Categorie
Italia Marche

Urbino cosa vedere nella città ideale di Federico da Montefeltro e Raffaello

Se state cercando cosa vedere ad Urbino in un giorno siete capitati nel posto giusto!

Urbino ha ricevuto il titolo di patrimonio UNESCO nel 1998 per il suo meraviglioso centro storico racchiuso tra imponenti mura rinascimentali.

E’ la città che sorge su due colli formata da un dedalo di vicoli graziosi che si susseguono tra salite e discese e nascondono bellezze uniche.

Sicuramente andrebbe visitata con calma (soprattutto per non venir sopraffatti dalle salite) ma se avete a disposizione un giorno o ancora meno tempo per visitare Urbino, il tour che vi propongo oggi è quello che fa per voi.

Viaggeremo nel tempo incontrando Federico da Montefeltro e Raffaello, per conoscere le origini della città ideale che fu addirittura soprannominata la “piccola Firenze”.

Dopo aver scoperto Pesaro con le visite guidate teatralizzate, ecco che proviamo questo entusiasmante format proposto da APA Hotels anche per Urbino.

Categorie
Italia Marche

Cosa vedere a Pesaro: tour semiserio con Rossini …e non solo

Cosa vedere a Pesaro? Oggi ve lo svelo raccontandovi un tour diverso dal solito, accattivante, divertente e coinvolgente, con una guida preparatissima che vi accompagnerà in continui salti temporali per farvi incontrare dal vivo i personaggi illustri che hanno portato prestigio alla città.

Come è possibile? Partecipando alle visite guidate animate “Ti presento Rossini … e non solo” organizzate da APA Hotels, l’associazione degli albergatori di Pesaro.

Un tour dedicato alla scoperta di Pesaro, Urbino e delle meraviglie nascoste sui pendii del Monte San Bartolo in compagnia di Oreste Ruggeri, Gioacchino Rossini, Dante Alighieri, Tonino Benelli, Raffaello Sanzio e Federico da Montefeltro.

Pronti a scoprire cosa vedere a Pesaro in versione”semiseria”?

Categorie
Italia Marche

Cosa vedere a Mondaino (PU)

Al confine tra la Romagna e le Marche, non lontano dal mare, ma ben arroccato su un’altura dalla quale domina la Vallefoglia, il borgo di Mondaino è un piccolo scrigno di tesori nascosti.

Varcato l’arco di ingresso dell’imponente cinta muraria, ecco che si viene catapultati in un’atmosfera d’altri tempi. La classica struttura medievale si ritrova immediatamente nella piazza, nelle strade principali e nei vicoletti nascosti.

Categorie
Italia Marche

Cosa vedere a Montefabbri: borgo, natura e Big Bench

Percorrendo la vecchia strada che collega Urbino e Colbordolo, improvvisamente appare un piccolo borgo arroccato su un piedistallo di mura in laterizio: è Montefabbri, uno di Borghi più belli d’Italia.

A Montefabbri il tempo sembra essersi fermato: il silenzio pervade ogni suo vicoletto, soprattutto in inverno quando è totalmente addormentato.

Non aspettatevi tante cose da vedere, ma consideratela come quella sosta per ricaricare le energie con una buona dose di silenzio e natura. Con una breve passeggiata ammirerete la struttura medievale e un panorama mozzafiato.

Categorie
Italia Marche

Cosa vedere ad Ancona guida completa

Quando sono arrivata la prima volta ad Ancona, non avevo idea di cosa vedere nel capoluogo dorico, a dir la verità non l’avevo nemmeno mai presa in considerazione da un punto di vista turistico.

E questo purtroppo non è capitato solo a me. Ancona, con il suo porto turistico che la collega con i Balcani e il vicino aeroporto, è considerata spesso solo come tappa di passaggio per altre mete internazionali, senza interesse nel fermarsi a scoprirla anche solo per un solo giorno.

E invece è ricca di siti storici, chiese, parchi, piazze, palazzi signorili, scorci suggestivi sul mare, parchi, murales e una lunga lista di attrazioni che ne dimostrano il suo grande potenziale. Forse ancora troppo poco valorizzato.

Per questo oggi vi porto alla scoperta di tutti gli angoli, anche quelli più nascosti, della città, con una lunga passeggiata dentro e fuori dal centro.

Categorie
Ancona Italia Marche

I parchi pubblici nel cuore di Ancona

Tra le bellezze da vedere assolutamente ad Ancona, ci sono anche i suoi parchi pubblici.

Ancona, città marinara, città delle fortificazioni e dei palazzi storici, sorge infatti su più colli, dove ancora oggi non mancano le aree verdi.

Se in passato questa sua conformazione geografica la favoriva nel suo ruolo di città portuale, oggi quei colli che ancora raccontano il suo passato, sono diventati i polmoni verdi a pochi passi dal centro.

Una visita della città non è completa se non include almeno uno dei 4 parchi pubblici più belli.

Categorie
Ancona Italia Marche

Parco del Cardeto: una passeggiata tra natura e storia

Nel cuore di Ancona, il Parco del Cardeto è il più vasto parco urbano della città, che regala ai visitatori angoli per rilassarsi in mezzo alla natura ma anche per scoprire la storia della città.

Il parco sorge sul colle dei Cappuccini e del Cardeto e prende il nome dai cardi che un tempo crescevano rigogliosi attirando numerosi cardellini, golosi dei semi di questa pianta. Purtroppo ad oggi è molto raro incontrare entrambe le specie ma non mancano valide alternative per rendere la passeggiata nel parco molto piacevole.

Categorie
Ancona Italia Marche

La spiaggia di Portonovo: quale scegliere e cosa vedere

Se la spiaggia di Portonovo si aggiudica da anni il titolo di Bandiera Blu, il motivo per cui è una della mete più ambite da visitatori e anconetani, non è difficile da capire.

Completamente immersa nella natura del parco del Conero, lontano dal caos delle strade trafficate, si è guadagnata l’appellativo di Baia Verde. Le sfumature del verde e del blu dominano il paesaggio circostante e solo le pennellate bianche della spiaggia di ciottoli interrompono questa scala cromatica.

Che siate amanti del mare, della tintarella, degli sport acquatici o più attratti dalle escursioni naturalistiche, ma anche dall’arte e dalla storia, la baia di Portonovo ha tutto ciò che fa per voi.

Categorie
Ancona Marche

Il sentiero della Grotta Azzurra di Ancona

Percorriamo oggi il sentiero della Grotta Azzurra per raggiungere il tratto di costa che si estende tra il Passetto e il Porto di Ancona, immediatamente sotto il Colle del Cardeto.

La zona prende il nome da una piccola grotta scavata nella falesia a picco sul mare al cui interno si generano riflessi chiari.

Anche qui, come nelle altre due zone più vicine al Monumento ai Caduti, la nuda roccia è ravvivata da un tripudio di porticine colorate. Le grotte dei “grottaroli”, si perdono fino quasi all’orizzonte, là, dove il “gomito” costiero di Ancona fa intravedere il porto.

Categorie
Italia Marche

Le grotte del Passetto di Ancona: storia di una tradizione secolare

Le Grotte del Passetto: che cosa si nasconde lungo le coste rocciose del capoluogo dorico?

Tradizione, passione, amore per quel mare che lascia i segni sul corpo ancora prima del tempo, ma che con la stessa potenza scalfisce il cuore dei “grottaroli” che tanto lo amano da farne la propria casa.

“Qui si sta bene”. Ci dice uno di loro, mentre si prende una pausa dai lavori di manutenzione e si ferma a fare due chiacchiere con noi.