Categorie
Austria Europa Vienna

Vienna, 23 cose insolite da vedere

Che Vienna sia la città delle sontuose residenze imperiali, dei castelli e dei palazzi storici in stile barocco o liberty e la capitale mondiale della musica è ormai una certezza, ma le cose da vedere sono davvero infinite…

Per questo oggi faremo un tour virtuale nella Vienna insolita, meno affollata, meno turistica, ma altrettanto degna di una visita. Storia, architettura, arte, natura e anche un pizzico di divertimento …

23 cose insolite da vedere a Vienna

Palazzo della Secessione Viennese
Museo di Sigmund Freud
Pasqualatihaus – Memoriale a Beethoven
La cripta dei Cappuccini
Pagoda della Pace
Chiesa di San Francesco d’Assisi
Inceneritore di Spittelau
Dc Tower
Campus WU
Gasometer Vienna
Karl Marx Hof
Chiesa russa ortodossa di San Nicola
Augarten
Stadtpark
I cimiteri di Vienna: ZentralFriedhof & St. Marx
Uno City
La Repubblica di Kugelmugel
Judenplatz e la Vienna Ebraica
Gli ombrelli colorati di Sūnnhof
Resti romani e medievali lungo la linea metropolitana
Stock im Eisen

Time Travel Vienna
3D PicArt Museum

Vienna, cose insolite da vedere: i musei

Il palazzo della Secessione Viennese

Vienna cose da vedere insolite il palazzo della Secessione viennese
Palazzo della Secessione Viennese – Vienna

Un altro palazzo scintillante ed insolito, dove dominano il bianco e l’oro della cupola. Questa volta però lo stile è il Liberty e si trova in centro a Vienna, vicino alla trafficata Karlsplatz e al Nachsmarkt.

Il palazzo della Secessione Viennese, fu costruito solo un anno dopo che Klimt e altri artisti decisero di fondare una propria corrente artistica. Ospita ancora oggi una delle opere più sensazionali di Klimt: il fregio di Beethoven.

Un’opera di 34 metri che si estende su tre pareti in omaggio al compositore che in quel periodo rappresentava l’incarnazione del genio sofferente.

Museo di Sigmund Freud

Sala d'aspetto della casa museo di Sigmund Freud a Vienna . cose da vedere
Sala d’aspetto della casa museo di Sigmund Freud a Vienna

L’accoglienza di Vienna riservata a tutte le menti geniali, ha attirato anche Sigmund Freud che vide nella città il luogo ideale in cui portare avanti i suoi studi. Ed è proprio nel palazzo in Berggasse 19, in cui ha vissuto e lavorato per ben 47 anni che è nata la psicoanalisi.

Recentemente ristrutturato, per la prima volta dalla sua apertura nel 1971, il museo ha reso accessibili tutte le stanze, testimoni della vita del genio. Dal suo appartamento allo studio in cui accoglieva i pazienti.

Un tuffo indietro nel tempo, che ripercorre tutte le sue ricerche e delinea un quadro dettagliato della società in cui viveva. Dalla paura e ansia per la guerra, al regime nazista, che ha condizionato l’esistenza di tutta la sua famiglia.

Pasqualatihaus – Memoriale a Beethoven

Vienna è definita la capitale della musica, non solo per il contributo di Mozart, ma anche di molti altri artisti, tra Beethoven che trovò in questa città accogliente e liberale, la propria dimora, per ben 35 anni.

Oltre al Museo Beethoven in Probusgasse 6, di fronte alla splendida Università Storica di Vienna, è stato allestito un memoriale in onore del grande compositore: la Pasqualatihaus. Qui visse per 8 anni e oggi vi sono raccolti cimeli a lui appartenuti e una vasta gamma di documenti, spartiti e informazioni che ne ripercorrono il soggiorno viennese e non solo. Accompagnati da postazioni audio in cui rivivere la sua carriera musicale.

La cripta dei Cappuccini

Vienna cose da vedere insolite: la cripta dei Cappuccini con le tombe della dinastia Asburgo
Tomba di Sissi Franz Joseph e del figlio Rodolfo – Cripta dei Cappuccini – Vienna

A pochi passi da Stephansdom, nei sotterranei di Vienna, sono custoditi i corpi di 150 membri della dinastia degli Asburgo. Sarcofagi sobri o esageratamente adornati di decori e dettagli, adagiati in fila nelle 10 stanze della cripta imperiale, dimostrano quanto sia effimero il potere di fronte alla morte.

Tra gli “ospiti più illustri” conoscerete sicuramente la Principessa Sissi, il marito l’imperatore Franz Joseph e il figlio Rodolfo, morto suicida.Ma alcuni corpi degli Asburgo non riposano solo in questa cripta.

Nel link all’articolo qui sotto, scoprirete il macabro mistero.

Vienna, cose insolite da vedere: architettura

La Pagoda della Pace a Vienna

La Pagoda della Pace lungo le rive del Danubio a Vienna, cose da vedere insolite e originali
La Pagoda della Pace lungo le rive del Danubio a Vienna

Sapevate dell’esistenza delle Pagode della Pace? E soprattutto vi aspettereste di trovare una struttura così insolita proprio lungo le rive del Danubio? Non è semplice da raggiungere, ma certamente ne vale la pena! Per questo le ho dedicato un’intero articolo che vi sarà d’aiuto! Non perdetevela!

Chiesa di San Francesco d’Assisi in Mexikoplatz

Vienna cose insolite da vedere la chiesa di San Francesco d'Assisi che sembra un castello sulle rive del Danubio
Chiesa di San Francesco d’Assisi – Vienna: cose insolite da vedere

Una chiesa o un castello?Affacciata sulle rive del Danubio, a pochi passi da Donauinsel, la chiesa dedicata a San Francesco d’Assisi in Mexikoplatz, sembra piuttosto un castello delle fiabe, se vista dal lato posteriore.
Molto più sobria negli interni, merita sicuramente una visita per la sua suggestiva e incredibile imponenza e per la bellezza disarmante. Così solitaria, poco fuori dal centro di Vienna, si staglia verso l’orizzonte infinito dominandolo incontrastata.

Inceneritore di Spittelau

Cose insolite da vedere a Vienna inceneritore di Spittelau
L’inceneritore di Spittelau – Vienna insolita

Certamente un impianto di trattamento termico dei rifiuti, può sembrare davvero insolito quanto inutile da visitare, ma quello di Vienna è stato ridisegnato esternamente dall’architetto ed ecologista Friedensreich Hundertwasser dopo un incendio che lo danneggiò nel 1987.

L’architetto è il solito che si è occupato della realizzazione delle Hundertwasserhaus, le case delle linee sinuose con le facciate colorate, ormai diventate un’icona di Vienna. E l’inceneritore di Spittelau ha lo stesso stile. Stravagante e piacevole.

Si trova in Spittelauer Lände 45, nella parte settentrionale del 9º distretto (Alsergrund) sul Donaukanal ed è il secondo maggior produttore di teleriscaldamento di Vienna.

Dc Tower

Cose insolite da vedere a Vienna DC tower lungo il Danubio
DC Tower Vienna

In una città in cui lo skyline è ancora spesso dominato da cupole e guglie delle architetture del passato, è sorprendente vedere come in periferia stiano sorgendo immensi grattacieli.

La DC Tower, con i suoi 250 metri di altezza e 60 piani è l’edificio più alto di tutta l’Austria, progettata dall’architetto francese Dominique Perrault. Con le sue forme ondulate si specchia sul Danubio e si confonde con il cielo, nella zona di Donauinsel, imperdibile soprattutto in estate.

Fermata U1 (metro rossa) Donauinsel.

Campus WU – Wirtschafts University Facoltà di economia

Biblioteca sospesa - Campus WU - Cose insolite da vedere a Vienna
Biblioteca sospesa – Campus WU – Cose insolite da vedere a Vienna

A breve distanza dal parco divertimenti del Prater il nuovo campus universitario della Facoltà di Economia sta diventando una delle mete più interessanti per gli appassionati di architettura, ma anche per chi è alla ricerca di una bellezza diversa da quella classica o di chi vuole proiettarsi nel futuro.

Architetti di fama mondiale hanno realizzato il complesso in poco più di 3 anni ma il progetto che attira più curiosi è la sensazionale biblioteca sospesa disegnata da Zaha Hadid.

L’Architekturzentrum Wien offre su prenotazione visite guidate di due ore nella cittadella universitaria. Info all’indirizzo email:  morandini@azw.at

Consiglio un giro anche alla sera, per una passeggiata rilassante, in uno scenario reso ancor più suggestivo dalla quasi assenza di persone.

Fermata U2 (linea viola) Messe-Prater

Gasometer

Gasometer Vienna

4 enormi gasometri, utilizzati dal 1899 al 1984 per immagazzinare il gas di Vienna, sono diventati oggi delle vere e proprie attrazioni.

Nelle loro strutture con un volume di ben 90.000 m³ ciascuna, oggi sono stati creati uffici, appartamenti, sale per eventi e negozi, tra cui uno immenso di strumenti musicali.

Fermata linea U3 Gasometer.

Karl Marx Hof

Karl Marx Hof Vienna cose insolite da vedere
Karl Marx Hof – Vienna

Nel quartiere di Heiligendstadt, il Karl Marx Hof si distingue per la sua facciata color ocra e terracotta e 4 archi sormontati da statue.

Apparentemente insignificante, è in realtà il più lungo singolo edificio residenziale al mondo. Si estende per 1100 metri e racchiude tutto ciò che può farlo essere una piccola città autonoma. Non solo appartamenti ma anche studi medici, asilo, piscine, negozi, farmacia e un ufficio postale.

Nacque nel periodo della Vienna Rossa per placare le proteste degli operai che vivevano in condizioni disagiate.

Capolinea della metro U4 Heiligenstadt.

Chiesa russa ortodossa di San Nicola

Chiesa russa ortodossa di San Nicola - Vienna insolita da vedere
Chiesa russa ortodossa di San Nicola – Vienna

La Chiesa russa ortodossa di San Nicola, con le 5 cupole in oro che brillano al sole, domina sui palazzi della zona di Rennweg, tra i parchi di Stadtpark e Schloss Belvedere.

Grazie al vicino passaggio rialzato che attraversa la ferrovia, si può ammirare in tutta la sua bellezza esteriore. Elegante ed appariscente racchiude così tanti dettagli da far girare la testa, soprattutto all’interno.

Fermata U4, S1, S2 Wien Rennweg poi 300 metri a piedi.

Vienna, cose da vedere: parchi storici cittadini

Augarten

L’Augarten è uno spazio verde pubblico che vanta di esser il più antico complesso barocco conservato a Vienna, classificato come edificio storico dal 2000.

Già dal 1614 era utilizzato come casino di caccia dall’imperatore Massimiliano. Nei secoli ha subito varie modifiche e ampliamenti: Leopoldo I lo fece costruire in primo stile barocco, ma pochi anni dopo fu in gran parte distrutto durante il secondo assedio turco nel 1683.

Nel XX secolo vi sono stati costruiti campi sportivi scolastici, una piscina comunale all’aperto, le due torri antiproiettile e un cimitero provvisorio di emergenza durante la Seconda Guerra Mondiale ed infine lo studio per lo scultore Gustinus Ambrosi.
Oggi il parco ospita infinite attività culturali e nella ex residenza estiva imperiale, si può visitare la Manifattura (la più antica d’Europa) e il Museo della Porcellana.

Fermata linea U2 Tabostrasse o U4 Friedensbrücke.

Stadtpark

In pieno centro cittadino, il parco in stile inglese, aperto al pubblico dal 1862, è uno dei più antichi di Vienna. 65mila mq di verde, sentieri, laghetti e il fiume Wien che lo divide in due.

Tra le tante statue spicca il monumento di bronzo dorato che omaggia Johann Strauss.

Tra i vari padiglioni e opere di architettura risalta invece il Kursalon, un edificio in stile storicista del rinascimento italiano che da impianto termale divenne un luogo popolare per concerti e balli, che si tengono ancora oggi.

Consigliato per una passeggiata rilassante e magari un picnic o una sosta ad ammirare la natura circostante in una delle numerose panchine che costeggiano i vari vialetti alberati.

Fermata metro U4 (verde) Stadpark.

I cimiteri di Vienna

Zentralfriedhof & St. Marx Friedhof

Tomba di Beethoven e Schubert e memoriale a Mozart - Zentralfriedhof cose insolite da vedere a Vienna
Tomba di Beethoven e Schubert e memoriale a Mozart – Zentralfriedhof Vienna

Anche i cimiteri a Vienna hanno un fascino irresistibile. Il Zentralfriedhof è il secondo più grande in Europa e colpisce per l’architettura liberty immersa nel verde.

Qui sono sepolti personaggi illustri come Beethoven, Falco, Johannes Brahms, Franz Schubert e Udo Jürgens. In onore di Mozart vi fu eretto anche un monumento, ma la sua tomba si trova nel Cimitero di S. Marx.

Per gli appassionati, sotto la camera mortuaria vicino all’ingresso 2, è stato allestito un interessante Museo Funebre che ripercorre la storia dei cimiteri e dei riti funebri a Vienna, dal 1800 ad oggi.

Monumento sepolcrale di Mozart - St. Marx Friedhof - Vienna
Monumento sepolcrale di Mozart – St. Marx Friedhof – Vienna

Anche il cimitero di St. Marx merita una visita per il suo stile Biedermeier e per il monumento sepolcrale in ricordo di Mozart che vi fu seppellito in una tomba senza lapide, mai più ritrovata.

Ad oggi non è più in uso ma vi lascerà stupefatti per come la natura e le tombe si uniscono armoniosamente in un ambiente ideale per letture e passeggiate.

E’ raggiungibile più comodamente in tram o in autobus, oppure con la linea arancio U3 che ferma però piuttosto distante.

Vienna, cose particolari da vedere

Uno City

Uno City Vienna cose da vedere Insolite
Uno City – Vienna

La Città dell’ONU è una delle quattro sedi ufficiali delle Nazioni Unite insieme a New York, Ginevra e Nairobi. Grattacieli e palazzi circondati da una meravigliosa area verde ospitano molte organizzazioni del famiglia Onu, che promuovono la pace, i diritti umani e lo sviluppo sostenibile. E’ possibile accedervi partecipando a visite guidate in diverse lingue.

L’indirizzo è Wagramer Straße 5.

E’ situato di fronte alla fermata della metro rossa U1, Kaisermühlen – VIC.

La Repubblica di Kugelmugel

Vienna cose insolite da vedere la casa sfera della Repubblica di kugelmugel
Vienna insolita: la Repubblica di Kugelmugel

Una strana casa a forma di sfera, in un angolo del famoso parco dei divertimenti del Prater. Ma questa non è sicuramente la sua caratteristica più particolare: nel 1976 il suo costruttore Lipburger, la dichiarò Repubblica di Kugelmugel.

Nessun organismo internazionale l’ha mai riconosciuta ufficialmente come tale, ma è un’attrazione insolita e simpatica da visitare. Solamente dall’esterno delle alte cancellate con filo spinato, però!

Fermata metro U1 o U2 Praterstern

Judenplatz e la Vienna Ebraica

Monumento di Rachel Whiteread. alle vittime del nazismo in Judenplatz Vienna cose da vedere
Monumento di Rachel Whiteread – Vienna Judenplatz

La Judenplatz è composta da tre diversi luoghi che formano un’unica unità commemorativa.

Il monumento di Rachel Whiteread, in memoria degli ebrei austriaci uccisi sotto il dominio nazionalsocialista.
Gli scavi che hanno portato alla luce una sinagoga medioevale, distrutta durante la cacciata e lo sterminio degli ebrei nel 1420-1421,
Il museo del giudaismo medioevale.

Si trova a pochi passi da Stephansplatz.

Un altro importante e poco conosciuto memoriale in ricordo delle persecuzioni naziste, si trova invece in Servitengasse e prende il nome di Schlussel gegen das Vergessen. Nel link cliccabile potete scoprire la sua triste storia.

Gli ombrelli colorati di Sūnnhof

Ombrelli colorati nel vicolo Sūnnhof - Vienna cose insolite da vedere
Ombrelli colorati nel vicolo Sūnnhof – Vienna

Gli ombrelli colorati sono ormai diventati una moda e la sorprendente Vienna non poteva certo non stare al passo.

Lungo la Landstraßer Hauptstraße, un arco conduce in un grazioso ed elegante vicolo nascosto. Nel Sūnnhof lo sguardo si perde tra le vetrine di negozi e ristoranti, ma anche verso il cielo e gli ombrelli arcobaleno.

La piacevole passeggiata in questo angolo meno conosciuto di Vienna permette di addentrarsi in una zona meno turistica ma non per questo meno bella.

Fermata U3 Rochusgasse e poi 300 metri a piedi.

Resti Romani e Medievali lungo la linea metropolitana

Durante gli scavi per costruire la linea metropolitana, Vienna ha regalato importanti tracce del passato più remoto, quello che ancora non la conosceva nella veste imperiale.

Alla fermata Rochusgasse (la solita degli ombrelli colorati) proprio lungo i binari della metropolitana sono sposti reperti di 2000 anni fa che probabilmente appartengono a tombe o templi dell’epoca dell’Impero Romano.

Alla fermata di Stephansplatz invece c’è una vera e propria cappella sotterranea, in parte recuperata e oggi visibile insieme ad un piccolo museo che ripercorre la nascita della città di Vienna. Si tratta della Virgil Kapelle, risalente probabilmente al 1220.

Stock-im-Eisen: un albero del Medioevo a Stephansplatz

Stock im Eisen - cose insolite da vedere a Vienna
Stock im Eisen – Vienna

Un albero del 1400 faccia a faccia con Stephansdom? Ebbene sì: lo Stock-im-Eisen è un tronco di abete rosso tempestato di chiodi come da usanza dell’epoca per chiedere protezione o in segno di ringraziamento per la guarigione da malattie.

Già dal 1500 si trovava in una delle abitazioni di quella piazza e il 16 gennaio 1974 lo Stock-im-Eisen è stato riconosciuto come un monumento da tutelare da parte della città di Vienna.

Si trova in Stock-im-Eisen-Platz 3, all’angolo tra Graben e Kärntner Straße nel Palais Equitable.

Vienna, cose insolite da vedere: divertimento e realtà virtuale

Time Travel Vienna

Terminiamo il nostro tour virtuale dei luoghi insoliti da visitare a Vienna con un tour che è davvero virtuale! Eravamo scettici se provare o meno questa attrazione, dal costo piuttosto alto e apparentemente più adatta ai bimbi.

Ma ci siamo ritrovati catapultati per un’ora in un appassionante viaggio nella storia di Vienna, fin dalla preistoria! Per poi passare alla peste, alla guerra con i turchi, assistere alla costruzione di Stephansdom, dialogare con Sissi e Franz Joseph e poi ancora con Mozart. E poi siamo stati rinchiusi in un bunker antiatomico…

Esperienze di realtà virtuale o interattive hanno reso tutto davvero suggestivo, ed eravamo nei sotterranei di Vienna.

Un modo divertente, originale, insolito e soprattutto non noioso per ripercorrere e scoprire i momenti salienti della storia della città. Chi l’ha detto che un po’ di leggerezza sia adatta solo ai bambini? Recentemente è stata aperta anche la sezione interamente dedicata a Sissi, che fa da guida in un viaggio inaspettato.

Trovate tutte le info per i singoli biglietti o quello cumulativo, orari e indirizzo nel sito ufficiale di Time Travel Vienna.

Non dimenticate che se siete in possesso della Vienna City Card otterrete uno sconto sui biglietti.

3D PicArt Museum

3d PicArt Museum cose insolite da vedere a Vienna
3D PicArt Museum – Vienna

Il 3D PicArt Museum è l’esempio di quanto Vienna pur essendo legata alla storia imperiale, non rinunci ad essere di tendenza. In questo museo si va solo per divertirsi e per farsi scattare foto decisamente insolite in compagnia.

Più di 40 scenografie ricreano situazioni assurde per dare quel pizzico di allegria e di originalità alle foto ricordo.

Fermata U1 fino a Karlsplatz e poi a piedi per 200 metri.

Quante di queste cose insolite da vedere a Vienna conoscevate, avete visitato o aggiunto alla wish list? Noi le abbiamo volute vedere tutte, in più viaggi però! E chissà che presto non lo aggiorneremo con altre … Ne abbiamo già qualcuna in mente!
E voi, avete qualcosa da suggerirci?

Di Simona

Simona, classe '87 e ancora sto cercando il mio posto nel mondo.
Ho lasciato un pezzettino di cuore negli Stati Uniti ma adoro viaggiare e meravigliarmi del mondo.
Viaggio low cost e sono sempre alla ricerca di luoghi curiosi e meno conosciuti.
Prima di partire programmo itinerari dettagliati, creo guide personalizzate e prendo appunti nei miei diari cartacei... E poi trasferisco tutto su questo blog: consigli ed emozioni per portarvi sempre in viaggio con me.

2 risposte su “Vienna, 23 cose insolite da vedere”

Grazie mille Rebeca per aver letto questo articolo e soprattutto per i tuoi ringraziamenti. Ci fa molto piacere sapere che il nostro lavoro viene apprezzato, è la nostra ricompensa più bella e ci spinge a fare sempre meglio. Grazie ancora e buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.