Categorie
Austria Europa Vienna

Vindobona: i resti romani dell’antica Vienna al Römermuseum

Vindobona: così si chiamava Vienna quasi 2000 anni fa quando era un importante campo legionario fondato nel 97 d.C. lungo le rive del Danubio per proteggere i confini più settentrionali dell’Impero romano.

I romani hanno occupato Vienna per circa 350 anni ed hanno lasciato evidenti tracce del loro passaggio che sono arrivate fino ad oggi.

Durante gli scavi per la costruzione della metropolitana e per la ricostruzione della città dal XIX secolo in poi, sono emerse dal sottosuolo incredibili testimonianze che permettono di stabilire il ruolo di Vienna a quell’epoca.

Alcuni resti romani sono sempre visibili al centro di piazze o lungo le linee della metropolitana U1 e U3, altri sono diventati un vero e proprio museo nel cuore di Vienna.

Il Römermuseum è sorto infatti sopra i ruderi sotterranei di due case del campo legionario. E proprio intorno a questi ritrovamenti si articola una mostra con più di 300 reperti archeologici che testimoniano vari aspetti della vita romana nel II e III secolo.

La mostra all’interno del Römermuseum

La vita quotidiana a Vindobona

Sala espositiva Romermuseum Vienna

Nel piano terra e in quello rialzato sono esposti vari reperti di uso quotidiano e di culto, resti di edifici con pitture parietali, giochi, stoviglie, statuette di divinità e soprammobili.

L’esposizione è stata arricchita con postazioni interattive per coinvolgere tutti e 5 i sensi. Potrai toccare con mano alcuni oggetti, conoscere vari personaggi storici attraverso immagini da comporre, puzzle o registrazioni audio e guardare video d’animazione in 3D.

Ti renderai conto che questa attività è pensata soprattutto per i più piccoli ma potrai approfittarne per scoprire qualcosa di nuovo senza doverti concentrare troppo come per leggere le didascalie e ascoltare gli audio che sono solo in inglese e tedesco.

Scoprirai che proprio in quella zona c’erano circa 6.000 soldati che oltre a svolgere compiti militari si occupavano di amministrazione e produzione artigianale.

Intorno al campo militare vivevano anche le famiglie dei soldati ed in tempi di pace la vita di tutti i giorni era abbastanza confortevole.

Vindobona era già dotata di marciapiedi coperti, di fogne e di una fitte rete idrica. Non mancavano le strutture per il tempo libero come taverne, bordelli, terme, teatri e gli edifici per lo stoccaggio, la produzione e la vendita di merci e cibo (prevalentemente grano, pancetta o formaggio).

I resti di Vindobona

Resti di Vindobona nel Romermuseum di Vienna
Resti di Vindobona al Römermuseum – Vienna

Il seminterrato nasconde la parte più interessante e sorprendente del Römermuseum. Qui potrai trovare in ottimo stato di conservazione le murature, i massetti della pavimentazione e gli impianti di riscaldamento degli alloggi degli ufficiali di Vindobona.

Questi resti romani sono venuti alla luce nel 1948 in seguito ad un bombardamento durante la Seconda Guerra Mondiale e nel 2008 il Wien Museum ha deciso di trasformarli in museo.

E’ davvero incredibile tutto quello che si nasconde ancora nel sottosuolo! E non solo a Vienna.

Sicuramente però con tutto il patrimonio archeologico che abbiamo nel Bel Paese, per noi italiani la visita al Römermuseum può esser poco avvincente e un po’ ripetitiva.

Il mio consiglio è di approfittare della prima domenica del mese gratuita per una visita veloce. Ma se l’argomento ti affascina particolarmente puoi anche abbinarci un salto ad altre due attrazioni vicinissime:

  • la Neidhart Festsaal con i dipinti parietali privati più antichi di Vienna,
  • la Virgilkapelle, una cappella gotica del 1200 proprio dentro i corridoi sotterranei della metropolitana di Stephansplatz.

Info utili per la visita del Römermuseum

Il Römermuseum si trova in Hoher Markt 3.

E’ aperto dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 18.00.

Il costo del biglietto d’ingresso è di:

  • 7 € intero,
  • 5 € ridotto,
  • gratuito ogni prima domenica del mese.

E’ possibile richiedere l’audioguida gratuita in tedesco o in inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.