Categorie
Florida

Cosa vedere a Marathon: il cuore delle Florida Keys

Marathon, chiamata dai suoi abitanti “il cuore delle Florida Keys”, sia per la sua posizione centrale, sia per un orgoglio territoriale, è la base perfetta per vedere tutte le altre.

Si estende per 16 km sulle isole di Vaca, Fat Deer e Grassy Key ed è tra le più ospitali ed accoglienti, in cui trovare una vasta scelta di alloggi a prezzi concorrenziali. Per di più non mancano un’infinità di attività acquatiche, bellissime spiagge e musei per interagire con gli animali marini.

Un’isola alla quale ormai sono particolarmente affezionata, tanto da averla scelta per ben 4 volte come base dei miei tour delle Keys.

A Marathon c’è tutto: qualche supermercato, negozi di souvenir e fast food, ma non il caos.

Marathon, era una ex bidonville, che prende il nome dai turni massacranti a cui erano sottoposti gli addetti alla costruzione del Seven Mile Bridge.

cosa vedere a Marathon Florida Keys
Marathon Welcome Sign

Adesso è tutto l’opposto del nome che porta: un’oasi di tranquillità in cui gli abitanti seguono i ritmi della pesca e della vita da spiaggia. Ed è molto meno esclusiva rispetto a Islamorada o Key Largo dove la maggior parte delle spiagge sono private e i resort hanno prezzi piuttosto elevati.

Cosa vedere a Marathon, la più accogliente delle Florida Keys

Le spiagge di Marathon

Sombrero Beach

Nonostante si trovi dalla parte sbagliata per ammirare il tramonto è il luogo ideale per una lunga camminata sulla spiaggia, per nuotare nelle sue acque profonde o intrattenersi nel parco adiacente, con grigliate o partite di pallavolo.

Coco Plum Beach

Una piccola spiaggia dog friendly, ideale soprattutto nei mesi invernali quando è poco affollata e non dovrebbe esser invasa dalle alghe. Attenzione a non sostare dopo il tramonto quando piccolissime zanzarine trovano il momento migliore per attaccare.

Attività acquatiche

Snorkeling al largo delle coste di Marathon

Non molto distante dalle coste di Marathon si trova la Sombrero Reef, una riserva naturale con l’unica barriera corallina vivente degli Stati Uniti. Qui molti relitti sono stati trasformati in reef artificiali diventando un Paradiso per gli amanti dello snorkeling, che usano come punto di riferimento il faro di 40 metri del XIX secolo.

Escursioni in barca per la pesca

Marathon colpisce per la grande quantità di charter per la pesca pronti ad accogliere pescatori esperti e alle prime armi. Le acque si popolano in inverno di marlin e tonni e di mahi mahi in estate. Ho pescato qui nell’oceano per la prima volta e nonostante il timore per il mal di mare e la mia avversione per i pesci e le esche, voglio consigliarvi Marathon Lady Party Fishing Boat. Un’esperienza memorabile e divertente.

Marathon Lady Party Fishing Boat

11711 Overseas Hwy. Si tratta dell’attività di pesca più economica che troverete nell’isola. Con 45 dollari + 5 per il noleggio di canna ed esche, si può partecipare ad una uscita in barca di 4 ore, cambiando 3 postazioni di pesca differenti.

Il personale gentilissimo, si occupa di tutto. Interviene per qualsiasi problema, aiutando anche i più inesperti come me, slama i pesci e, segnandoli con un simbolo che identifica ogni gruppo, li raccoglie per poi ridistribuirli una volta a terra.

Con pochi dollari e qualche minuto di attesa in più, mettendosi in fila alla postazione di pulizia, è possibile anche farsi deliscare completamente il pescato, che sarà così pronto per esser cucinato a vostro piacimento.

Potete comprare delle mini griglie in alluminio, per meno di 5 dollari nei vari supermercati oppure scegliere uno dei tanti ristoranti che offrono il servizio di cottura. un’esperienza indimenticabile, esaltante e divertente, anche per i principianti. E non dimenticate che nelle spiagge e negli alloggi ci sono spesso griglie a disposizione per i vostri banchetti.

Altre opzioni per la pesca

In linea con la nostra filosofia di viaggio low cost, l’opzione precedente è sempre stata per me la migliore e non ho quindi provato altre alternative. Nel caso vogliate “osare” di più, vi lascio il link in cui ne parla l’Ente del Turismo delle Florida Keys, che durante il nostro viaggio ci ha fornito un ottimo aiuto per la programmazione dell’itinerario e delle varie attività.

Escursioni naturalistiche

Come già detto, a Marathon non manca proprio niente, nemmeno una rigogliosa vegetazione.

Crane point

Ospita 25 ettari di foresta subtropicale in cui è possibile inoltrarsi in un sentiero di 2,5km lungo il quale ammirare Adderley House ( una abitazione del 1903 degli immigrati dalle Bahamas) e il Wild Bird Center in cui vengono riabilitati gli uccelli feriti.

All’ingresso il Museum of Natural History of the Florida Keys offre una panoramica delle popolazioni che si sono susseguite nell’area : dalla tribù calusa, ai coloni americani e delle Bahamas, per poi affascinare soprattutto i bambini, con attività interattive di scoperta degli ecosistemi subtropicali delle isole Keys.

Attività di interazione con gli animali acquatici
Turtle Hospital

2396 Overseas Hwy. Un centro di salvataggio e recupero di tartarughe ferite provenienti da tutti i Caraibi. E’ possibile partecipare ad una visita guidata di 1 ora e 30 negli ambienti adibiti alla loro riabilitazione, contribuendo, con il costo del biglietto, al sostentamento del centro.

Dolphin research center

A Grassy Key al 58901 Overseas Hwy, 7 miglia prima di arrivare a Marathon, un’organizzazione non profit si occupa del recupero, della salvaguardia e dello studio di delfini e leoni marini, permettendo ai visitatori di vedere da vicino il loro operato in un tour di un paio d’ore. Trovate tutte le info al loro sito.

Florida Keys Aquarium Encounters

11710 Overseas Hwy. Oltre agli 800 metri cubi di vasche con molte varietà di pesci, l’impianto propone attività acquatiche tra cui: prove di immersioni, snorkeling, nuoto con mante e squali nutrice.

Dove mangiare

A Marathon c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Lungo la Overseas Hwy, ma anche nei vicoli più nascosti, in prossimità di porticcioli, con viste uniche e magiche sull’oceano, ci sono locali caratteristici per tutte le esigenze.

Wooden Spoon
Colazione al Wooden Spoon - Cosa vedere a Marathon Florida Keys
Colazione al Wooden Spoon – Marathon

7007 Overseas Hwy. Partiamo dalla classica colazione americana al Wooden spoon: un piccolo stabile apparentemente anonimo e poco invitante. Centinaia di mestoli in legno appesi ovunque, lo rendono molto caratteristico e subito accogliente all’interno. Servono colazioni colossali, dolci e salate, la cui freschezza è indiscutibile, in un ambiente familiare, autentico, frequentato soprattutto dai locals.

Sunset grille and raw bar

Questo locale è imperdibile. Si trova all’inizio del Seven Mile Bridge e solo per la location è insuperabile, nella zona. Un gigantesco tiki in cui è allestita la sala bar e ristorante e un’area esterna affacciata sull’oceano, con una piscina circondata da palme, tavolini e ombrelloni, sdraio a ridosso dell’oceano e un piccolo pontile in legno da cui osservare centinaia di pesci.

I prezzi sono leggermente più alti a cena, soprattutto per i cocktails in formato xxl da dividere con gli amici, ma la qualità dei loro piatti è eccellente e poter ammirare il sole tramontare dietro al ponte e sparire all’orizzonte riflesso sull’oceano è un’esperienza che consiglio a chiunque.

Pranzo o cena? Entrambi! Se mangiare sotto il sole cocente può esser fastidioso, scegliete la sala interna e poi fiondatevi in piscina con un bel cocktail e magari partecipate ad un party pool. Vi lascio il link del locale se vi ho incuriositi.

SparkY’s Landing

13205 Overseas Hwy. Questo locale mi è stato consigliato il primo anno in visita a Marathon, dal proprietario del motel, ed è uno dei migliori consigli che ho mai ricevuto.

Sparky's Landing - Cosa vedere a Marathon Florida Keys
Sparky’s Landing – Marathon

Difficile da trovare e soprattutto da notare perché si trova in una parte dell’isola un po’ nascosta, lungo il molo da cui partono i charter per la pesca di Key Colony Beach Marina. Tavolini e pareti in legno, dentro e fuori affacciati sull’acqua, gruppi che si esibiscono ogni sera, piatti di pesce fresco, con l’opzione di potersi far cucinare il proprio pescato. Non ci sarà il tramonto del Sunset Grille ma l’atmosfera è autentica e molto caratteristica.

I miei consigli su dove mangiare a Marathon finiscono qua in quanto io vi consiglio solamente quelli a cui sono più fedele e che ho provato direttamente. In ogni angolo dell’isola troverete comunque locali da testare e se volete anche un pezzo di pizza da asporto, Papa John’s vi aspetta.

Dove dormire a Marathon

Anche in questo caso vi parlerò solo della mia esperienza personale: tra le moltissime opzioni, io ho sperimentato i due alloggi tra i più economici.

Floating sea cove resort and marina

La prima volta alle Keys, dopo attente ricerche ho scoperto il Floating Sea Cove Resort & Marina. Premetto che i commenti riguardo la pulizia non erano dei migliori, ma la possibilità di dormire in una barca attraccata al molo, non potevo lasciarmela sfuggire. E sono rimasta molto soddisfatta della mia scelta.

Un ampio parcheggio circondato dai bungalows, disponibili anch’essi per i turisti, porta ad un lungo molo in legno che dà il suo benvenuto con un set di griglie a disposizione di tutti gli ospiti. Poi tante piccole barche attraccate ai lati della stretta struttura in legno dove a fatica ci si scambia in due persone con le valigie. In ogni barca sono posizionate due poltrone in legno dalle quali alla sera è difficile staccarsi, cullati dalle leggere onde, dal venticello e dai guizzi dei pesci che lasciano cerchi concentrici e ipnotici sull’acqua.

All’interno l’arredamento è molto semplice, ma c’è un letto, il bagno privato, il frigo e il microonde. Per dormire, rilassarsi all’esterno e per una doccia veloce, cosa chiedere di meglio? I prezzi sono stranamente tra i più bassi della zona, non è un hotel a 5 stelle, ma l’esperienza per me supera di gran lunga ogni altro confort.

Purtroppo l’ultima volta, durante l’on the road del 2019 , non abbiamo potuto scegliere questa opzione, in quanto l’uragano aveva completamente devastato il molo e i lavori non erano ancora terminati.

Consiglio però di contattare la struttura via email per ricevere aggiornamenti sicuri sul ripristino delle case galleggianti e di prendere in considerazione questa esperienza.

Anche la volta prima, per necessità tecniche di trovare alloggio con un altra coppia avevo optato per una sistemazione diversa. Il Kingsail Resort, è perfetto se cercate qualcosa di più confortevole, ma nello stesso range di prezzo.

Kingsail Resort

Un agglomerato di piccoli appartamenti che racchiudono una piscina rialzata, affacciata sul molo in cui è allestita un’area con tavolini e le postazioni per pulire e cucinare il pescato. Ci sono gli alloggi più semplici, con solo camera e bagno ed altri con la cucina e la veranda esterna privata.

E’ l’ideale per un gruppo di amici, soprattutto per organizzare grigliate e cene alternative. E anche per condividere lo stesso alloggio, dimezzando le spese e raddoppiando il divertimento.

Come raggiungere Marathon

Marathon si trova al centro tra Key West e la terraferma. Circa un’ora e 45 da Homestead, un’altra tappa imperdibile e ottima base di appoggio per l’esplorazione delle Everglades (di cui vi parlo qui: “Cosa fare ad Homestead” e qui “visita alle Everglades“) e 1 ora da Key West.

Marathon è servita anche da un aeroporto internazionale. Per maggiori informazioni relative ai voli vi invito a consultare il loro sito ufficiale. (Al momento della stesura dell’articolo tutti i servizi sono stati sospesi a causa della pandemia mondiale).

Si può raggiungere da Florida City con gli autobus della linea RT 301 della Dade Monroe Express, mentre quelli della Key West Transit la collegano a Key West.

Il modo migliore per esplorare le isole Keys è comunque un’auto a noleggio, per muoversi in tutta libertà, in ogni momento.

Adesso che avete tutte le dritte su cosa vedere a Marathon, è arrivato il momento di presentarvi anche Key West, l’isola più vivace delle Florida Keys.

Continuate la lettura nell’articolo: “Cosa vedere a Key West”.

2 risposte su “Cosa vedere a Marathon: il cuore delle Florida Keys”

Grazie Marilù! Mi fa molto piacere che tu abbia apprezzato il mio articolo. Come sempre cerco di parlare anche di luoghi più particolari e mono conosciuti, perché alla fine sono sempre quelli che stupiscono di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *