villa con tutto ciò che si possa desiderare, arredata con gli stili più disparati e con accessori eleganti, insoliti e ricercati. Un parco giochi praticamente…

Entriamo a Graceland: l’atrio e le stanze al piano terra

La prima tappa all’interno di Graceland Mansion è l‘atrio dal quale si accede alle prime stanze visitabili e dove si trova la scalinata che porta al piano superiore. L’arredamento di queste stanze incarna prevalentemente la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70.

Colori accesi, lampadari, vetrine, argenterie brillanti, moquette e arazzi alle pareti. Ogni dettaglio è curato con estrema precisione, alcune stanze sono più sobrie altre fanno letteralmente girare la testa, inebriata da troppi accessori da osservare.

A destra dell’ingresso si apre un ampio salone, elegante e appariscente dove Elvis era solito ricevere gli ospiti. A sinistra si trova la sala da pranzo, la camera da letto dei genitori e la cucina dove tutta la famiglia era solita trovarsi riunita.

I sotterranei: l’angolo divertimento

Da qui si scende al piano di sotto, quello dedicato al relax e ai divertimenti. Non si può che rimanere a bocca aperta entrando nella sala cinema e nella sala da biliardo, con tanto di cocktail bar.

La stravagante Jungle Room

Tornando al piano di sopra, si viene catapultati direttamente alle Hawaii. Elvis decorò la Jungle Room in questo modo del tutto particolare, nel 1974, proprio in ricordo delle festose isole amate da tutta la famiglia.

I tappeti verdi, in contrapposizione alle luci soffuse rosse, una cascata d’acqua che scivola lungo una parete, un peluche a forma di panda, il legno intagliato in stile esotico… questa è sicuramente la stanza che mi ha colpito di più! Elvis aveva davvero un altro mondo a sua completa disposizione in ogni momento!

Arriva il momento di uscire dalla grande villa di Graceland: per volontà della famiglia il piano superiore, con le camere e il bagno dove fu trovato morto, non sono accessibili. Ma state tranquilli. Avete ancora molto altro da scoprire del suo mondo affascinante e lussuoso.

L’ufficio del padre Vernon

Dopo aver visitato la Graceland Mansion, potrete curiosare nelle varie aree della sua tenuta di ben 14 acri.

Entrerete nell’ufficio di Vernon Presley, che si occupava di gestire le finanze del figlio, Graceland e tutto il personale impiegato. E che ogni tanto si dilettava a sparare nel loro poligono di tiro privato.

E lì di fronte, vi incuriosirà l’altalena che Elvis ha comprato negli anni ’70 per la figlia Lisa Marie affinché giocasse con i suoi cugini e amici. Un gesto sempre attento e dolce che ci riporta a cogliere il suo lato umano sempre presente.

Visitare Graceland a Memphis - L'altalena per Lisa Marie
Visitare Graceland a Memphis – L’altalena per Lisa Marie

L’edificio dei trofei

In questa struttura viene raccontata la storia personale di Elvis, della sua famiglia e della sua immensa villa. Dall’albero genealogico, agli abiti da sposa di Elvis e Priscilla, ai giochi e ricordi d’infanzia di Lisa, alle chiavi di Elvis. Un’occasione in più per indagare nella sua vita privata, accompagnati sempre dalle sue canzoni.

Altre due passioni di Elvis: sala da Racquetball e maneggio

Vi ritroverete a curiosare anche nello stabile costruito appositamente per giocare a squash, con un angolo occupato anche da un flipper e dall’immancabile pianoforte.

All’esterno noterete sempre più l’infinità dei suoi possedimenti, destinati per la maggior parte ad un’altra delle sue passioni: i cavalli.

Visitare Graceland a Memphis - Il Maneggio
Visitare Graceland a Memphis – Il Maneggio

Il Meditation Garden

L’ultima tappa del tour della villa di Graceland è il Meditation Garden, dove sono stati sepolti Elvis e i membri della sua famiglia.

Una volta arrivati qui tutte le emozioni accumulate durante la visita audio-guidata, resa ancor più coinvolgente dalla narrazione della figlia e dalle sue canzoni in sottofondo, si trasformano in commozione.

Sembra ormai di conoscere da sempre il leggendario Elvis, anche a me che non avevo mai approfondito la sua storia. Trovarsi di fronte alla sua tomba, completamente adorna di fiori e colorata anche in una grigia giornata fredda e nevosa, fa capire quanto Elvis fosse realmente apprezzato e quanto lo è tutt’ora.

Milioni di suoi fans arrivano ogni anno a Graceland solo per rendergli omaggio. Il re è indimenticabile ed ha segnato anche per me una grande svolta. Mi sono innamorata perdutamente del suo personaggio e se fosse stato ancora in vita lo avrei seguito ovunque.

A questo punto l’emozionante visita alla Mansion è terminata. Ma non il viaggio attraverso la sua vita e la sua eredità prosegue nell’exhibition center, l’enorme padiglione in cui si trova anche la biglietteria.

Altre attrazioni da visitare nell’Exhibition center di Graceland

Oltre ad esposizioni a tema relative a periodi particolari della vita di Elvis, 2 sono le mostre che mi hanno lasciata ancora a bocca aperta.

La collezione di auto di Elvis

In un enorme salone troverete la sua stupefacente collezione di auto e moto che esternano tutto il suo desiderio di apparire. L’iconica Pink Cadillac, la Stutz Blackhawk, la Cadillac Eldorado, la Dino Ferrari, la limousine Mercedes, la Rolls Royce… Certamente anche voi, come me, prima di uscire avrete sicuramente individuato la vostra macchina dei sogni.

La mia è in assoluto la Cadillac Rosa!

I suoi aerei privati

E all’esterno si può entrare nei suoi due aerei privati, con gli arredi ancora intatti e gelosamente preservati sotto teli protettivi trasparenti. Dalla cabina di pilotaggio, al tavolo per i meetings, alla camera da letto.

Anche quando volava aveva con sè tutto il necessario.

Ed anche qui se ne nota la forte dedizione alla famiglia: aveva addirittura nominato uno dei suoi mezzi Lisa Marie.

Visitare Graceland è una tappa imperdibile a Memphis

Ci credete che una giornata non basta per visitare tutte le aree che Graceland vi mette a disposizione? Certamente però, in breve tempo capirete che vi trovate in un luogo assolutamente imperdibile a Memphis!

Per quanto tutto, come spesso accade in America, sia spettacolarizzato ancor più di quanto già non lo fosse, di fronte al personaggio di Elvis e alla sua vita inimitabile, sfrenata e lussuosa non si può rimanere impassibili.

Elvis è il simbolo del sogno americano, di colui che è partito da zero, senza nemmeno avere fiducia nelle proprie capacità, ed è diventato un pezzo di storia della musica e non solo.

E se a Tupelo, si indaga prevalentemente nella sua infanzia, a Graceland si scopre come il suo trasferimento a Memphis abbia fatto nascere una leggenda, un punto di riferimento per tutti gli altri artisti suoi contemporanei e successori!

Info utili per visitare Graceland

Ci sono 4 possibili tour da scegliere per visitare Graceland.

Quello di cui vi ho parlato è Elvis Experience tour che costa 73$ dagli 11 anni in poi42$ dai 5 ai 10 anni.

Noto a malincuore che rispetto al 2013, a quando risale la mia visita, il prezzo di questo biglietto è letteralmente raddoppiato e ne sono proprio dispiaciuta perché non è più così accessibile a tutti! Mi auguro siano prezzi temporanei causati dalle restrizioni del covid19! In ogni caso li spenderei tutti anche per una seconda visita!

In alternativa si può optare per il pacchetto più economico a 45,50$ e 25$ che comprende gli aerei e l’exhibition center, ma esclude Graceland Mansion e lo sconsiglierei proprio.

Ci sono poi anche due pacchetti vip più costosi, nel caso vogliate un’esperienza ancor più indimenticabile, con guida personale, pasti inclusi e gadget esclusivi.

Vi invito a scegliere quello che fa al caso vostro direttamente dal loro sito, così come per restare informati sugli orari d’apertura.

Per quanto i tempi per la visita nel sito siano indicativi (dalle 2 alle 4 ore), consiglio di calcolare almeno una giornata intera per visitare con calma l’intera area e magari fermarsi per un pasto veloce in uno dei fast food.

Avrete bisogno di tempo per assimilare e scoprire tutte le informazioni su Elvis e non è certamente una visita da fare con superficialità. Le sue canzoni e le testimonianze della sua vita vi rapiranno a tal punto che il tempo passerà anche troppo in fretta.

Dove parcheggiare per visitare Graceland

A Graceland è disponibile un parcheggio al costo di $10.00 per i veicoli standard e $ 15 per gli over-sized. Io in questo caso ho avuto fortuna, perchè il mio alloggio era a due passi da Graceland e non ho avuto bisogno di questo sevizio.

Dove dormire in prossimità di Graceland: Days Inn

Il Days Inn Graceland Memphis è sicuramente l’alloggio più comodo per dormire nelle immediate vicinanze di Graceland e poterla visitare senza spostarsi in auto.

Un classico motel della catena Days Inn che sembra uscito però direttamente da un’ala della sontuosa villa.

Nella hall gigantografie, ritratti e cimeli di Elvis danno uno strabiliante benvenuto, così come i quadri nelle camere. Ma la cosa più sorprendente è la piscina a forma di chitarra!

Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *