Giorno 18 – Stanford University

Buongiorno!
Un’altra bellissima ed emozionante giornata ci attende oggi. Per prima cosa visita alla gloriosa Stanford University e poi avremo piacere di conoscere un imprenditore italiano trapiantato qui in Silicon Valley: Fabrizio Capobianco. Ci siamo conosciuti via Facebook, ed ora che sono in zona non ho perso tempo e lo ho contattato, chiedendo se era possibile incontrarsi.

Giorno 17 – Silicon Valley: (parte 1) Apple

Oggi è proprio un gran giorno per me. Dopo aver pianificato e sognato tanto questa parte del tour finalmente ci siamo. Si parte, destinazione.. Apple…il garage di Steve Jobs.. il garage dove praticamente è nato e partito il mito della Silicon Valley. Poi Stanford…. Yahoo… e poi ancora… Google… non sto nella pelle. Fra poco andremo proprio dove tutta la tecnologia ha avuto inizio.

Federico Faggin presenta Silicio a Vinci.

Nella splendida location di villa Vignozzi, immersa nella pittoresca cornice di Vinci, grazioso paesino nelle colline toscane che ha dato i natali al genio di Leonardo, sabato 8 giugno si è celebrata la genialità del passato, del presente e del futuro.
Proprio in occasione dei festeggiamenti per il cinquecentenario della morte di Da Vinci si è voluta onorare l’italianità che ancora oggi raggiunge traguardi importanti, con l’ospite Federico Faggin, inventore del microprocessore e del Touchpad, che ha presentato Silicio, la sua autobiografia.
Un’iniziativa fortemente voluta da Roberto Bonzio, fondatore di Italiani di Frontiera, ponte di collegamento tra le grandi agenzie della Silicon Valley e gli italiani che intendono mettersi in gioco e avere contatti con le realtà americane.