Giorno 19 – Arrivo a San Francisco

E siamo già al penultimo giorno, dobbiamo lasciare la Silicon Valley e la nostra fantastica casetta. Tre notti passate qui e già ci stavamo abituando.
Ma è tempo di scoprire San Francisco, almeno per Dome, dato che questa è la mia terza volta che le faccio visita . Non c’è tempo per la malinconia, dobbiamo goderci il più possibile i nostri ultimi due giorni in terra americana…

Come visitare Googleplex a Mountain View

Nella visita della Silicon Valley il Googleplex è sicuramente l’attrazione che vi darà più soddisfazione. Dopo tante visite veloci ai vari quartier generali in zona, qui potrete finalmente lasciare la vostra auto per qualche ora e passeggiare ed esplorare le varie sezioni che compongono questo enorme complesso.
L’indirizzo ufficiale è 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View. Qui però troverete solo uffici e state ben attenti che i parcheggi sono quasi tutti riservati ai soli dipendenti. Potete provare però a fare una sosta veloce, all’ingresso dello stabile al numero 1625 dove si trova una simpatica statua del robottino verde di Android e una serie di poltroncine in legno colorate che si riflettono nelle vetrate del palazzo.

Un giorno da universitari in visita alla Stanford University

Di passaggio nella Silicon Valley non può certo mancare una visita alla rinomata Università di Stanford, conosciuta dagli amanti della tecnologia non solo per gli insegnamenti che offre, ma soprattutto perché è qui che Steve Jobs il 12 giugno 2005 tenne il suo discorso di auguri ai laureandi “ siate affamati, siate folli” . Un discorso toccante che farà parte per sempre dell’immensa eredità che ci ha lasciato, un discorso che si adatta ad ogni ambito di vita. Il suo testamento spirituale.

On the road tra le aziende Hi-Tech della Silicon Valley

Dopo due settimane all’insegna di città e natura il nostro itinerario è stato “corrotto” da un paio di giornate piuttosto insolite. In un tour della California non si prende quasi mai in considerazione che nell’area tra San Francisco e San Jose, si trova tutto ciò che muove il mondo informatico, nella cosiddetta Silicon Valley.

Giorno 18 – Stanford University

Buongiorno!
Un’altra bellissima ed emozionante giornata ci attende oggi. Per prima cosa visita alla gloriosa Stanford University e poi avremo piacere di conoscere un imprenditore italiano trapiantato qui in Silicon Valley: Fabrizio Capobianco. Ci siamo conosciuti via Facebook, ed ora che sono in zona non ho perso tempo e lo ho contattato, chiedendo se era possibile incontrarsi.

Giorno 17 (Parte 3): Silicon Valley: visita alla Nasa e San Jose

Arriviamo all’ingresso del museo della Nasa. Un po’ mi delude perché me lo aspettavo decisamente più grande. Sembra più un tendone di un circo che un museo. Comunque. Ormai ci siamo e decidiamo di entrare.

Giorno 17 Silicon Valley (Parte 2): Google

Entusiasti per la visita al mitico garage, possiamo ritenere la tappa Apple definitivamente conclusa. Ma come detto nella Silicon Valley è un susseguirsi di visite ed emozioni. Quindi… fatta Apple, sotto con Google.

Giorno 17 – Silicon Valley: (parte 1) Apple

Oggi è proprio un gran giorno per me. Dopo aver pianificato e sognato tanto questa parte del tour finalmente ci siamo. Si parte, destinazione.. Apple…il garage di Steve Jobs.. il garage dove praticamente è nato e partito il mito della Silicon Valley. Poi Stanford…. Yahoo… e poi ancora… Google… non sto nella pelle. Fra poco andremo proprio dove tutta la tecnologia ha avuto inizio.

Giorno 16 – Alla ricerca delle Balene! Pronti per l’avvistamento a Monterey

Buongiorno. Sono già le sette e sta suonando la sveglia. Oggi non possiamo proprio stare a crogiolare tra le coperte. Alle 10 parte il tour di Whale watching dal molo di Monterey. Dobbiamo esser lì un’oretta prima, siamo distanti almeno mezz’ora in auto, sarà il caso di saltare giù dal letto?

Good Nite Inn, Redwood City

Scelto per il nostro soggiorno, dopo averne già avuto una bella esperienza negli anni precedenti, confermata anche questa volta. Dista da San Francisco circa 20 miglia che in condizioni di traffico normale sono poco più di mezz’ora di auto. È un buon compromesso se si ha la macchina e si vuole evitare di pagare eccessivamente gli alloggi al centro della città, e le ulteriori tariffe extra per i parcheggi, ma ottimo anche come base per la visita della Silicon Valley.