Categorie
New York Stati Uniti

Visitare la Freedom Tower a New York

La Freedom Tower (Torre della Libertà) è dal 2013 il sesto palazzo più alto al mondo e un’attrazione imperdibile da visitare a Manhattan.

A dominare lo skyline della città, soprattutto di Lower Manhattan, il One World Trade Center, questo è il suo nome ufficiale, sorge sulle ceneri delle Torri Gemelle distrutte negli attentati dell’11 settembre 2001.

Le dimensioni della sua altezza complessiva, fino al pennone sono di 1776 piedi, pari a 541 metri e 32 centimetri, mentre l’altezza fino al tetto è di 417 metri. Niente è lasciato al caso nella sua costruzione: i 1776 piedi sono stati appositamente scelti in memoria dell’anno della Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti.

7 anni di lavori ininterrotti: iniziati il 27 aprile 2006 con la posa della prima pietra e ultimati il 30 giugno 2013, quando è stata collocata l’antenna. 

visitare la Freedom Tower
Freedom Tower

Come per ogni grande opera, non sono mancate però le critiche, dovute soprattutto al fatto che la superficie dedicata agli uffici sarebbe stata molto ridotta rispetto al potenziale. Si tratta però semplicemente di una precauzione per eventuali altri attacchi terroristici o incidenti. 

Per questo motivo nel progetto definitivo venne aggiunta anche una base in cemento di 57 metri e si stabilì che sarebbe stata costruita con un telaio di pannelli di acciaio inox e vetri resistenti alle esplosioni. 

Ed è con queste premesse che troverete di fronte a voi un palazzo immenso che si erge fino al cielo riflettendone i colori, confondendosi con esso, come a creare un ponte di collegamento tra noi e tutte le vittime di quel terribile attentato. 

visitare la Freedom Tower a New York
Visitare la Freedom Tower

Ma che cosa c’è all’interno della Freedom Tower? 

La Freedom Tower ha in realtà 94 piani reali nonostante se ne indichino 104. I primi virtuali 19 piani (in realtà solo 10, compresa la lobby) sono riservati per motivi di sicurezza.

I successivi 70 piani, dal 20º fino al 90° ospitano gli uffici.
I piani visitabili sono il 100 e 101 con il ristorante e il 103 con il punto osservazione.
Gli ultimi due sono piani di servizio. 

Visitare la Freedom Tower

Vi si accede dalla West Street, la perpendicolare alla Fulton che divide la torre dalla North pool.

Dopo aver ritirato il biglietto si scende al piano inferiore per i controlli al metal detector. L’area successiva ospita un percorso conoscitivo multimediale sulla nascita e sviluppo della Freedom Tower e commemorativo dell’attentato dell’11 settembre. Tutto ciò per allietare l’attesa in fila per l’ascensore, che fortunatamente, a gennaio, era inesistente. Pochi secondi, meno di un minuto, a separarvi dall’emozione.

Così come per raggiungere la sommità dell’Empire State Building e il Top of The Rock, la velocità di salita è incredibile e le orecchie sono le prime a rendersene conto.

Niente paura però, non si tratta di un gioco da brivido. Sarete distratti da un meraviglioso video in time lapse che mostra l’evoluzione della costruzione dello skyline di New York nel corso dei secoli.

visitare la Freedom Tower video introduttivo
Visitare la Freedom Tower – Video introduttivo

Usciti dall’ascensore verrete accolti da un video introduttivo e da una guida che vi proporrà un tablet per identificare i palazzi davanti a voi alla modica cifra di 13 dollari. Come se i 41 $ dell’ingresso non fossero stati abbastanza…

Ma lasciamo perdere questi dettagli, noi ovviamente ne abbiamo fatto a meno. Quello che ci interessava era trovarci al cospetto di Lower Manhattan.

Ecco che finalmente la città appare sotto di noi. La visuale è totalmente diversa rispetto agli altri due concorrenti: si concentra su Lower Manhattan, sugli innumerevoli ponti, Staten Island, il New Jersey e piccola piccola la Statua della Libertà.

I palazzi circostanti, altissimi pure loro, sembrano formiche a confronto.

Guardando da lontano lo skyline di Manhattan in cui appare la Freedom Tower, quest’ultima non sembra distinguersi troppo in altezza dal resto dei grattacieli. Solamente una volta arrivati sotto e poi sulla sua sommità, ci si rende davvero conto di quanto sia infinita.

Le nostre emozioni durante la visita della Freedom Tower

Soffriamo entrambi di vertigini ed avevamo una paura matta, già prima di fare il biglietto. Siamo scesi dall’ascensore con le gambe tremanti e un nodo in gola che si sono amplificati quando dalle vetrate abbiamo realizzato dove fossimo. Improvvisamente però tutto è sparito: ansia, panico e tremolii, non potevano fermarci di fronte a tutta quella meraviglia.

Eravamo davvero tra le nuvole. Lassù dove guardando da terra il palazzo ormai si confonde con il cielo, in uno spazio ampio, con poca gente e la possibilità di scrutare ogni angolo della città senza esser disturbati troppo.

Abbiamo trascorso più di un’ora a scattare foto con la faccia e il cellulare incollati alle vetrate, per evitare che con il buio venissero nello scatto i riflessi delle luci interne. Ci siamo meravigliati ammirando Manhattan da ogni angolo di questa posizione privilegiata.

visitare la Freedom Tower dome incantato ad osservare il panorama
Dome incantato ad osservare il panorama dalla Freedom Tower

Abbiamo anche tentato di consumare qualcosa al bar al piano superiore, ma sinceramente non ci è sembrato valesse la pena spendere 5 dollari per un caffè e molto di più per qualunque altro snack.

Non importa noleggiare tablet o fermarsi al ristorante, quello che conta è solo la sensazione di trovarsi lassù, tra le nuvole, dove la Freedom Tower ormai è un tutt’uno con il cielo…

A mio avviso la vista dal Top of the Rock o dall’Empire State Building è molto più scenica, ma quella dalla Freedom Tower è unica, così come l’emozione che si prova una volta in cima .

Opzioni di visita della Freedom Tower: biglietti, sconti, pass

Nel caso in cui abbiate deciso di togliervi qualche sfizio, ci sono varie opzioni che permettono di aggiungere al biglietto di ingresso un pasto al ristorante. Un menù ricercato e invitante, che però noi abbiamo scelto di non provare.

Vi invito a leggere nel sito ufficiale i dettagli e tutte le opzioni disponibili per i biglietti e ovviamente a prenotare con anticipo in quanto i posti sono limitati.

È possibile usufruire anche di sconti che si trovano nei flyers distribuiti nei punti informazione o negli hotel oppure sfruttare un pass che comprenda questa attrazione. Sono 3 le possibili scelte:

Sightseeing Pass Unlimited, il pass con il numero più alto di attrazioni disponibili. Il prezzo varia in base al numero di giorni di utilizzo (1, 2, 3, 5, o 7 giorni). Clicca qui.

Sightseeing Flex Pass, stesse attrazioni disponibili della versione Unlimited, ma il prezzo si basa sul numero di attrazioni prescelte (da 2 a 10). Clicca qui.

New York Free Style Pass, un pacchetto che abbina i tour in bus Hop on – Hop off alle principali attrazioni (Statua della libertà, Top of the Rock, 9/11 Memorial and Museum, Guggenhein, Moma, Met… ). E’ possibile includere 3, 5 o 7 attrazioni fra quelle disponibili. Clicca qui.

visitare la Freedom Tower

Come raggiungere la Freedom Tower

L’indirizzo ufficiale è:

285 Fulton Street

Le più vicine stazioni della metro sono:

World Trade Center Station
Fulton Street
Park place
Cortland Street station
Rector Street

Con l’autobus potete fermarvi a :

Vesey St / West St 5 Av / w 33 St
Church St / Barclay St

Nel caso in cui abbiate preso parte ad un Hop-on Hop-off Tour, scegliete:

Downtown Tour – Stop 10 (City Hall/World Trade/Brooklyn Bridge/911 Tribute Museum) .

Cos’altro visitare a Manhattan? Vi proponiamo qualcosa di particolare e insolito:

Google ha la sua sede anche a New York
Il Chelsea Market
Un tour del paranormale a Manhattan
Bowling Green

Quello che invece non vi consigliamo è Il National Geographic Encounter. Scoprirete il perché leggendo l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *