Categorie
Stati Uniti Washington DC

Cimitero di Arlington: il tour tra le tombe dei Kennedy e il cambio della guardia

Il Cimitero Nazionale di Arlington è il più grande e conosciuto cimitero militare degli Stati Uniti: luogo di sepoltura della famiglia Kennedy e custode della Tomba del Milite Ignoto che con il cambio della guardia affascina ogni ora centinaia di visitatori.

Ma il Cimitero di Arlington è molto più di questo: è un’istituzione, il simbolo del patriottismo americano e qui, moltissimi soldati scelgono di farsi seppellire.

Ed è anche storia: nato durante la guerra di secessione proprio a fianco della casa del generale sudista Robert Edward Lee, oggi la accoglie come museo.

Cosa vedere al Cimitero di Arlington
Qualche curiosità su Arlington Cemetery
Dove si trova il Cimitero di Arlington
Come raggiungere il Cimitero di Arlington
Tour del cimitero di Arlington: costi e orari

Cosa vedere al Cimitero di Arlington

Arlington Cemetery Virginia

All’interno di un’area di 2,5 kmq, ad oggi ci sono circa 450mila tombe: lapidi bianche, tutte uguali, disposte in file lunghissime che si allontanano verso l’infinito dei verdi prati da cui, sobrie, spoglie fanno capolino.

Tra queste, alcune sono quelle di personaggi più conosciuti. La più importante è sicuramente quelle del presidente John Fitzgerald Kennedy e della sua famiglia.

La Tomba di John Fitzgerald Kennedy

Tomba di John Fitzgerald Kennedy - Cimitero di Arlington
Tomba di John Fitzgerald Kennedy – Cimitero di Arlington

Dopo aver visto il Mausoleo che accoglie Lincoln o la tomba di ML King ad Atlanta, ammetto che non mi aspettavo tanta sobrietà per il luogo dove riposano le spoglie del presidente.

Una lapide nera, adagiata sul selciato in un angolo più nascoso della collinetta e la fiamma eterna. Accanto, anche quella della moglie Jacqueline Kennedy Onassis e poco distante, il fratello Robert, il terzo figlio del presidente: Patrick, morto a soli due giorni dalla nascita e la figlia, persa in un aborto nel 1955.

Semplici ma di forte impatto emotivo.

Fin dai primi anni successivi alla sua morte, la tomba è stata meta di pellegrinaggio di milioni di visitatori e nel 1964 ha ispirato anche un francobollo in cui era rappresentato il volto di Kennedy affiancato dalla fiamma eterna.

Memorial amphitheater

Memorial Amphitheater Cimitero di Arlington Virginia
Memorial Amphitheater

Un grande anfiteatro, bianco candido, in stile neoclassico, utilizzato per le cerimonie ufficiali di Pasqua e durante il Memorial Day e il Veterans Day. All’ingresso Ovest è incisa una frase di Orazio: “è dolce e dignitoso morire per la patria”. Sopra il colonnato sono ricordate le 44 battaglie combattute dagli Stati Uniti, mentre dietro al palco si nasconde la Tomba del Milite Ignoto.

La Tomba del Milite Ignoto e il Cambio della Guardia

Tomba del Milite Ignoto - Cimitero di Arlington
Tomba del Milite Ignoto – Cimitero di Arlington

The Tomb of the Unknown Soldier è una dei motivi principali per cui visitare il Cimitero di Arlington.

Situata in cima ad una scalinata che si affaccia sulla città, vede svolgersi ogni mezz’ora, da aprile a settembre e ogni ora da ottobre a marzo, la solenne cerimonia del cambio della guardia. In un silenzio assoluto, interrotto solamente dai passi e dalle voci dei soldati, cattura lo sguardo commosso e curioso di centinaia di spettatori, immobili e stupiti da cotanta devozione.

Il Marine Corps Memorial

Un monumento dedicato a tutti i Marines che hanno perso la vita per gli Stati Uniti dal 1775 ad oggi. L’architetto Felix W. de Weldon si ispirò ad una famosa fotografia di Joe Rosenthal, che immortalava sei soldati nell’atto di piantare la bandiera americana durante la battaglia di Iwo Jima.

Sovrasta la Arlington Boulevard, all’altezza di Meade Street.

La Arlington House

La Arlington House può essere considerata il motivo per cui il cimitero è stato collocato proprio su quella collinetta. Vi abitava il Generale Robert E. Lee, diventato un traditore dopo aver scelto di schierarsi con l’esercito Confederato.

Si cercò così di impedirgli di far ritorno alla sua residenza, che oggi è un National Memorial in cui è possibile ripercorrere la sua storia e quella della Guerra Civile americana.

Altre figure di spicco sepolte ad Arlington

Tra le tante figure illustri che riposano in questo cimitero, ci sono anche:
William Howard Taft, il primo presidente sepolto ad Arlington, che iniziò la tradizione del lancio cerimoniale durante l’apertura della stagione di baseball,
Anita Newcomb McGee la prima donna chirurgo dell’esercito americano, che fondò il Corpo delle Infermiere dell’esercito addestrando anche quelle giapponesi,
Pierre Charles L’Enfant, l’architetto e ingegnere che, supportato da George Washington, ha progettato l’organizzazione delle strade a Washington, compresa l’area del National Mall e l’attuale Pennsylvania Avenue.

E poi ancora Robert Peary ex ufficiale della Marina ed esploratore polare a capo della spedizione del 1909 che è stata considerata la prima ad aver raggiunto il Polo Nord geografico, e Charles “Pete” Conrad, il terzo uomo che ha camminato sulla luna.

Ci sono poi ben 30 monumenti e memoriali, tra cui quello dedicato ai passeggeri del volo Pan Am 103, agli astronauti di Challenger e Columbia e alle vittime del Pentagono (lì vicino) durante l’attentato dell’11 settembre.

Per scoprire i punti di vostro interesse potete scaricare l’app consigliata nel sito ufficiale.

Qualche curiosità su Arlington Cemetery

Cimitero di Arlington

Il cimitero è stato fondato sul principio che tutti i soldati sepolti sono uguali perché tutti hanno servito con onore il proprio paese. Nacque quando gli altri cimiteri di Washington non potevano più accogliere le migliaia di salme dei caduti durante la guerra di secessione.

Inizialmente era destinato ai combattenti le cui famiglie non potevano permettersi di reclamare la salma, ma da quando alcuni stimati ufficiali dell’Unione, decisero di esser sepolti lì, divenne molto ambito.

In un futuro molto prossimo però, non ci sarà più spazio per accogliere le salme di tutti i soldati e delle loro famiglie, come era in principio. Per questo motivo i criteri per esservi seppelliti, hanno subito un irrigidimento e si sta già pensando a trovare una nuova collocazione.

Dove si trova il Cimitero di Arlington

Lincoln Memorial in lontananza Cimitero di Arlington
Lincoln Memorial in lontananza

Il famoso cimitero si trova in Virginia, nonostante sia semplicemente sulla sponda opposta del fiume Potomac rispetto a Washington D.C.

Appena dietro al Lincoln Memorial, l’Arlington Memorial Bridge, collega il Distretto di Columbia alla collina di Arlington.

Come raggiungere il Cimitero di Arlington

Come appena detto, il Cimitero di Arlington è vicino al National Mall, ma vi renderete conto che le distanze sono ingannevoli e raggiungerlo a piedi potrebbe esser un po’ troppo impegnativo, soprattutto se già avete perlustrato tutto il Mall.

Una comoda opzione è la metropolitana: si raggiunge con la linea blu fino alla fermata Arlington Cemetery Metro Station.

In alternativa, l’auto è sempre una buona soluzione: si arriva in pochi minuti percorrendo Memorial Avenue.

Dove parcheggiare

Il cimitero è fornito di un grande parcheggio per i visitatori. All’ingresso è necessario ritirare il biglietto al casello per pagare poi la tariffa oraria al Welcome Center o alle macchinette automatiche (che accettano solo carte di credito).

Il costo è di 2$ l’ora e garantisce 20 minuti di tempo extra per l’uscita.

Tour del cimitero di Arlington: costi e orari

Obelisco Washington Dc in lontananza - panorama dalla terrazza del Cimitero di Arlington
Obelisco Washington Dc in lontananza

Chiunque desideri accedere al cimitero, è tenuto a mostrare un documento d’identità valido. Per i cittadini non americani è richiesto il passaporto.

E’ aperto 355 giorni l’anno con i seguenti orari:

1 aprile – 30 settembre dalle 8:00 alle 19:00
1 ottobre – 31 marzo dalle 8:00 alle 17:00

I tour partono dal Welcome Center da mezz’ora dopo l’apertura ad un’ora prima della chiusura.

Il costo del biglietto è di 15 $ per gli adulti,
7.25 $ dai 3 agli 11 anni,
11 $ sopra i 65 anni.

Per l’acquisto del biglietto online: www.arlingtontours.com

Si può scegliere di visitarlo in autonomia oppure di salire a bordo della navetta che ferma nei punti di maggiore interesse. Durante la settimana le fermate sono 7, nel weekend ne vengono aggiunte altre 3.

Il supporto di un mezzo di trasporto è sicuramente un’opzione consigliata: spostarsi a piedi può essere stancante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *