Durante la vostra visita a Manhattan immancabilmente vi ritroverete a passeggiare tra le vie del Meatpacking District, dove si trova anche il Chelsea Market.

Rimarrete incantati dagli edifici bassi in mattoncini rossi, che quasi penserete di esser stati catapultati in un’altra epoca… Potrete capitarci per caso, passeggiando senza meta tra i quartieri della città, ma se così non fosse, segnatelo come tappa obbligatoria. 

Qui troverete attrazioni insolite quali l’High Line, il quartier generale di Google e il Whitney Museum of American Art, ma ciò che oggi siamo a consigliarvi è il Chelsea Market: una delizia per i vostri occhi e anche per il vostro palato.

Si tratta di un palazzo storico che vanta 120 anni di attività, apparentemente anonimo all’esterno, se non fosse per l’enorme insegna al suo ingresso.

Info utili per la visita : come raggiungere il Chelsea Market e orari di apertura

Si trova al 75 di 9th Avenue, tra la 15 esima e la 16 esima strada

Fermata della metro: 14 th street station servita dalla linee blu A C E e dalla grigia L.

È aperto dal lunedì al sabato dalle 7 am alle 2 am e la domenica dalle 8 am alle 10 pm.

Si estende in larghezza e in lunghezza per un intero blocco e negli ultimi 15 anni attira milioni di visitatori l’anno.

La storia del Chelsea Market

Da sempre è stato un luogo dove si commerciava cibo, fin da quando gli indiani Algonquin scambiavano i loro raccolti con la banca e i macellai sfruttavano i treni della High Line per le loro compravendite.

Dal 1890 è stato il quartier generale della NABISCO (National Biscuit Company, che ha prodotto i famosi OREO) e negli anni’ 90 è stato trasformato in uno dei food court più famosi al mondo, mantenendo però la struttura interna tipica industriale che già aveva.

E così tra soffitti adornati di grossi tubi in acciaio, ascensori numerati, murales, pareti in mattoncini rossi, statue, fontane, vecchi orologi, troverete tutto ciò che può deliziare il vostro palato.

Cosa troverete al Chelsea Market

Approfittatene per una sosta al caldo durante il periodo invernale o per un po’ di refrigerio durante le calde giornate estive, ma attenzione, potreste entrare ed uscirne quando ormai è buio, perdendovi tra le tante golosità.

Sono molte le attività italiane che hanno trovato qui una piccola sede, pizza e gelato vi ricorderanno casa. E anche negli store di generi alimentari i brand italiani di biscotti, pasta, sughi pronti, sono i più gettonati.

Vedrete marchi che mai avete visto in Italia o i più comuni a prezzi leggermente maggiorati. Rappresentanti di prodotti tipici italiani hanno qui la possibilità di far conoscere i loro prodotti, fortemente apprezzati dagli americani.

Ovviamente non troverete però solo l’Italia tra i tanti stand, anche se Filaga, pizzeria siciliana merita una sosta, se per un momento avrete nostalgia di casa. 

Fat Witch Bakery propone tra i cupcakes e i brownies più buoni di New York

The lobster place offre piatti a base di aragoste a prezzi competitivi

Tings propone delizie jamaicane

Sono quasi 40 le attività al suo interno, avrete l’imbarazzo della scelta e troverete prezzi molto più contenuti rispetto ad altri famosi food courts in città.

Prima o dopo una camminata lungo la High Line per la quale troverete l’ingresso proprio accanto, non dimenticate di farci una sosta.

Visita al Chelsea Market con tour organizzati

Se siete interessati ad approfondire la visita, troverete utili i tours a pagamento ( dai 35 ai 55$) organizzati da varie compagnie, alcuni inclusi anche nel New York pass o nel Sightseeing pass.

Potrete sperimentare anche il “Pay what you wish” durante il quale affronterete una camminata di circa un miglio anche lungo la High Line e potrete scegliere i piatti da degustare. 

Se siete disposti a spendere di più c’è anche l’opzione  Foods of New York al costo di 53 $, con una durata di 3 ore, che parte alle 9.30 o alle 10 am.

Sapevate inoltre che i piani superiori ospitano gli studi di Food Network dove vengono girati Iron Chef e Chopped? E che vi si trova anche la sede di Oxygen il canale di Oprah Winfrey?

Non perdete l’occasione di fare un salto in questa location ancora forse un po’ troppo poco considerata, soprattutto durante il primo viaggio in città.

Secondo noi merita davvero, vi sorprenderà… 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *