Categorie
Italia Umbria

Cosa vedere a Tuoro sul Trasimeno: il borgo e i lidi

Un piccolo borgo medievale arroccato sul Lago Trasimeno, in Umbria, Tuoro sul Trasimeno si estende tra il centro storico e il lido, direttamente affacciato sul lago e nasconde molto più di quello che ci si immagini.

Il borgo di Tuoro sul Trasimeno
Tuoro lido
I nostri consigli per una visita a Tuoro
I lati negativi della nostra visita a Tuoro
Come raggiungere Tuoro sul Trasimeno
Eventi Annuali

Cosa vedere a Tuoro sul Trasimeno

La prima cosa che consigliamo di fare non appena arrivati in paese è di rivolgersi al punto informazioni gestito dalla Proloco, in piazza Garibaldi 7. Oltre a ricevere informazioni sulle aperture e sui percorsi possibili per esplorare il paese, troverete una splendida terrazza panoramica che si affaccia sul lago.

Piazza Rondò nel centro di Tuoro sul Trasimeno

Piazza del Rondò con la Fontana della Vita - Tuoro sul Trasimeno
Piazza del Rondò con la Fontana della Vita – Tuoro sul Trasimeno

La piazza appena citata è anche chiamata Piazza del Rondò per la particolare scultura installata al centro. Si tratta di un’opera realizzata da Mauro Berrettini, chiamata “Fontana della vita”, ispirata ai concetti di natura e cultura.

L’artista considera l’Etruria come uno scrigno prezioso e rappresenta l’apertura della valle con al centro l’acqua che scorre come fosse un grembo femminile.

L’opera racchiude però anche una romantica leggenda a cui deve il soprannome di Najas.

Si narra che una naiade (ninfa delle acque dolci) si innamorò del re etrusco Trasimeno e scappò a Tuoro portando con sé il segreto del suo amore. Nell’opera la ninfa offre la sua isola come se fosse una parte di sé, in quanto figlia dell’acqua e della terra.

Piazza del Municipio di Tuoro

Il nostro tour del borgo prosegue poi nella piazza centrale del paese dove è collocata la Fontana costruita in marmo travertino (poi sostituito alla base con la pietra serena locale) insieme all’acquedotto comunale.

Piazza del Municipio con la fontana - Tuoro sul Trasimeno
Piazza del Municipio con la fontana – Tuoro sul Trasimeno

In origine era circondata da una ringhiera in ferro battuto, tolta durante il secondo conflitto mondiale quando gli abitanti furono costretti a utilizzare tutto il ferro possibile per costruire le armi.

Purtroppo al momento della nostra visita la maggior parte delle altre attrazioni erano chiuse quindi abbiamo solo potuto fare un breve giro per il centro per poi dirigerci verso il lido, molto più movimentato ma ancora un po’ stordito.

Segnaliamo però anche l’Antico Mulino dell’olio scoperto per caso passeggiando tra i vicoli. Per noi sarebbe stata sicuramente un’esperienza particolare e interessante. E’ ad ingresso gratuito ma aperto solo il venerdì e sabato dalle 9 alle 13.

Antico Mulino dell'olio - Tuoro sul Trasimeno
Antico Mulino dell’olio – Tuoro sul Trasimeno

Il percorso storico archeologico della battaglia

Dovete sapere però che nel 217 a.C. a Tuoro si è svolta la famosa Battaglia sul Trasimeno, che vide l’esercito cartaginese guidato da Annibale Barca, sconfiggere le truppe romane. Proprio per questo è stato creato un percorso storico archeologico della battaglia che si snoda nelle campagne circostanti e comprende ben 12 aree di sosta.

In ciascuna di queste troverete pannelli esplicativi in 4 lingue che rievocano gli avvenimenti salienti dello scontro. Sono circa 16 km di pista ciclabile che ha inizio nei pressi di Borghetto dove è avvenuta la “Sosta del Malpasso” e termina alla sosta 12 “Il Porto di Casa del Piano. Le oscillazioni storiche della linea di costa del Lago Trasimeno”.

Il Museo di Annibale sul Trasimeno

Per arricchire la conoscenza storica dell’evento è stato recentemente aperto il Museo di Annibale al Trasimeno (si accede dall’ufficio informazioni) allestito con pannelli multimediali. Tratta di archeologia, geologia e geografia, con approfondimenti sulle teorie dello scontro e sulle battaglie della seconda guerra punica.

Il costo del biglietto è di 3€ per gli adulti e 2€ per i bambini, ma fate attenzione agli orari di apertura: il pomeriggio non è sempre aperto e chiude sempre in pausa pranzo, tranne la domenica.

Vi lascio qui il sito ufficiale della Proloco con le info dettagliate e se programmate il viaggio in anticipo vi consiglio di chiamare per conferma.

Torre pendente di Vernazzano

A pochi km dal centro di Tuoro, un altro percorso naturalistico conduce ai resti di un centro abitato risalente almeno alla fine del sec. XI. Si trovava lungo la via principale che nel 1300 collegava Perugia e Cortona e oggi suscita particolare interesse per uno dei pochi resti rimasti: la Torre pendente, inclinata di ben 14 gradi.

Il terremoto del 1753 e le successive frane lungo il letto dei torrenti Rio e Tegone distrussero quasi totalmente l’abitato di Vernazzano vecchio. Del castello rimangono solo i ruderi delle mura mentre la torre è stata ingabbiata con resistenti tiranti metallici per evitare che finisse distrutta al suolo.

Lungo il percorso si incontrano anche le macerie della chiesa di San Michele Arcangelo, mentre la chiesa di Santa Maria delle Trosce è in condizioni leggermente migliori.

Per visitare la torre si può raggiungere in auto l’abitato di Vernazzano vecchio fino alla chiesa di Santa Lucia e poi proseguire a piedi lungo un breve sentiero.

Cosa vedere a Tuoro lido:
le rive del lago e il Campo del Sole

A 3 km circa dal centro di Tuoro, le rive del lago Trasimeno con la bella stagione sono sicuramente più animate del borgo. Seguendo le indicazioni stradali per “imbarco traghetti”, una piccola stradina porta ad un’area allestita con varie strutture ricettive, camping, piscina, bar, ristoranti e qualche chiosco qua e là. Prendendo il molo come punto di riferimento, alla sua destra troverete la spiaggia sia attrezzata che libera, con la possibilità di noleggiare attrezzature acquatiche.

L’acqua qui è molto bassa fino a qualche metro dopo la riva, ideale per i bambini.

Il Campo del Sole

Campo del Sole - Lido di Tuoro sul Trasimeno
Campo del Sole – Lido di Tuoro

Sulla sinistra del molo si trova invece il Campo del Sole, un museo a cielo aperto unico nel suo genere. Nasce dal progetto di Pietro Cascella in collaborazione con Mauro Berrettini e Cordelia von den Steinen e di molti artisti, anche internazionali, che hanno contribuito alla realizzazione delle sculture. Vuole essere un luogo del ricordo e di meditazione per riproporre l’importanza storica del luogo ma anche il desiderio di favorire l’aggregazione e la riflessione.

E così 27 colonne alte circa 4,5 metri, disposte a spirale, portano ad una tavola centrale che sorregge il sole. Colonne che si ispirano a divinità, a simboli bellici o ad eventi atmosferici. Una marcata simbologia legata alla sfera sessuale, agli animali che popolano il lago o alla magia, alla materia e agli elementi cosmici.

Una moderna Stonehenge, in cui fermarsi ad osservare i dettagli e rilassarsi cullati dal solo rumore delle acque del lago, di qualche animaletto e dai colori della natura circostante.

L’Isola Maggiore sul lago Trasimeno

Dal molo di Tuoro si può raggiungere in meno di 10 minuti, anche l’isola Maggiore, ben visibile al centro del lago. Un borgo grazioso da cui partono sentieri selvaggi per raggiungere punti panoramici e altre attrazioni che raccontano la storia dell’isola.

Sicuramente vale più di un’ora di visita, a differenza di ciò che ci era stato detto, così come il suo potenziale non ci è sembrato totalmente valorizzato. Vi portiamo a scoprirla meglio cliccando qui sotto.

I nostri consigli per una visita a Tuoro sul Trasimeno

Prima della visita al centro storico del paese, sinceratevi che i luoghi di vostro interesse siano aperti.

Organizzatevi nel caso in cui vogliate percorrere gli itinerari della battaglia o della torre di Vernazzano.

Per il primo impiegherete probabilmente più di un paio d’ore, sia a piedi o in bici che raggiungendo i vari punti in auto. Per il secondo almeno un’ora, considerando che dovrete raggiungere l’ingresso del sentiero in auto e che questo dista 4 km dal centro = circa 8 minuti e 5,5 km dalla spiaggia di Tuoro = circa 10 minuti.

Al centro informazioni troverete una mappa con un codice QR per poter accedere al sito in cui trovare le varie descrizioni dei luoghi segnalati.

Mappa di Tuoro sul Trasimeno con Qr Code
Mappa di Tuoro sul Trasimeno con Qr Code

I lati negativi della nostra visita a Tuoro

Alcuni di questi però purtroppo non sono accessibili ed è un vero peccato.

Per quanto poi sia piacevole trascorrere una giornata rilassante sulle rive del lago, nei pressi del molo di Tuoro abbiamo notato alcuni elementi negativi che certo non ci permettono di descrivere la località come idilliaca. E di fronte ai quali non si può rimanere impassibili.

Le acque del lago erano piene di pesci morti galleggianti tra le alghe. Non sappiamo il motivo, ma di certo non ci hanno fatto un bell’effetto.

Le aree verdi all’ombra degli alberi emanavano un forte odore nauseabondo. Anche qui non sappiamo se fosse dovuto ai secchi dell’immondizia o ai bagordi di qualcuno, certo è che dopo poco abbiamo dovuto interrompere il nostro picnic.

Tra i locali e nei prati si aggirano dei gatti molto secchi, sicuramente malnutriti (considerando come si sono avventati sui nostri pasti), senza pelo e con evidente malattia della pelle. Non sono nemmeno socievoli. Anche di loro non sappiamo la storia, certo è che dispiace vederli in quelle condizioni.

Speriamo che sia solo un effetto delle chiusure e che l’area abbia bisogno di qualche giorno in più per rimettersi in sesto. O ancora meglio, speriamo che sia un caso isolato…

Come raggiungere Tuoro sul Trasimeno

Tuoro sul Trasimeno è uno dei primi borghi umbri che si incontrano dopo aver superato il confine con la Toscana.

Da Arezzo si può raggiungere percorrendo la SR71 in direzione sud, che attraversa le campagne toscane e alcuni dei paesi più rinomati come Castiglion Fiorentino o Cortona.

Autostrada A1: uscita Valdichiana e poi il raccordo autostradale Bettolle Perugia fino all’uscita Tuoro.

In treno: Tuoro è servito anche dalla linea ferroviaria Ancona – Foligno – Firenze

Arrivando da sud o da est prendere la strada a scorrimento veloce più comoda in direzione Perugia e nello svincolo autostradale nei pressi del capoluogo umbro proseguire in direzione Bettolle.

Eventi annuali a Tuoro

Infiorata del Corpus Domini: durante un weekend di giugno il borgo di Tuoro si colora delle mille tonalità dei fiori che vengono utilizzati per creare rappresentazioni in tutto il paese.

Moon in June: durante la seconda metà di giugno per 3 giorni l’Isola Maggiore si anima con il festival della musica che vede ospiti importanti esibirsi dalle 18 in poi, per accompagnare la magia del sole che tramonta sul lago. Negli anni si sono susseguiti Vinicio Capossela, Carmen Consoli, Brunori Sas.

Ferragosto torreggiano: da fine luglio al 15 agosto i 4 rioni del paese organizzano eventi teatrali, sfilate, animazioni, giochi e rievocazioni storiche ispirate alla battaglia del Trasimeno. Uno degli eventi più attesi e vivaci di tutta l’estate.

Festa dell’olio: a novembre si celebra uno dei prodotti d’eccellenza della zona: l’olio extravergine di oliva, attraverso convegni, mercatini, degustazioni e varie esperienze che hanno al centro dell’attenzione proprio “l’oro verde di Tuoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.