Categorie
Info utili Stati Uniti

Quali assicurazioni scegliere per il tuo viaggio negli USA

Se state cercando le migliori assicurazioni per il vostro viaggio negli Usa, benvenuti nel posto giusto! E ve lo posso garantire perché prima di parlare di assicurazioni ho aspettato ben tre anni dalla nascita del mio blog, nonostante sia incentrato sugli Stati Uniti e su qualsiasi dritta che possa esservi utili nella pianificazione di un viaggio oltreoceano.

Ho aspettato perché ho avuto una brutta esperienza con una compagnia assicurativa online e non me la sono sentita di dare consigli sulle altre concorrenti senza averle effettivamente testate. E perché ritengo che per parlare di questo argomento sia necessario avere le giuste competenze.

Oggi però lascio la parola ad una bravissima travel blogger che prima di tutto è un intermediario assicurativo iscritto alla sezione E del RUI e chi meglio di lei può toglierci tanti dubbi sulle assicurazioni di viaggio necessarie per visitare gli Usa senza brutte sorprese?

Libera Salcuni del blog liberamentetraveller.it è pronta ad aiutarci!

Quali assicurazioni scegliere per un viaggio negli Usa:
qualche premessa sul sistema assicurativo americano

Prima ancora di individuare quali assicurazioni stipulare per un viaggio negli USA, è fondamentale capire come mai è assolutamente consigliato varcare il confine statunitense solo dopo aver attivato delle solide coperture assicurative.

Come è risaputo infatti, mentre in Italia quello alla salute è un diritto sancito dalla Costituzione (art.32) come fondamentale, nel Paese a stelle e strisce il sistema sanitario è essenzialmente privato.

Ciascun cittadino può cioè accedere alle prestazioni erogate dalle strutture sanitarie americane, solo se ha attivato una copertura assicurativa che possa sostenerne i costi o in alternativa, se è in grado di disporre autonomamente delle risorse necessarie per curarsi.

Questo certo non deve scoraggiare tutti coloro che sono animati dal sogno americano e che magari stanno mettendo da parte già da mesi (o forse anni) i loro risparmi, nella speranza di riuscire un giorno a vedere di persona quei grattacieli ammirati finora soltanto nelle pellicole cinematografiche.

D’altro canto però, una volta acquisita la consapevolezza necessaria per comprendere quanto sia importante stipulare una copertura sanitaria prima di recarsi negli USA, bisogna fare i conti con il mare magnum dell’offerta assicurativa.

Come districarsi tra le molteplici offerte delle assicurazioni di viaggio per gli Usa

Non è semplice districarsi tra le proposte di siti internet, tour operator o agenzie di viaggi.

Gli operatori del turismo infatti, affiancano ai loro pacchetti di viaggio, soluzioni assicurative preconfezionate e non hanno (in molti casi) le competenze per spiegare quanto previsto dalle diverse clausole contrattuali, quali siano i massimali, quali le franchigie e gli scoperti, come fare in caso di necessità, eccetera.

Ed in effetti, padroneggiare nozioni di questo tipo è una delle competenze che appartengono a chi svolge la professione di agente o intermediario assicurativo e che è iscritto al RUI (Registro Unico degli Intermediari Assicurativi e Riassicurativi).

A complicare le cose infine, ci si è messa anche una pandemia mondiale.
Già perché, dovete sapere che nel mondo pre-covid19 le pandemie erano chiaramente escluse da molte delle coperture sanitarie sul mercato.

Cliccate qui > Per l’attenta analisi di Libera sulle assicurazioni di viaggio contro il rischio covid

Importante: cosa verificare che sia incluso nelle assicurazioni

Nonostante ormai quasi tutte le Compagnie assicurative si siano adeguate, il mio primo consiglio è proprio quello di controllare cosa sia espressamente incluso e cosa sia altrettanto espressamente escluso, dalla copertura sanitaria che state prendendo in esame per il vostro viaggio in USA.

In secondo luogo, è fondamentale verificare che i massimali di copertura siano adeguati e assolutamente non inferiori a 1.000.000 di Euro.

Ricordate che, più che chiedersi cosa potrebbe mai accadere per arrivare a spendere una tale cifra per un ricovero o un intervento chirurgico d’urgenza, dovete piuttosto domandarvi: E se succede? Ho le risorse finanziarie necessarie per sostenere una tale spesa e per non farla ricadere sulla mia famiglia?

Se la risposta è negativa, allora è il momento di delegare l’eventualità di sostenere un rischio tale ad una Compagnia assicurativa, scegliendone una solida e affidabile.

Un consiglio: prima di partire, memorizzate sul vostro cellulare

  • il numero della polizza,
  • quello del contraente (ovvero dell’intestatario, poiché potreste non essere voi ma un vostro compagno di viaggio),
  • il numero da chiamare dall’estero e dall’Italia in caso di necessità (qualora non riusciste a parlarci direttamente voi dagli USA, potreste chiedere al vostro assicuratore di assistervi e intercedere per voi dall’Italia)
  • e l’indirizzo mail.

In questo modo, saprete subito come muovervi, in caso di bisogno.

Quali assicurazione scegliere per un viaggio negli Usa

Quando l’assicurazione sanitaria per gli Usa non basta

Se tuttavia pensate che aver stipulato una copertura sanitaria per gli USA, di questi tempi vi tenga al sicuro da qualsiasi imprevisto, allora devo deludervi.

È vero che ho appena affermato che gran parte delle Compagnie assicurative ha da tempo incluso nelle proprie coperture il covid19, ma ricordate: finora abbiamo parlato solo di cure sanitarie.

Vi siete mai chiesti cosa accadrebbe laddove voi risultaste positivi al covid19 prima di partire e dobbiate rinunciare al viaggio?
E invece qualora risultiate positivi prima del rientro in Italia e le autorità statunitensi vi sottoponessero a fermo sanitario?
Bene, sappiate che in entrambi i casi, un’assicurazione sanitaria non è sufficiente.

Bisogna cioè attivare almeno altre due garanzie assicurative:
annullamento e isolamento fiduciario (o fermo sanitario, a seconda di come ciascuna Compagnia nomina tale garanzia).

Don’t worry!

Se dopo aver letto la documentazione precontrattuale ricevuta a seguito della vostra richiesta esplicita di un preventivo, vi accorgete che di entrambe queste ultime due garanzie, non c’è traccia: chiedete espressamente che vengano inserite.

Spesso capita che siano le stesse Compagnie aeree a proporre soluzioni assicurative per il solo annullamento, ma non per l’isolamento fiduciario, che potrebbe avere sulle vostre finanze un impatto non da poco.

Garanzia annullamento e isolamento

In caso di annullamento potrete richiedere, se espressamente incluso nella copertura assicurativa, il rimborso delle spese relative alla prenotazione del volo, ad esempio.

È invece la garanzia specifica per i casi di fermo sanitario con conseguente isolamento fiduciario, che consente di ottenere un rimborso delle spese di vitto e alloggio sostenute, finché non viene ufficializzato il nulla osta per fare rientro a casa.

Viaggiare nel mondo postpandemico richiede una sempre maggiore organizzazione e preparazione non solo dell’itinerario, ma anche della documentazione di viaggio.

E non basta autoconvincersi di essere assicurati solo perché è stata attivata una polizza, se non si è pienamente coscienti dei suoi ambiti di operatività e di non operatività.

Per questo motivo, scegliete di affidarvi ad un professionista del settore assicurativo, che sappia ascoltare le vostre esigenze e guidarvi verso la copertura assicurativa più adatta a voi.

Nello specifico, io svolgo questa professione da 12 anni e sono un intermediario assicurativo iscritto alla sezione E del RUI.

Contattatemi per una consulenza ed un preventivo personalizzato.


Non rinunciate ai vostri sogni, scegliete solo il partner giusto per vederli realizzati.

Di Simona

Simona, classe '87 e ancora sto cercando il mio posto nel mondo.
Ho lasciato un pezzettino di cuore negli Stati Uniti ma adoro viaggiare e meravigliarmi del mondo.
Viaggio low cost e sono sempre alla ricerca di luoghi curiosi e meno conosciuti.
Prima di partire programmo itinerari dettagliati, creo guide personalizzate e prendo appunti nei miei diari cartacei... E poi trasferisco tutto su questo blog: consigli ed emozioni per portarvi sempre in viaggio con me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.