Tutte le info su prenotazione, opzioni aggiuntive e scelta della vostra compagna di on the road

Dopo avervi chiarito un po’ le idee su come ci si comporta alla guida negli Stati Uniti, è doveroso aprire un capitolo su come noleggiare un’auto, fedele compagna durante il vostro on the road.

Consiglio di prenotare rigorosamente online, prima della partenza, controllando le offerte delle varie compagnie e dei vari broker , nonché assicurazioni e opzioni aggiuntive incluse o meno nelle tariffe,  per avere una panoramica della spesa e maggiori opzioni tra cui scegliere.

 Io solitamente utilizzo Rentalcars.com, broker che fa parte di Booking.com, che mette a confronto le tariffe delle migliori compagnie con pacchetti completi a prezzi concorrenziali e un’ottima assistenza, pre e post prenotazione, via chat, email e per telefono.

Non ho una compagnia preferita, valuto di volta in volta in base alle offerte migliori, Alamo, Avis e Hertz sono le più rinomate, ma anche quelle più care. Io, nei miei 13 on the road,  le ho provate un po’ tutte e mi sono trovata molto bene anche con le più sconosciute come Dollar e Budget, sia per l’assistenza ricevuta sia per offerte e prezzi molto competitivi.

I miei viaggi sono sempre programmati con una minuziosa attenzione al risparmio, perciò la prima scelta va sempre alla compagnia che offre miglior rapporto qualità prezzo tenendo sempre conto di alcune scelte, che se ben ponderate, portano ad un notevole risparmio:

I guidatori sotto i 25 anni solitamente pagano una tariffa maggiorata, di circa 10 $ al giorno, conviene quindi organizzare un gruppo in cui ci sia qualcuno che superi questa soglia di età.

La riconsegna dell’auto in una località diversa da quella del ritiro può avere un costo aggiuntivo indicato nelle tariffe come Drop Off. E’ calcolato in base alla distanza tra le due città e va da un centinaio di dollari fino ai 4-500$ per le tratte più lunghe. Cercate quindi di organizzare l’itinerario tenendo conto di questa variabile, optando magari per un loop o per città tra cui non si applica questa tariffa.

In alcuni Stati, come tra California e Nevada, viene applicato solo nei mesi estivi e solo da alcune compagnie di autonoleggio, così come all’interno della Florida. Consigliamo quindi di controllare bene le informazioni relative a questa tassa, che può far lievitare il vostro preventivo.

Il chilometraggio illimitato è solitamente sempre incluso nel prezzo del noleggio, ma è sempre bene accertarsi che ci sia una clausola scritta.

Se riportate la macchina in ritardo rispetto al preventivato, dovrete pagare una penale: informatevi sempre al momento del ritiro su quali sono i margini di orario per la riconsegna.

Se avete intenzione di alternarvi alla guida ricordatevi di scegliere l’opzione di noleggio con guidatore aggiuntivo. In molti casi è a pagamento, ma in alcuni stati non sono previste spese extra per il coniuge, perciò informatevi prima presso le varie compagnie. Importante è indicare sempre, anche nel caso sia gratuito, i nomi di eventuali sostituti, altrimenti in caso di incidente l’assicurazione non paga. 

Controllate che nella vostra prenotazione sia inclusa la Collision Damage Waiver (CDW), o Liability Damage Waiver (LDW), che copre gli eventuali danni alla vostra auto.

Eventuali assicurazioni aggiuntive potranno esservi proposte al desk al momento del ritiro e tra queste potrete considerare la Road Safe, che copre cristalli, gomme bucate, smarrimento chiavi e recupero con il carro attrezzi, aggiungendo circa 10 $ al giorno. Ricordate però che la maggior parte delle assicurazioni non coprono eventuali danni se avvengono in strade sterrate.

Fate attenzione  se noleggiate l’auto in inverno o rischiate di attraversare parchi in cui può essere presente la neve, le compagnie non forniscono le catene, ma solitamente la vettura è dotata di gomme termiche e non avrete problemi a muovervi. Nel caso in cui alcuni parchi però prevedano l’obbligo di catene a bordo, organizzatevi per il noleggio o per acquistarle.

Polizza carburante: tra i pacchetti proposti dalle varie compagnie troverete le opzioni di riconsegna con il pieno oppure a serbatoio vuoto. Confrontate bene le tariffe calcolando che per riconsegnare l’auto con il pieno dovrete servirvi dei distributori nelle immediate vicinanze del luogo di riconsegna, che sono immancabilmente più cari del solito e se non lo farete il sovrapprezzo che vi addebiterà la compagnia sarà altrettanto esagerato. Occorre fare qualche ricerca, per trovare l’offerta più vantaggiosa, che magari propone la riconsegna con il serbatoio vuoto, a pochi dollari di differenza dall’altra.

Il noleggio del GPS, secondo noi è una spesa inutile. Ormai si possono sfruttare ottimi piani tariffari per avere la connessione dati sul proprio smartphone e utilizzare le mappe di Google, disponibili eventualmente anche offline. Se però siete appassionati degli States e contate di tornarci spesso, la soluzione migliore è acquistare un bel navigatore appena atterrati, che vi costerà esattamente quanto il noleggio, ma almeno vi rimarrà per sempre. E se proprio non vi servisse più potrete provare a rivenderlo. O ad inserire mappe italiane. Così come potete acquistare mappe americane, se ne avete già uno. Ma non conviene noleggiarlo.

Ricordatevi poi che, anche se prenotando online vi verrà accettato il pagamento con una qualsiasi carta, quando vi presenterete al banco per il ritiro dell’auto dovrete esibire obbligatoriamente una carta di credito con i numeri in rilievo che riporta il nominativo dell’intestatario del contratto, ovvero il guidatore principale.

Solitamente verrà trattenuta una cauzione di qualche centinaio di dollari, restituita qualche giorno dopo il termine del noleggio, se non vengono riscontati danni. Nell’ultimo on the road abbiamo notato che non ci è stato bloccato alcun importo e che non è mai stato intaccato il massimale di utilizzo della carta, perciò non sappiamo dire con certezza con quale criterio e quanto addebitino le varie compagnie. Quello che è certo è che dovete considerare questa eventuale “spesa” provvisoria ed eventualmente attrezzatevi aumentando il massimale della carta di credito o portandovene dietro più di una.

Che auto noleggiare?

Qualsiasi compagnia di autonoleggio o broker metterà a vostra disposizione una vasta scelta di tipologie di auto. Si parte da quelle economiche, più piccole, solitamente a 3 porte e con il bagagliaio poco capiente, poi troviamo le compatte e le intermedie un po’ più grandi e con più spazio per passeggerei e valigie, le premium che sono auto di lusso e i SUV di varie dimensioni o i minivan.

Per la scelta del  mezzo più appropriato dovrete valutare le vostre esigenze, in termini di capienza e di utilità. In due persone con due bagagli può andar bene una economica, ma noi preferiamo sempre almeno una intermedia, per non lasciare le valigie in vista nei sedili posteriori. Se siete una comitiva di 4/ 5 persone, consigliamo un SUV, dove con molta maestria riuscirete ad incastrare anche un bagaglio grande a testa e qualche borsa extra. Per stare più comodi potrete optare per un minivan, ma ovviamente i prezzi lieviteranno.

Categoria Midsize suv Alamo Noleggio auto Stati Uniti
Categoria Midsize SUV – Aeroporto di Washington Dulles (IAD) Virginia – Parco macchine Alamo

Cercate immagini e caratteristiche della categoria di auto che volete noleggiare, su Google, per farvi idea della capienza di bagagliaio e sedili. Ricordate però che i modelli proposti al momento della prenotazione possono non coincidere con ciò che otterrete. Solitamente viene mostrato un modello particolare che serve da esempio, ma non per forza corrisponderà esattamente a quello che vi verrà consegnato.

In genere se ritirate l’auto nei grandi aeroporti vi faranno scegliere la vettura che preferite tra tutte quelle della stessa categoria presenti nel loro parco macchine, e se siete fortunati troverete anche qualcosa di meglio.

Mi è capitato di aver la possibilità di noleggiare un pick up enorme, con una semplice prenotazione per un midsize suv e un paio di volte di avere un upgrade gratuito perché era terminata la disponibilità dei veicoli corrispondenti alla mia scelta.

Unisciti alla discussione

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *