Categorie
New York Stati Uniti

Cosa vedere a Bryant Park – Manhattan

Oggi scopriamo cosa vedere a Bryant Park, una piccola oasi verde, nel cuore di Manhattan, racchiusa da grattacieli che, alti, immensi si stagliano tutto intorno riflettendosi l’uno sull’altro.

A pochi passi da Times Square, dal traffico e dalla folla di gente, si trova questa area di 39000mq sulla quale si affaccia anche la famosa NY Public Library.

Si raggiunge direttamente con la metro linea arancio ma è praticamente centrale a tutto nella zona di Upper Manhattan. E’ equidistante da qualunque attrazione famosa, che sia times Square, Grand Central Terminal, Rockefeller o Empire State Building.

In inverno ospita la pista di pattinaggio e i mercatini natalizi, in estate numerose attività di relax e svago, come cinema all’aperto e letture. E’ una delle aree preferite degli studenti che frequentano la biblioteca e che si godono il parco e l’aria aperta per i loro studi.

cosa vedere a Bryant Park
Cosa vedere a Bryant Park – Gennaio 2019

Cosa vedere a Bryant Park in inverno: la nostra visita

Noi vi raccontiamo la nostra visita in inverno durante la quale, ad accoglierci abbiamo trovato il Winter Village che rimane solitamente aperto fino ai primi di marzo.

La pista di pattinaggio e l’area food circostante, ne alterano abbastanza la struttura originale tanto che non sembra nemmeno un parco, ma l’atmosfera è ugualmente molto piacevole.

A nostro modesto parere, trascorrere del tempo tra stand gastronomici e pattini in linea potrebbe portare ad una spesa un po’ troppo esagerata. Ma siamo a New York ed è un rischio sempre dietro l’angolo.

L’area ristorazione del Winter Village

cosa vedere a Bryant Park Winter Village stand food
Area ristoro Winter Village – Bryant Park

La location all’interno è molto carina. Uno stile rustico ma scintillante, con qualche tavolino o poltroncine e tanti stand fast food per il take away. Si possono scegliere i classici Mac and cheese, ma anche salumi italiani, hamburger e dolcetti di ogni tipo.

L’aspetto e l’atmosfera sono certamente invitanti, ma il costo elevato di ogni singolo pasto non ci ha soddisfatto né il palato né lo stomaco. Porzioni piccole e cibo scadente, se non fosse per la location sarebbe davvero una delusione. Stessa cosa purtroppo vale per la pista di pattinaggio.

cosa vedere a Bryant Park il nostro misero pasto al Winter village
Il nostro misero pasto al Winter Village – Bryant Park

La pista da pattinaggio a Bryant Park

L’ingresso è gratuito grazie ad un accordo con la Bank of America ma le spese ci sono ugualmente. Ovviamente è difficile per chi è lì in vacanza avere già dei pattini da ghiaccio in valigia, perciò si deve metter in conto il noleggio attrezzatura e anche l’eventuale deposito di borse e zainetti.

Non sarà semplice da evitare per un turista, a meno che non abbiate l’hotel a pochi passi… Pattini e deposito borsa piccola vi vengono a costare più di 30 dollari.

Sicuramente un’esperienza da raccontare ma se riuscite ad organizzarvi, almeno con le borse, risparmierete di certo.

Noi eravamo titubanti se affrontare o meno questa spesa, ma ci si è messa la febbre a togliermi ogni dubbio e abbiamo rinunciato.

Per tutte le info tecniche sempre aggiornate vi rimandiamo al loro sito ufficiale.

Bryant Park dall’alto dellOverlook Pavillon

Se per qualunque motivo decidete di non entrare in pista, potete godervi la piacevole atmosfera, dall’overlook al secondo piano dello skating Pavillion aperto dalle 11 alle 8 pm, salvo eventi privati.

Fatevi dare il braccialetto per l’accesso gratuito alla biglietteria e godetevi la vista sulla pista di pattinaggio. Potete anche fare una partita a scacchi in uno dei tavolini già allestiti per intrattenervi.

Non dimenticate di fermarvi a vedere anche la famosa fontana che in inverno quando la colonnina di mercurio scende sotto lo zero, si mostra ricoperta di aghi di ghiaccio, in tutto il suo magico splendore.

La visita potrà richiedere pochi minuti o qualche ora a seconda dei vostri interessi. E se volete uno snack i chioschi di fast food sono sempre lì, sia con la bella stagione, sia con il freddo glaciale. Così come la splendida New York Public Library, la terza più grande biblioteca dell’America del Nord.

Sicuramente è una sosta da non perdere, piacevole anche se si decide di non investire in pasti e attrazioni.

Perchè si chiama Bryant Park

Il parco è intitolato al poeta e giornalista William Cullen Bryant (1794-1878) che, dal 1828 al 1878 fu direttore del giornale “Evening Post” di New York, con il quale sostenne l’abolizione della schiavitù durante la guerra civile americana.

Una monumentale statua è stata eretta in suo onore proprio a Bryant Park, dove sono collocati busti bronzei anche di Goethe e della poetessa e scrittrice Gertrude Stein.

Qualche curiosità

Bryant Park come molti altri parchi in città, nasce nel 1823 come cimitero per i poveri e rimane tale fino al 1840, quando centinaia di cadaveri furono trasferiti a Wards Island nell’est River.

>Per un tour del paranormale a New York vi rimandiamo ai nostri articoli riguardanti l’area di Manhattan, ma anche degli altri distretti.

Negli anni Sessanta era diventato un crocevia dello spaccio in cui la malavita agiva liberamente. Fu così chiuso nel 1989 e rinnovato completamente. Il cambiamento è stato tale da renderlo talmente accogliente che dal 1994 al 2009 ha addirittura ospitato le sfilate della Settimana della moda.

>Cliccate sul link per scoprire il nostro itinerario di viaggio di una settimana a New York, a Gennaio 2019.

Potrebbe interessarvi anche:

New York Stati Uniti

Roosevelt Island: la funivia e le varie attrazioni

New York Stati Uniti

Cattedrale Saint John the Divine: tra simbolismo e stupore a New York

New York Stati Uniti

Nathan’s Famous: la storia del famoso Hot Dog di Coney Island

New York Stati Uniti

Strawberry Fields il Memorial a John Lennon in Central Park

New York Stati Uniti

Storia e curiosità sulla Statua della Libertà

New York Stati Uniti

Visita alla Statua della Libertà: tour e consigli

New York Stati Uniti

Cosa vedere a Bryant Park – Manhattan

New York Stati Uniti

Visitare la Freedom Tower a New York

New York Stati Uniti

Tutti i soprannomi di New York

New York Stati Uniti

Distretti di New York infestati dai fantasmi: tour fuori Manhattan

New York Stati Uniti

Tour del paranormale nella New York infestata dai fantasmi

Curiosità New York Stati Uniti

20 curiosità che (forse) non conoscete su New York

New York Stati Uniti

Una visita al Chelsea Market: il Paradiso del cibo a Manhattan

New York Stati Uniti

Google ha la sua sede anche a New York

Curiosità New York

Halloween – Le origini e i festeggiamenti negli Stati Uniti

New York Stati Uniti

Bowling Green: il piccolo parco a Lower Manhattan

New York Stati Uniti

Visita a Central Park – Manhattan

New York Stati Uniti

La Fearless Girl di Wall Street

New York Stati Uniti

Il Toro di Wall Street: tra storia e curiosità

New York Stati Uniti

Cosa evitare a New York: National Geographic Encounter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *