Categorie
Altro

Emozioni di una visita alla Monument Valley

È uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti di tutto il mondo. I suoi colori e la sua imponenza vi lasceranno sicuramente senza fiato. Ogni anno è meta di migliaia di turisti che vengono catturati dalla sua bellezza e lasciano qui parte del proprio cuore. Se vi trovate in zona Las Vegas, non potete assolutamente perdervi questa tappa: una visita alla Monument Valley.

Categorie
California 2018 Diari di viaggio

Giorno 6 – Visita alla Monument Valley & Grand Canyon

14 Settembre: pronti per la visita della Monument Valley e il Grand Canyon in un giorno solo e poi via verso la Route 66

Ore 6: suona la sveglia, Dome è carichissimo, vuole vedere l’alba alla Monument Valley e nonostante il sonno, il suo entusiasmo mi butta giù dal letto.

Volevamo vedere nei paraggi del motel il famoso sasso col cappello Mexican Hat Rock, che dà il nome anche al paesino, e il Gooseneck State Park a una decina di km, ma in ogni on the road che si rispetti purtroppo non si può fare tutto e seguire alla lettera il piano della giornata. Questa volta scegliamo l’alba, alle  7 in punto.

Categorie
Altro

Dove dormire nelle vicinanze della Monument Valley: Mexican Hat Lodge

Avete mai preso in considerazione Mexican Hat per dormire nelle vicinanze della Monument Valley, risparmiando senza rinunciare ad una esperienza indimenticabile?

Il Mexican Hat Lodge, a Mexican Hat è una valida ed economica alternativa in cui dormire nelle vicinanze della Monument Valley

E’ scontato dire che quando si visita la Monument Valley è allettante alloggiare al famosissimo The View con vista direttamente sui monoliti rossi, oppure al vicino Goulding Lodge in cui, se si sceglie la camera con vista, l’alba e il tramonto possono esser altrettanto suggestivi.

Categorie
California 2018 Diari di viaggio

Giorno 5 – Da Las Vegas alla Monument Valley

Inizia il vero on the road

13 Settembre in viaggio da Las Vegas alla Monument Valley

È già arrivato il momento di lasciare la mia, anzi nostra, perché ormai ho contagiato anche Dome, amata Las Vegas. Sono le 8 e oggi ci aspetta la tappa più lunga di tutto l’on the road. 415 miglia totali, quasi 7 ore di viaggio per raggiungere Mexican Hat dove alloggeremo questa notte.

Un saluto veloce a Las Vegas

Sentiamo però che ancora ci manca qualcosa. Dobbiamo almeno vedere velocemente Luxor e Excalibur e il cartello “Welcome to Fabulous Las Vegas”. Sono solo a qualche miglio di distanza. Andiamo! Partiamo direzione sud, lungo la strip per godercela un’ultima volta.

Arrivati circa a metà strada, il degenero: alcuni lavori sulla nostra corsia ci rallentano spaventosamente, tanto che in preda alla disperazione arriviamo al Luxor dopo un’ora! Niente. Non possiamo permetterci di scendere né tantomeno di arrivare al Welcome sign, che sfortuna.

Abbiamo perso solo tempo! Ma vabbè: “Cara Las Vegas torneremo! ” E questa volta mi impunterò per restarci mooolti più giorni. Probabilmente non dovrò nemmeno insistere troppo. Credo che  Dome abbia capito che doveva darmi retta in fase di preparazione itinerario e dedicargli più tempo. Ma ormai il danno è fatto!

Ci aspetta un netto cambiamento di scenario, ma ce lo dobbiamo sudare con tutti quei km. Facciamo il pieno. Il tragitto sarà per un bel pezzo monotono e deserto, quindi meglio non rischiare.