Categorie
Italia Marche

Cosa vedere al Forte Altavilla di Ancona

Tra il Parco del Conero e il centro di Ancona, nel quartiere di Pietralacroce, il Forte Altavilla domina da 187 m di altezza non solo la città ma anche il mare e gli Appennini, classificandosi tra i punti panoramici must-see da non perdere in città.

Leggermente distante dal centro rispetto agli altri parchi pubblici di Ancona, anch’esso come gli altri racconta ancora la sua interessante storia grazie ad un ottimo stato di conservazione.

Le origini del Forte Altavilla di Ancona

Forte Altavilla - Ancona
Forte Altavilla – Ancona

Il forte fu costruito con pietra del Conero, subito dopo l’Unità d’Italia in seguito alla proclamazione di Ancona nel 1860 come piazzaforte di prima classe.

I lavori di costruzione si protrassero dal 1863 al 1866, su progetto dell’ingegnere Giuseppe Morando.

Doveva far parte, insieme a Forte Umberto-Garibaldi (di proprietà privata e non visitabile) sul vicino Monte Pelago, della seconda linea difensiva di Ancona.

Il Forte Altavilla ha le caratteristiche architettoniche delle fortezze militari dell’Ottocento: la forma a ventaglio, circondata da un fossato battuto dove il ponte levatoio oggi è stato sostituito con uno in muratura. Le mura possenti sono provviste di feritoie per sparare con fucili e cannoni.

La galleria d’ingresso ha una forma curva per impedire che gli attacchi esterni arrivassero direttamente all’interno. Sono ancora intatti il corpo di guardia, un vano per azionare il ponte levatoio, l’Ufficio Comando, i vari alloggi.

Sono presenti anche le gallerie e la caratteristica caponeria, una struttura adibita alla difesa del fossato.

Che cosa fare oggi al Forte Altavilla

Oggi è un parco pubblico dove i bambini possono divertirsi nell’area giochi allestita nella piazza d’armi e nel fronte d’attacco e gli adulti rilassarsi in panchine e tavolini o nell’invitante prato, al sole o all’ombra degli alberi.

Il fossato e i camminamenti sono interamente percorribili a piedi, mentre i locali interni sono aperti solo in occasioni particolari.

Raggiunge il suo massimo splendore in primavera con i mandorli in fiore che testimoniano il periodo in cui il forte veniva sfruttato per le coltivazioni, ma in ogni stagione regala scenari alquanto suggestivi.

Il panorama che offre spazia dal mare Adriatico di fronte, al golfo della città di Ancona che si intravede sulla sinistra tra i palazzi.

Grazie alle sue dimensioni ospita spesso anche manifestazioni culturali e feste popolari. Un luogo di pace che sa trasformarsi in un vivace contenitore di eventi!

Come arrivare al Forte Altavilla

Il Forte Altavilla si trova lungo la strada Provinciale del Conero a circa 9 km da Portonovo e dal Parco del Conero.

Al semaforo svoltare in Via di Pietralacroce e proseguire per qualche centinaio di metri fino al cartello marrone che indica che si trova sulla destra.

Qui l’ingresso per raggiungerlo è un po’ confuso. Accanto al cancello di accesso al parco per ragazzi c’è una grande sbarra rossa oltre la quale parte la strada che porta al forte.

E’ necessario quindi parcheggiare l’auto lungo la strada o nel parcheggio accanto all’ingresso e proseguire a piedi per qualche centinaio di metri in leggera salita, finchè gli alberi non lasceranno spazio alla splendida struttura e all’orizzonte infinito.

In estate si può raggiungere dal centro di Ancona con le linee degli autobus 91, 92, 93 e 94.

Il parco è sempre aperto e si può accedere con i cani al guinzaglio.

Se ti è piaciuto l’articolo e vuoi rimanere aggiornato sui nuove curiosità su Ancona e su tante altre destinazioni, seguimi anche sui social, per non perdertele!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.