Categorie
Austria Europa Vienna

Vienna è sicura? Consigli pratici e quartieri da evitare

Negli ultimi anni Vienna si è classificata ai primi posti come città con la migliore qualità della vita e tra le più verdi al mondo, titoli che confermano quanto sia piacevole viverci e visitarla al punto tale che è quasi scontato pensare che sia una città sicura.

Vienna ha servizi e trasporti pubblici efficienti, una situazione politica piuttosto stabile, tante aree verdi, un alto livello di pulizia delle aree pubbliche ed anche una corposa squadra di agenti che pattugliano continuamente ogni angolo della città.

Ogni quartiere ha la sua stazione di polizia ed il personale è sempre in servizio anche in bici, a piedi, nelle vicinanze delle principali attrazioni turistiche e delle stazioni della metro. E’ facile sentirsi al sicuro con questi presupposti!

Vienna e le statistiche sulla sicurezza

Per tutti i motivi che ho appena citato, meno del 10% dei viennesi dichiara di aver paura di esser vittima di qualche atto criminale.

Tuttavia è curioso analizzare il fatto che in realtà è il livello di percezione della sicurezza ad incidere sul giudizio che gli abitanti hanno di Vienna e non la sicurezza stessa.

Per farti capire meglio: da un’inchiesta che ha coinvolto tutte le nazioni dell’Unione Europea è risultato che chi è stato vittima di atti criminali almeno una volta nella vita a Vienna rappresenta il 17% della popolazione totale, esattamente come a Roma.

Anche a Cracovia la percentuale è simile ma più del 40% dei suoi abitanti teme per la propria incolumità.

Questo significa che il tasso di criminalità di Vienna è uguale a quello di molte altre città europee ma grazie all’ottima qualità della vita i viennesi lo percepiscono di meno.

Speriamo solo che duri…

Quali sono i quartieri da evitare a Vienna?

Vienna ha 23 distretti, ognuno dei quali ha una sua particolarità. Ci sono i bezirk più piccoli e quelli più estesi, quelli più colorati, più ricchi o con le abitazioni popolari, alcuni sono i preferiti degli studenti, altri dei funzionari dell’Onu, altri ancora accolgono solo immigrati.

Dopo svariati viaggi a Vienna e 3 mesi di permanenza in città ho avuto modo di scoprire anche le zone meno turistiche ed è in quel momento che ho capito che l’avevo messa in un piedistallo su cui non poteva più rimanere.

Non dico che sia pericolosa, ma mi sono trovata in situazioni spiacevoli più spesso di quanto pensassi e credo sia giusto che si parli anche di questo lato della città.

Quartieri da evitare: Favoriten

Il quartiere di Favoriten è senza dubbio quello con l’atmosfera meno piacevole. Attenzione però: non intendo tutto il decimo bezirk che si chiama anch’esso Favoriten, ma la sezione del distretto storico Favoriten.

Fortunatamente lì non ci sono molte attrazioni turistiche ma se deciderai di visitarlo, fallo solo di giorno, meglio se in compagnia e resta lungo le strade più trafficate.

Favoriten è il quartiere con il maggior numero di immigrati, è sporco e le situazioni imbarazzanti sono sempre in agguato.

Qualche esempio? Alla fermata della U1 Reumanplatz non sentirai parlare una parola di tedesco, avrai tutti gli occhi addosso e ti ritroverai circondato da sporcizia e da una grande folla di persone che bighellonano nel parco.

Antonskirche - Vienna
Antonskirche – Vienna

Fuori dalla vicina Chiesa di San Antonio da Padova il degrado è inversamente proporzionale alla bellezza della struttura. Un vero peccato vedere vagabondi, ubriachi e drogati non riuscire nemmeno a reggersi in piedi e “ciondolare” in modalità zombie nelle panchine e nel parco giochi circostante.

Per non parlare di qualche vicolo più avanti in cui al supermercato sembrava ci fosse la svendita di lattine di birra.

Le altre zone del decimo bezirk quali Inzersdorf-Stadt, Rothneusiedl, Unterlaa e Oberlaa non hanno le stesse caratteristiche di Favoriten, anzi: ti consiglio assolutamente di fare un salto al meraviglioso Kurpark Oberlaa e alle Therme Wien! Due sorprese viennesi, una più bella dell’altra!

Stazioni della metro U6 non troppo accoglienti

Anche lungo le fermate della metro U6 da Spittelau fino a Längenfeldgasse (quelle più a sud non le ho ancora viste) oppure a quella di Karlsplatz sono molti i vagabondi che si accampano a terra drogati o ubriachi.

E poi c’è Yppenpark che non mi ha fatto una bella impressione. E’ proprio accanto alla graziosa Yppenplatz su cui si affacciano bancarelle del cibo e locali carini frequentati da viennesi e turisti. Sembra una zona gradevole in cui rilassarsi se non fosse che nel parco ci sono solo persone poco raccomandabili: più volte ho visto liti furibonde finite con urla e botte in pieno giorno.

Yppenpark - Vienna è sicura
Yppenpark

Attenzionedoverosa precisazione: ho visto spesso la polizia aggirarsi nei dintorni delle zone che ho appena citato e questo infonde sicurezza perché probabilmente queste persone sanno di esser controllate e sono innocue, ma di certo non è una bella pubblicità per il decoro cittadino. E non è mai piacevole assistere alle loro azioni o urla incontrollate. Soprattutto perché non sai mai realmente cosa gli passa per la testa.

Altre zone da evitare a Vienna

La zona del parco giochi di Esterhazy park (dietro alla Haus des Meeres) non è accogliente, soprattutto per una ragazza da sola. E nei vicoli vicini che portano alla rinomata via dello shopping Mariahilfer Straße, si nascondono tanti vagabondi.

Fuori dal parco divertimenti del Prater, soprattutto nel fine settimana quando gli eventi in discoteca si intensificano, fai sempre attenzione a non trovarti da solo/a in aree isolate. Potresti trovare ubriachi, spacciatori o molestatori.

Ma quindi: Vienna è sicura o no?

Ti ho voluto mettere in guardia da alcune zone e quartieri di Vienna, perché credo che non sia giusto far passare il messaggio che la città è totalmente sicura e che si possa girare ovunque con leggerezza, solo perché gode del primato di città più vivibile al mondo.

Come tutte le grandi città (e ultimamene non solo quelle) purtroppo c’è anche questo lato negativo da considerare: non dovrai aver paura di spostarti né di giorno né di notte, ma non sei in un paese immacolato.

Non ostentare ricchezza, non mettere in mostra soldi, cellulare o oggetti di valore. I borseggiatori sono sempre in agguato soprattutto nelle zone turistiche più affollate, nella metropolitana o durante eventi di particolare rilevanza come i mercatini natalizi.

E questo forse è il crimine che più dovrebbe preoccuparti a Vienna, perché da turista puoi tranquillamente non visitare la maggior parte delle zone che ti ho elencato. E se deciderai di andarci sai cosa aspettarti.

Vienna è sicura per una ragazza da sola?

Da quando sono a Vienna mi sposto spesso da sola sia di giorno che di sera, anche nei quartieri “peggiori”, per scoprire luoghi insoliti da farti conoscere.

Non mi sono mai sentita realmente in pericolo anche se sono stata “disturbata” più volte di quante pensassi. Ed è spiacevole constatare che quelle persone che volevano insistentemente “attaccare bottone” con me, nonostante avessi fatto capire chiaramente che nemmeno capivo la loro lingua, erano immigrati.

Tuttavia la metro ed i vari quartieri sono sempre ben illuminati anche di notte e c’è sempre qualcuno in giro. Mi sento più tranquilla quando esco da sola qui a Vienna rispetto a quando abitavo a Numana.

Conclusioni: Vienna è una città sicura

Concludo ribadendo che Vienna, nella maggior parte delle zone più turistiche ed anche in molti dei 23 quartieri, è sicura e non dovrai stare in apprensione quando la visiti.

Se però tu dovessi decidere di viverci, beh…allora è tutta un’altra storia…

L’articolo è in continuo aggiornamento: dato che non conosco ancora tutte le zone più periferiche di Vienna, se dovessi scoprire altre aree poco raccomandabili sarà mia premura aggiornare immediatamente l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.