Categorie
New England Stati Uniti

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno? Mettetevi comodi e preparatevi a fare qualche scelta, oppure cercate la comodità in un paio di scarpe e iniziate ad allenarvi per una bella camminata.

Philadelphia passa spesso in secondo piano, rispetto a Washington o New York che distano solo un’ora. Si pensa che escludendo la Liberty Bell e la scalinata del Philadelphia Museum of Art, resa famosa dal film Rocky, non ci sia molto altro da fare. Grandissimo errore.

Philadelphia meriterebbe almeno un paio di giorni, meglio 3, ma in questo articolo cercherò di raccontarvi la mia visita di 24 ore in città, organizzata in due mezze giornate e una notte.

Pensate innanzitutto che Philadelphia è Patrimonio dell’Umanità UNESCO e una delle più antiche città degli Stati Uniti, nonché la prima capitale, in cui nel 1776 venne firmata la Dichiarazione d’Indipendenza.

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno: tutte le mie tappe

Prima mezza giornata
Eastern State Penitentiary
Philadelphia Museum of Art e la scalinata di Rocky
City Center, locali e City Hall
Seconda mezza giornata
Independence National Historic Park
Old City: Elfreth’s Alley, US Mint & Betsy Ross House
Reading Terminal Market
Edgar Allan Pоe National Historic Site
Extra tip: cosa vedere a Philadelphia in un giorno
Magic Gardens
Murales South Street
One Liberty Observation Deck

Il mio tour in città è iniziato nel primo pomeriggio con una tappa che spesso non viene presa in considerazione ma che raccomando fortemente:

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno: prima mezza giornata

Eastern State Penitentiary

Eastern State Penitentiary - Cosa vedere in un giorno a Philadelphia
Eastern State Penitentiary – Cosa vedere in un giorno a Philadelphia

Siamo di fronte ad uno dei penitenziari più importanti della storia americana. Qui è stato perfezionato il sistema rivoluzionario di incarcerazione, che promuoveva la correzione piuttosto che la punizione. Ha ospitato anche Al Capone e il cane Pep “The Cat-Murdering Dog” e gli ambienti, lasciati in balia del passare del tempo, raccontano ogni attimo della vita dei prigionieri…

Ve ne parlo dettagliatamente nell’articolo “Una visita da brivido all’Eastern state Penitentiary” e vi consiglio di includerlo nella visita di Philadelphia, anche se avete un solo giorno a disposizione.

Philadelphia Museum of Art e la scalinata di Rocky

Statua di Rocky Balboa - Philadelphia Museum of Art - Cosa fare in un giorno a Philadelphia
Statua di Rocky Balboa – Philadelphia Museum of Art

2600 Benjamin Franklin Pkwy

A poco più di 1 km di distanza dal penitenziario, la Statua di Rocky, fatta costruire da Stallone durante le riprese, alla destra della scalinata del Museum of Art di Philadelphia, è diventata ormai un simbolo della città.

E dopo un bel selfie con il pugile, proverete anche voi a salire di corsa tutte quelle scale? Io posso dirvi che una volta lì di fronte me le aspettavo più lunghe, ma dopo aver tentato di replicare la scena del film, la fatica si sente ugualmente.

Una volta raggiunta la meta, la vista sul parco di fronte, il JJ Anderes Park è molto suggestiva, anche quando è ricoperto di neve che inizia a sciogliersi.

All’interno del museo sono esposte opere di pittori delle maggiori correnti europee: Turner, Botticelli, Van Gogh, Monet, Manet, Renoir, Rousseau.

Questa è stata la visita che ho dovuto eliminare dalla mia lista di cosa vedere in un giorno a Philadelphia, a voi la scelta, in base ai vostri interessi.

È aperto tutti i giorni tranne il lunedì con orario:
10am – 5pm martedì – sabato e domenica.
Apertura prolungata fino alle 8:45 pm il mercoledì e venerdì.
Potrebbe essere una buona idea approfittare di questa estensione per riuscire ad inserirlo nel vostro tour.
Il costo è di 20 $ per gli adulti, 14 $ ridotto per studenti.
Per tutte le info relative alla visita vi lascio il link del sito ufficiale

JJ Andres Park innevato - Washington munument fountain, di fronte al Museum of Art cosa vedere in un giorno a Philadelphia
JJ Anderes Park innevato – Philadelphia

City Center, locali e City Hall

La sera, per non perdermi un’area vivace e graziosa della città, ho organizzato un giro tra locali, murales, installazioni insolite e l’elegante City Hall.

Molletta gigante

A Centre Square, 1500 Market Street, all’ingresso della metro di Center City e proprio di fronte al City Hall, bastano pochi minuti per stupirsi di fronte a una… molletta gigante.

Molletta Gigante accanto al City Hall Philadelphia cosa vedere in un giorno
Molletta Gigante accanto al City Hall Philadelphia

Il monumento “clothespin” è stato realizzato nel 1976 da Klaus Oldenburg, che amava creare monumenti insoliti che rappresentavano cose semplici: una scopa, uno spazzolino da denti, una pala ed anche una coda di leone.

City hall

1400 John F Kennedy Blvd

Particolarmente suggestiva è anche l’architettura, in stile eclettico – Napoleone III del City Hall, progettato per essere l’edificio più alto al mondo: primato che però ha mantenuto solo per poco tempo. La sua torre è alta 168 metri e sulla sua sommità svetta la statua di William Penn fondatore della città.

La sua imponenza lascia senza fiato.

Scorcio notturno sul City Hall di Philadelphia cosa vedere in un giorno
Scorcio notturno sul City Hall di Philadelphia

Questa zona è ideale per passare una serata in allegria tra locali caratteristici e buon cibo. Se poi siete in città per qualche particolare ricorrenza (come me per il St. Patrick’s Day) qui troverete sicuramente festeggiamenti a tema.

Festeggiamenti di Saint Patrick's - Nelle vicinanze del City Hall cosa fare in un giorno a Philadelphia
Festeggiamenti di St Patrick’s – Nelle vicinanze del City Hall Philadelphia

Nelle immediate vicinanze, se le tempistiche lo consentono da non perdere: One Liberty Observation Deck & Love Park.

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno: seconda mezza giornata

La mattina della seconda mezza giornata, mi sono dedicata alla visita dell‘Independence National Historic Park, nella parte più antica della città, testimone di cruciali avvenimenti della Rivoluzione Americana. Un’area così importante per gli Stati Uniti da esser definita “America ‘s most historic square mile”.

Independence National Historic Park

Prima cosa da fare: sveglia presto per accaparrarsi i pass per la visita dell’Independence Hall.

Il tour è gratuito ma l’unico modo per parteciparvi e per accedere alla Independence Hall è recarsi al Visitor Center (6th and Market Street) e registrarsi per l’ingresso in un orario specifico.

La distribuzione inizia alle 8,30 ed è consigliato non arrivare più tardi delle 8,45 soprattutto in alta stagione. A Gennaio e Febbraio non è necessario procurarsi il ticket, così come dopo le 5 pm nell’orario estivo.
I tour partono ogni 15, 20 o 30 minuti dietro l’ala est dell’Independence Hall, ed è necessario presentarsi almeno mezz’ora prima dell’inizio. Calcolate almeno una decina di minuti anche solo per raggiungerlo dal Visitor Center, e preparatevi ai controlli al metal detector, nell’area situata all’angolo tra 5th e Chestnut Street.

Liberty Bell

Liberty Bell - Independence Hall - cosa vedere in un giorno a Philadelphia
Liberty Bell – Independence Hall – Cosa vedere in un giorno a Philadelphia

In attesa del tour calcolatevi del tempo anche per ammirare la Liberty Bell (ingresso gratuito, in base all’ordine di arrivo), la campana che suonò il giorno dell’Indipendenza, collocata vicino alle fondamenta della casa di George Washington.

Independence Hall

Inizia così il tour della Independence Hall, all’interno di quelle sale in cui fu discussa e firmata la Dichiarazione d’Indipendenza.

La disposizione degli arredi e la cura dei dettagli, riportano improvvisamente a quell’evento. L’immaginazione vaga tra il brusio dei partecipanti con le bianche parrucche, le giacche e i panciotti stretti e le emozioni che possono aver provato nel far nascere gli Stati Uniti d’America, diventano anche un po’ nostre.

Proprio lì tra quelle mura, si è scritto uno dei capitoli più importanti della storia del mondo intero e sembra quasi di riviverlo.

Old City: Elfreth’s Alley, US Mint & Betsy Ross House

Terminata la visita guidata, non si può non proseguire verso la Old City, l’area che inizia dalla 6th Avenue. Qui siamo proprio dove sorse il primo nucleo cittadino e si respira ancora quell’atmosfera di una storia importante che stava iniziando ad esser scritta.

Dopo una triste parentesi durante gli anni ’50 del 1900, in cui era diventata una zona squallida, è tornata a risplendere in seguito ad una riqualificazione negli anni’ 70.

Nelle immediate vicinanze dell’Independence Hall troviamo già un paio di soste interessanti (da valutare in base ai tempi):

National Museum of American Jewish History 55 N 5th Street, un edificio con la facciata in vetro in cui si ripercorre la storia della comunità ebraica.

Us Mint in Arch Street tra la 4th e la 5th street, la zecca dello Stato, un must per gli amanti delle monete.

Museum of the American Revolution 101 S 3rd Street dove vengono raccontate, attraverso mostre interattive, storie dei personaggi e degli eventi complessi che hanno innescato la continua ricerca americana di libertà e uguaglianza. Maggiori info qui.

Da non perdere invece, Elfreth’s Alley (2nd Street tra Arch Street e Race Street): una stradina lastricata con pittoresche casette in mattoncini rossi, ben 32 case storiche, per un salto temporale nella Philadelphia del 1700.

E poco distante merita una sosta anche la Betsy Ross House, al 239 di Arch Street, in cui la sarta del generale Washington, cucì la prima American Flag.

Reading Terminal Market

12th 2 Filbert Street

A pranzo non può mancare una visita al mercato alimentare, in cui perdersi tra tanti prodotti multietnici. Cosa assaggiare? Sicuramente la tipica Philly Cheesesteak, un panino tipo baguette ripieno di straccetti di manzo e formaggio…

Io però, nostalgica degli Stati del Sud, ho scelto un delizioso gumbo.

Edgar Allan Pоe National Historic Site

532 N 7th St, Philadelphia

Sapevate che dal 1837 al 1844 Edgar Allan Poe ha vissuto a Philadelphia? L’Edgar Allan Poe National Historic Site è l’unica tra le tante case che ha affittato in quegli anni ad esser sopravvissuta.

Le stanze della sua residenza sono spoglie, in uno stato di semi degrado e solo dei pannelli dipinti alle pareti mostrano quello che poteva essere l’arredamento scelto dal grande scrittore del gotico.

Nelle residenze limitrofe però è stata allestita una sala per la proiezione di film e per esposizioni minori ed anche un negozio di souvenir. Non è coinvolgente come il Poe Museum di Richmond Virginia, ma ugualmente utile per scoprire nuovi interessanti informazioni sulla sua vita.

L’ingresso è libero ed il museo è aperto dal venerdì al sabato dalle 9 a mezzogiorno e dalle 13 alle 17. Per maggiori informazioni: nps.gov.

Extra tip: cosa vedere a Philadelphia in un giorno

Magic Gardens

1020 South Street

Un museo a cielo aperto di coloratissimi mosaici formati dai materiali più impensabili. Piastrelle della cucina, piatti di porcellana, ruote di bicicletta. Sono stati realizzati dell’artista Isaiah Zagar e tappezzano ogni superficie dell’area di South Street che comprende anche un grande labirinto all’aperto.

E’ aperto al pubblico dalle 11:00 alle 18:00 dal mercoledì al lunedì e chiuso il martedì.

Per maggiori info phillymagicgardens.org

Murales South Street

A soli 600 metri dai Magic Gardens, South Street è un meltin’ pot di culture e spazi vivaci e colorati. Brulica di murales e di negozi eclettici, bohemien, bar, ristoranti. Un clima festoso e allegro in ogni momento della giornata.

One Liberty Observation Deck & Love Park

1650 Market Street & Arch Street

A pochi passi dal City Hall si incontra per prima la splendida piazza con la fontana e l’iconica scritta LOVE al centro. 400 metri più avanti l’One Liberty Observation Deck, inaugurato nel novembre 2015, offre a Philadelphia una splendida vista panoramica, sulla downtown, dal 57 ° piano del One Liberty Place.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.