Categorie
Marche

Visitare le Marche in inverno: neve, mercatini, presepi e magici borghi

I paesaggi bucolici che alternano dolci colline, al mare e alla montagna, i numerosi borghi medievali ricchi di storia e tradizioni regalano alle Marche un’offerta turistica incantevole in tutte le stagioni, per questo anche se decidete di visitarle in inverno, avrete l’imbarazzo della scelta.

Per chi ama gli sport invernali non mancano le attività da fare nell’entroterra, ma anche il mare d’inverno ha il suo fascino.

Cosa fare nelle Marche in inverno

Piste da sci e sport invernali
I mercatini natalizi nelle Marche
I presepi viventi nelle Marche
Borghi da visitare in inverno nelle Marche
Il mare d’inverno

Piste da sci e sport invernali nelle Marche

Se non sapete resistere ad un weekend con i fiocchi, immersi nella neve, alternando divertimento e ralax nelle Marche ci sono numerose piste da sci e impianti di risalita.

Acquacanina – Piani di Ragnolo
Frontone – Monte Catria, 
Monte Piselli di Ascoli Piceno, 
Montecopiolo – Eremo Carpegna e Villagrande
Pintura di Bolognola
Piobbico – Monte Nerone, 
Sarnano – Sassotetto e Santa Maria Maddalena 


Ussita – Frontignano
Monte Prata di Castelsantangelo sul Nera, 
Arquata del Tronto – Forca Canapine, 
*questi ultimi 3 attualmente chiusi*

Le piste da sci nelle Marche

Acquacanina ai Piani di Ragnolo ha 5 anelli per lo sci da fondo per un totale di 22 km. Per la sua particolare posizione esposta al vento, è il luogo ideale per gli amanti di snow-kite e per cani da slitta.

Pintura di Bolognola, in provincia di Macerata, è il comune più alto delle Marche, con un paesaggio incantevole tutto l’anno. Ha 10 km di piste per sci e snowboard e 5 impianti di risalita. E non dimenticate di fare un salto al ZChalet un rifugio su pista aperto a pranzo con panini, salumi tipici locali, zuppe e grigliate. Irresistibile!

Sarnano a Sassotetto e Santa Maria Maddalena E’ un comprensorio sciistico situato nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il secondo più grande della Regione Marche.

Ha 11,5 km di piste da sci, 7 impianti di risalita, 2 scuole di sci e 1 snowpark dotato di box e rail, un top-table e linee di jump per differenti gradi di difficoltà.

Monte Catria, a Frontone questo impianto sciistico è adatto a tutti: famiglie con bambini e amanti del fuoripista, del trekking, dell’escursionismo, della mountain bike, delle ciaspolate e del nordic walking.

Per i bambini c’è la magica sorpresa del parco tematico Kinderland.

L’Eremo di Monte Carpegna in provincia di Pesaro Urbino, ha circa 10 km di piste da sci e snowboard e 2 impianti di risalita.

L’impianto sciistico di Monte Nerone, a Piobbico, è fornito di 8 piste tra cui quelle per il bob, per il fuoripista, per lo sci di fondo, lo snowpark, la sciovia, lo skilift e un campo scuola.

Infine, gli impianti sciistici di Monte Piselli, a metà strada tra Ascoli Piceno e Teramo, hanno due impianti di risalita e cinque piste (tre rosse, una verde e una nera).

Attenzione alle aperture o chiusure degli impianti sciistici marchigiani

Prima di organizzare una gita in ciascuno di questi impianti, controllate sempre sui loro siti le aperture e la disponibilità giornaliera. Ho inserito il collegamento diretto alle loro pagine con un link cliccabile nel loro nome per facilitarvi.

Monte Prata – Forca Canapine e Ussita risultano invece ancora chiusi in seguito ai danni del sisma del 2016.

I mercatini natalizi nelle Marche

Le Marche in inverno sono perfette anche per respirare una magica atmosfera tra i mercatini, le luci degli addobbi e i presepi viventi.

A Gradara il Natale arriva al Castello di Paolo e Francesca, con botteghe addobbate, laboratori, animazioni per bambini e ragazzi, caldarroste, vin brulè.

A Candelara il mercatino è interamente dedicato alle candele di Natale che diventano protagoniste della serata quando rimangono l’unica illuminazione disponibile per percorrere i graziosi vicoli del borgo. Migliaia di fiammelle accese: pura magia!

A Pergola viene organizzata la “CioccoVisciola” una festa dedicata al cioccolato e alla visciola, con il Christmas Village store dedicato alla magia del Natale.

Ancona si tuffa nell’atmosfera natalizia con BiANCO NAtale: mercatini con prodotti artigianali, eccellenze gastronomiche del territorio, alberi giganti illuminati e una colorata ruota panoramica in Piazza Cavour.

Anche a Castelbellino ” troviamo Mercatini Natalizi ed il Villaggio di Natale” con l’accensione del più grande albero di Natale delle Marche.

Macerata, Ascoli Piceno e Fermo vengono inebriati dai colori e dagli odori dei prodotti tipici della tradizione, artigianali e gastronomici.

I presepi viventi nelle Marche

A Urbino durante la “Festa del Duca d’inverno” viene organizzato il Presepe Rinascimentale, unico in Italia con le sue rievocazioni storiche, spettacoli di fuoco, sfilate e animazioni per bambini.

La Pro Urbino organizza anche “Le Vie dei Presepi” con raffigurazioni delle natività sparse lungo i vicoli del centro storico, nelle chiese e nei palazzi.

A Fano oltre ai mercatini  si può ammirare il presepe permanente di San Marco con 500 statue che si muovono all’interno delle cantine settecentesche di Palazzo Fabbri.

A Genga viene organizzato il presepe vivente più grande al mondo per estensione. Lungo la salita che porta al Tempio del Valadier e le rispettive fermate della Via Crucis, oltre 300 figuranti fanno rivivere le antiche tradizioni.

Porto San Giorgio è definita anche la “città del presepio” con il più grande presepio delle Marche e tra i più grandi d’Italia nella Chiesa del Crocifisso, quello vivente sulla rocca Tiepolo e tutti quelli allestiti nelle vetrine.

Presepi viventi si vedono anche a Serra San Quirico, Precicchie di FabrianoSerradica di Fabriano, Morrovalle.

Attenzione: per tutti gli eventi elencati sopra consiglio di consultare le pagine Facebook o i siti ufficiali dei vari paesi per avere conferma o meno della loro organizzazione per quest’anno. Quelle elencate sono le manifestazioni che solitamente si svolgono da tradizione tutti gli anni, ma come ben sappiamo la pandemia ha stravolto tutte le certezze.

Borghi da visitare in inverno nelle Marche

Offagna - Marche - in inverno
Offagna – Marche – in inverno

Tutti i borghi marchigiani si prestano ad esser visitati anche in inverno quando diventano dei veri e propri presepi. Sicuramente i vicoli innevati danno un tocco ancora più magico alla già suggestiva atmosfera medievale che si respira tutto l’anno, ma attenzione a munirvi di tutte le precauzioni se li raggiungete in auto, perché sono tutti ad una certa altitudine.

Vi consiglio Offagna, Montelupone, Morrovalle, Morro d’Alba, MondavioMarotta e Mondolfo, Pioraco, Fermo, tra quelli di cui ho scritto articoli di approfondimento che potrete spulciare per farvi un’idea di cosa offrono. Ma nella lunga lista potrete aggiungere anche Castelfidardo, Osimo, Gradara, Grottammare, Loreto, Tolentino, Corinaldo…

Il mare d’inverno nelle Marche

Mare d'Inverno a Marotta cosa fare in inverno nelle Marche
Mare d’Inverno a Marotta

Chi l’ha detto che il mare d’inverno non ha niente da offrire? Enrico Ruggeri gli ha dedicato anche una canzone e per chi non lo sapesse è stato ispirato proprio dal mare di Marotta.

Ma tutta la costa marchigiana ha il suo fascino in inverno: il caos estivo è solo un lontano ricordo, i colorati ombrelloni lasciano spazio a tronchi solitari trasportati dalle onde che con il loro brusio e con i colori freddi della natura creano uno scenario malinconico ma perfetto per lunghe passeggiate rilassanti.

Ed anche i borghi marinari hanno tanto da offrire, nonostante siano semi-deserti. Un esempio? Vi consiglio una passeggiata a Numana, tra mercatini e villaggi di Natale che ogni anno portano un pizzico di magia in Piazza del Santuario. Per non parlare di quanto è suggestiva con la neve… e negli ultimi anni è già capitato un paio di volte di vederla completamente imbiancata…

Addobbi di Natale in Piazza del Santuario a Numana - Le Marche in inverno
Addobbi di Natale in Piazza del Santuario a Numana – Le Marche in inverno
Spiaggia di Marcelli e Monte Conero in lontananza - Nevicata del 2018 cosa fare nelle Marche in inverno
Spiaggia di Marcelli e Monte Conero in lontananza – Nevicata del 2018

Che ne dite di tutte le attività che si possono fare nelle Marche in inverno? Avete deciso di venirci a trovare proprio in questa stagione? Avete altri suggerimenti?

Se avete trovate interessante l’articolo e volete rimanere sempre aggiornati su nuove destinazioni e curiosità nelle Marche e nel mondo…seguitemi anche sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *