Categorie
Chicago Illinois Stati Uniti

Assistere alle riprese dei telefilm: sul set di Chicago Fire

Oggi vi porto sul set del telefilm Chicago Fire, durante uno dei miei tanti appostamenti per assistere alle riprese.

Individuare il luogo in cui girano è stato relativamente facile. Ho scoperto per caso una meravigliosa pagina su twitter in cui tutti condividono informazioni in merito alla chiusura delle strade per questi particolari eventi.

Nella stessa pagina vengono postati poi i link che rimandano al sito vero e proprio in cui con grande cura e dedizione tutti i giorni esce un articolo che per ogni Stato indica film e luogo delle riprese.

Si tratta di On Location Vacation. Li trovate su quasi tutti i social, ma a mio parere su Twitter si riescono ad avere informazioni più rapide e dettagliate.

Grazie a loro, sapevo con largo anticipo che quel giorno si sarebbe girata una puntata di Chicago Fire. Dove? È bastato chiedere conferma la sera prima con il solito tweet.

La giornata tipo di chi assiste alle riprese cinematografiche: sul set di Chicago Fire

Arrivo in una zona di Chicago di periferia, non proprio bellissima, ma l’area è circondata da polizia e security e di prima mattina tutto è tranquillo.
Un gruppetto di persone è già appostato a qualche metro di distanza dai famosi Truck 81 e Squad 3 e Ambulance 61, accanto ad un palazzo completamente bruciato.

Mi accampo con loro pronta a vivere in modo diverso questo telefilm che tanto adoro. Finalmente sono lì, a due passi dal cast e sto per scoprire i tanti piccoli segreti che si celano dietro le riprese.

Io accampata per assistere alle riprese del telefilm Chicago Fire
Io accampata per assistere alle riprese del telefilm Chicago Fire

In un primo momento mi risulta difficile individuare i miei  attori preferiti, ma siamo un bel gruppetto di fans e ognuno contribuisce ad avvisare gli altri, quando capita qualcosa di memorabile.

In poco tempo siamo tutti amici. Quante risate. La scena clou è stata quando una signora che rientrava in casa ignara delle riprese, appena inquadrata la situazione si è messa ad urlare una dichiarazione d’amore a Chief Boden.

La prima cosa che amo di questo genere di esperienza è che si conoscono nuove persone, tutte disposte a dare indicazioni per gli appostamenti e gli incontri migliori. Spesso molti già si conoscono, sono fans accaniti che sanno come muoversi, ma non esitano a dare consigli anche ai novellini come me.

E’ così che sono riuscita a capire tanti trucchetti che si usano durante le riprese e ad avere incontri molto ravvicinati con il cast. E voglio condividerli con voi.

Cose che forse non sapete su come vengono fatte le riprese di un telefilm

Innanzitutto era presente solo metà del cast: i 2 paramedici, Chief Boden e la Squad 3.

La maggior parte delle scene all’esterno sono girate senza i veri e propri attori e adesso chiarisco il perché.

Arriva l’autopompa e prontamente la squadra entra in azione prendendo gli idranti.

Sorpresa delle sorprese : i vigili del fuoco sono tutte controfigure con le giacche che riportano i nomi dei protagonisti del telefilm.

Stessa cosa accade per i paramedici: al momento di correre in soccorso con la barella, entrano in gioco due sosia.

Nelle scene d’azione quindi il cast rimane beatamente in disparte per poi apparire con i primi piani.

Quando l’autopompa attiva la scala per allungarla vicino alla finestra, non sale nessuno. Vengono fatte molte riprese, soprattutto panoramiche, ma gli attori gireranno successivamente probabilmente in qualche studio o con tecniche differenti.

Assistere alle riprese del telefilm Chicago fire
Assistere alle riprese del telefilm Chicago fire

Un esempio l’ho avuto quando Kelly Severide deve lanciarsi dalla finestra. Una finestra che consiste in realtà in un rialzo di circa mezzo metro. Almeno 5/6 tentativi (più di mezz’ora) e la ripresa viene approvata.

Un altro trucchetto che ho scoperto riguarda la realizzazione della casa bruciata: semplicemente “truccata” nella facciata. E’ uno stabile in ottime condizioni in cui sono stati affissi pannelli o teli che ne hanno modificato le sembianze.

L’intera giornata di riprese a cui ho assistito, l’ho rivista un paio di mesi dopo, ed è stata riassunta nei primi 4 minuti di una puntata. Niente di più. Immaginate quanto lavoro c’è dietro ogni singolo episodio?

Incontri ravvicinati e non con il cast di Chicago Fire: le mie impressioni

Adesso vi racconto invece le mie impressioni sugli attori che tanto desideravo vedere e magari anche conoscere dal vivo.

Inizio però avvisandovi che la security non permette di avvicinarsi alle riprese e giustamente non è possibile importunare gli attori mentre sono al lavoro.

Bisogna sempre cercare di mantenere una distanza di sicurezza di una decina di metri, a volte anche più, anche solo per non entrare nelle riprese e nelle panoramiche.

Non è possibile nemmeno scattare foto da troppo vicino e anche se riuscite a farlo il buon senso consiglia di non diffonderle per evitare di spoilerare puntate che andranno in onda mesi dopo.

Non sfidate polizia o security . Probabilmente vi basterà vedere la loro stazza per desistere.

A un blocco di distanza dal set o comunque nelle vicinanze, solitamente si trovano i truck con i camerini e la mensa e qui, sempre con le dovute accortezze, è più semplice avvicinarsi.

Mi sono ritrovata ad un paio di metri da molti attori, in pausa, ma nonostante un semplice gesto di saluto, qualcuno nemmeno si è degnato di contraccambiare.

Eamon Walker assistere alle riprese del telefilm di Chicago Fire
Eamon Walker sul set di Chicago Fire

Dopo tante puntate viste, io, come credo anche tutti voi, mi sento sempre un po’ parte del telefilm, i protagonisti sono ormai facce amiche e sembra di conoscerli da sempre.

E invece no, uno dei lati negativi di assistere alle riprese ed avere un contatto così ravvicinato con il cast è che spesso crollano dei miti. Si fa fatica ad accettare che un attore sia totalmente diverso dal personaggio che interpreta, ma ahimè è proprio così.

Coloro che hanno i ruoli principali, coloro che più adoravo, non hanno speso nemmeno un secondo per salutare noi fans.

Capisco che ci sono tempi stretti da rispettare, capisco che non possano metter a rischio la loro sicurezza, interagendo con persone che non conoscono, ma non capisco perché allora alcuni lo fanno ed altri nemmeno salutano o ringraziano. Si saranno forse un po’ montati la testa?

Dopotutto, noi fans siamo i primi a contribuire al loro successo.

Fortunatamente c’è anche chi è stato gentilissimo.

David Eigenberg sul set di Chicago Fire
David Eigenberg sul set di Chicago Fire

David Eigenberg stava andando sul set per una semplice visita, ma prima di raggiungere i colleghi ha deviato il suo percorso per salutare il nostro gruppetto. Si è fermato a chiacchierare amichevolmente, chiedendoci la provenienza e scherzando mentre si faceva il selfie con ognuno di noi.

Randy Flager - Capp - Chicago Fire
Randy Flager – Capp – Chicago Fire

Randy Flager, che interpreta Capp è stato simpaticissimo: stava rientrando sul set, ma si è accorto che bramavo una foto, così è tornato indietro e raggiungendomi ha detto: ” Solo con me? non dirlo a lui che sennò si arrabbia…” riferendosi al collega che però avendo un ruolo davvero marginale non avevo proprio riconosciuto…

Taylor Kinney saluta i fan sul set di Chicago Fire
Taylor Kinney saluta i fan sul set di Chicago Fire

Taylor Kinney, Kelly Severide nel telefilm, si è limitato ad un saluto da lontano, per poi fermarsi 10 minuti ad osservare un aereo in cielo.

Ed è così che il tempo è volato. Si è fatto buio e il cast si era già dissolto nel nulla. Nessuno vicino ai truck dei camerini, nessuno sul set. Se ne vanno spesso con le auto delle riprese, con i vetri oscurati, silenziosi, lasciando in noi un po’ di amaro in bocca. Così vicini e così irraggiungibili, così diversi da come immaginavamo.

Ammetto di non esser più riuscita a guardare qualcuno di loro con gli stessi occhi e questo è il rischio che si corre, quando siamo troppo presi da un personaggio. Ma se siete pronti a pagare questo pegno, assistere alle riprese dei telefilm è comunque un’esperienza che consiglio di fare. E c’è sempre la possibilità che siate più fortunati di me…

Nel prossimo articolo vi parlo invece dell’incontro con i veri Vigili del fuoco, in servizio nella Caserma 51, utilizzata per le riprese di Chicago Fire. Tutta un’altra storia…

Visitare la caserma di Chicago Fire: incontro con i vigili del fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *