Categorie
Nevada Stati Uniti

Tonopah e i suoi fenomeni paranormali: spiriti e pagliacci

Letteralmente in mezzo al nulla, all’incrocio tra la US95 e la US 6 che attraversano il deserto del Nevada, Tonopah ha rischiato di scomparire come molte cittadine minerarie, ma ancora oggi conta circa 2000 abitanti e… non tutti sono vivi!

Se siete alla ricerca di un’avventura “estrema” tra ambientazioni inquietanti, e fenomeni paranormali, Tonopah potrebbe fare al caso vostro.

Fantasmi, clown o cimiteri? Qui non dovrete scegliere, questi sono tra i pochi personaggi rimasti ad animare Tonopah, tra la polvere del deserto e delle strade sterrate.

Ma prima di scoprirli tutti, un po’ di storia…

Come nasce Tonapah: la cittadina mineraria

Tonopah e i suoi fenomeni paranormali - La miniera e il disastroso incendio
Tonopah e i suoi fenomeni paranormali – La miniera e il disastroso incendio

Tonopah nasce in seguito ad una scoperta casuale e del tutto insolita. Si può dire che il merito lo ha avuto un asino “viaggiatore ribelle”. Si allontanò dal suo proprietario durante la notte, spingendosi fino ad una roccia che gli servì da riparo. Il cercatore d’oro Jim Butler si avventurò a cercarlo e si accorse che il masso era estremamente pesante per le sue dimensioni.

Scoprì ben presto che era una pepita d’argento, la seconda più grande mai trovata in Nevada. Da quel momento Tonopah visse un importante boom demografico, fino a quando non la colpì la sorte di tutte le città nate durante la corsa all’oro.

Tonopah oggi torna a vivere soprattutto grazie al suo passato e a quegli abitanti che non accettano di essersene andati e continuano a manifestare la loro presenza sotto forma di insoliti e continui eventi soprannaturali.

Gli investigatori del paranormale sono accorsi a Tonopah da ogni parte del mondo per indagare gli strani fenomeni. Siete pronti a scoprirli insieme a noi?

Tonopah e i suoi fenomeni paranormali

Mizpah Hotel
Tonopah Liquor Company
Tonopah Historic Mining Park
Vanwood Variety Store
Cimitero di Tonopah
Clown motel di Tonopah

Il Mizpah Hotel

Il Mizpah Hotel ha come ospite d’onore la Lady in Red, accoltellata e strangolata a morte dall’ex amante geloso, tra le stanze 502 e 504. Il suo fantasma infesta ancora il 5° piano e l’ascensore.

Ma non è sola: al terzo piano sembrano esserci bambini giocosi, mentre nel seminterrato gli spiriti dei minatori assassinati, continuano a farsi sentire. 

I Readers’ Choice Awards di USA Today, hanno definito il Mizpah l’hotel infestato numero uno del Nevada.

La Tonopah Liquor Company

Al 133 N Main St, troviamo un ospite un po’ burlone: George “Devil” Davis, amava fare scherzi quando era in vita e sembra che sia ancora il suo passatempo preferito. Insieme a lui, l’edificio ospita Hattie, una ex dipendente di bordello e barista dall’indole gentile che ama soprattutto i bambini.

Il Tonopah Historic Mining Park

Dove adesso si trova il il Visitor Center del Tonopah Historic Mining Park, al 110 Burro Street, abitò Bina Verrault, dopo aver lasciato New York da fuggitiva. Si dice che ami affacciarsi alle finestre e che sia in buona compagnia di tutti i minatori che persero la vita in quel periodo.

Sia i visitatori che i dipendenti hanno riferito di aver sentito voci sospette e le telecamere hanno testimoniato presenze alquanto strane.

Vanwood Variety Store

L’edificio era in origine il Golden Block, ovvero la sede della banca della Contea di Nye. Fu costruito nel 1902 da Frank Golden e fu il primo edificio in pietra della città. Ogni giorno si percepiscono strani eventi: suoni, luci, leggeri movimenti di aria. L’ospite speciale sembra esser un ex impiegato della banca che morì nella cassaforte.

Il cimitero di Tonopah

In un paese infestato dai fantasmi, non può certo mancare un tour al cimitero secolare. Al 917-923 N Main St, l’apparizione di un uomo che passeggia per la zona a tutte le ore è stata confermata da molti testimoni. Durante le indagini dei Ghost Adventures alcune voci hanno dichiarato “quel giorno siamo morti, 17 uomini”.

Queste parole si riferiscono ad un evento ben preciso: l’incendio della miniera di Tonopah-Belmont, accaduto il 23 febbraio del 1911.

Alle 5.50 i minatori scoprirono che il legname accatastato in fondo ad uno dei due pozzi della miniera stava prendendo fuoco, a causa probabilmente di una candela accesa. Il sovrintendente dei lavori comunicò che non ci sarebbe stato alcun pericolo, perché la zona era isolata e nonostante le proteste, i lavoratori (schiavi immigrati che avrebbero rischiato il licenziamento) furono costretti ad avventurarsi tra i cunicoli.

Quando si scoprì che le fiamme non erano più sotto controllo, fu troppo tardi per far uscire tutti in sicurezza. Gli uomini non sapevano come muoversi e presi dal panico non obbedivano ai comandi. Molti di loro rimasero intrappolati tra fumo e fiamme e almeno 17 persone persero la vita. Proprio loro sono tra gli ospiti del cimitero di Tonopah, che era stato creato nel 1901 per la sepoltura del cittadino Randel Weeks.

Rimase attivo fino all’anno di quel disastroso evento, quando ormai la sua capienza limite era stata ampiamente superata. Già nel 1902 aveva dovuto accogliere un numero inaspettato di salme durante la misteriosa “Peste di Tonopah”, una polmonite acuta molto grave che colpiva principalmente gli uomini adulti.

Riuscite ad immaginare quante anime inquiete possano esserci ancora oggi?

Al cimitero sono ancora visibili le tombe di Bina Verrault e di George “Devil” Davis e grazie ad una mappa acquistabile in molti edifici della cittadina, si possono scoprire tutte le altre ed avere informazioni sugli ospiti.

Il Clown Motel di Tonopah

Clown Motel di Tonopah Nevada - Il motel più spaventoso d'America e i suoi fenomeni paranormali
Clown Motel di Tonopah Nevada – Il motel più spaventoso d’America

Se gli spiriti non vi sembrano ancora abbastanza per dimostrare il vostro coraggio, accanto al cimitero il Clown Motel è stato nominato “il motel più spaventoso d’America”.

Un concentrato di clown di tutte le dimensioni che sbucano da ogni angolo: a grandezza naturale o in miniatura, con i loro occhi vitrei, tutti suscitano inquietudine.

Animali imbalsamati, statue di porcellana, arazzi rendono gli ambienti ancor più suggestivi.

I proprietari del motel sostengono che sia un luogo sicuro e piacevole in cui dormire, ma più che sulla veridicità di queste parole, puntano sul fatto che sia l’unico alloggio disponibile per chi affronta lunghi viaggi in quella zona, nel raggio di centinaia di km.

E quindi i viaggiatori on the road, non posso sfuggirgli in nessun caso!

Gli strani fenomeni paranormali del Clown Motel di Tonopah

E molti ospiti del Clown Motel giurano che è infestato. Secondo le credenze popolari le bambole clown, forniscono ai minatori un vascello per spostarsi sulla terra. Già con i nativi americani Pueblo, le persone indossavano abiti da clown per accogliere gli spiriti dei morti.

Questo fa pensare che la figura del pagliaccio possa esser legata alla creazione di portali con il mondo dell’aldilà.

C’è chi afferma di aver visto clown con palloncini girovagare nel vicino cimitero e lo stesso proprietario del motel Hame Anand ha ammesso di aver sentito passi e rumori provenire dalle camere vuote.

Chi ha alloggiato nella stanza 108, dove sul muro si trova un’immagine a grandezza naturale di Pennywise, ha avvertito strane presenze, voci, ha visto oggetti muoversi e sparire.

Lo spirito dispettoso è stato chiamato “The Trickster” e sembra provenga dal cimitero e ami mascherarsi da clown per prendersi gioco dei visitatori. Qualcuno afferma anche di aver visto un pagliaccio di 2 metri ai piedi del letto, altri di aver trovato graffi sulle pareti.

Quale storia vi ha colpito di più? Quale ospite bramate di conoscere? O tutto questo non fa per voi? Certo è che la morente cittadina di Tonopah, ha fatto di questi terrificanti fenomeni paranormali, delle tragedie e del dolore, il suo punto di forza…

Come raggiungere Tonopah

Tonopah Nevada la downtown dove avvengono i fenomeni paranormali più impressionanti
Tonopah Nevada

Tonopah si trova a metà strada tra Las Vegas (a sud) e Reno (a nord) a poco più di 200 miglia da entrambe. La stessa distanza la separa dalla Yosemite Valley ad Ovest.

100 miglia a sud est la cittadina di Rachel, apre le porte all’esplorazione di un luogo altrettanto inquietante e misterioso: l’Area 51.

Il paesaggio durante il tragitto è per la maggior parte deserto e privo di qualunque stazione di rifornimento o punto ristoro. Tonopah appare così come un miraggio in mezzo al nulla… ma siete davvero pronti a fermarvi?

Se desiderate visitare un altro luogo alquanto suggestivo, a metà strada tra Tonopah ed Ely, vi consiglio il Lunar Crater. Un cratere vulcanico che sembra essere in un altro pianeta.

Vi è piaciuto l’articolo? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornati sulle nuove uscite americane e non!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.