Categorie
New York Stati Uniti

Nathan’s Famous: la storia del famoso Hot Dog di Coney Island

“Nathan’s Famous, this is the original Frankfurters since 1926”: con questo slogan ci accoglie lo storico locale di Coney Island famoso per i suoi hot dog. Il verde e il giallo dominano nelle insegne e nel logo, a catturare l’attenzione di chi non fosse sicuro di trovarlo e riconoscerlo, all’incrocio tra Surf and Stillwell Avenues Coney Island.

Già da lontano non ci sono dubbi: anche in una fredda domenica di gennaio, senza la classica fila chilometrica all’esterno, il richiamo di Nathan’s si fa sentire.

Ma quello che attira l’attenzione è anche la sua storia: la storia del sogno americano.

La storia di Nathan’s: in principio era Feltman
Il menù di Nathan’s: non solo hot dog
L’Hot Dog contest: sfida a chi ingurgita più hot dog

Feltman’s: il locale che prima di Nathan’s vendeva hot dog a Coney Island

Prima di Nathan’s c’era Feltman’s German Gardens. Un ristorante in cui Nathan Handwerker, un ebreo polacco immigrato a New York nel 1912, iniziò a lavorare. Già nel 1916, dopo aver conosciuto la moglie Ida Greenwald anch’essa polacca, Nathan decise però di mettersi in proprio anche se questo significava fare concorrenza al suo datore di lavoro.

Si dice che l’input al cambiamento sia stato merito proprio della moglie, che preparava hot dog speciali seguendo la ricetta segreta tramandata dalla nonna.

Il fatto che vendesse un hot dog a 5 cents contro i 10 cents del concorrente, giocò sicuramente a suo favore, ma oscurò totalmente il prezioso aiuto della donna, che non ha mai avuto il giusto riconoscimento per i grandi traguardi ottenuti.

Il grande successo arrivò però quando clienti del calibro di Cary Grant, Eddie Cantor, Jimmy Durante e Al Capone divennero clienti abituali del locale.

Il presidente Franklin Delano Roosevelt, contribuì a portare la sua fama ad un livello internazionale, quando offrì i famosi hot dog al re e alla regina d’Inghilterra nel 1939. Ne era diventato un grande promotore, tanto che si fece inviare gli hot dog anche a Yalta durante l’incontro con Winston Churchill e Joseph Stalin.

Roosevelt non fu l’unico politico ad apprezzarli. Anche Jacqueline Kennedy li servì ad un evento alla Casa Bianca e Rockefeller, ne parlerà dicendo: “Nessun uomo può sperare di essere eletto nel suo stato senza essere fotografato mentre mangia un hotdog di Nathan”.

Ed è così che Nathan’s è diventato un’icona di New York ed ha già raggiunto il traguardo dei 100 anni di attività, sopravvivendo alla furia distruttiva dell’uragano Sandy e ad un piccolo incendio, ma soprattutto ha aperto, in franchising, locali in tutti gli Stati Uniti.

Tavolini esterni - Nathan's Hot Dog Coney Island
Tavolini esterni – Nathan’s Famous – Coney Island

Se l’hot dog di Nathan’s è davvero così buono, potete scoprirlo solo assaggiandolo: c’è chi tanto lo decanta e chi lo disprezza, noi siamo stati catturati da altre prelibatezze.

Le varietà di Hot Dog

Di hot dog ce ne sono diverse varietà: il classico (solo pane e wurstel), oppure con il formaggio, bacon, cipolla o chili. La qualità ed il loro prezzo sono molto competitivi rispetto ai food trucks di Manhattan, dove ormai è un miraggio trovare quelli ad 1 dollaro serviti lungo la strada accanto agli iconici tombini fumanti. Uno dei più bei ricordi del mio primo viaggio a New York, 10 anni fa.

Il costo varia da 4,25 $ a 4,99 $ massimo per il bacon cheese dog. E c’è anche il corn dog, per chi volesse provare la versione con la pastella fritta.

Carne, pesce, fritti: tutte le altre opzioni del menù di Nathan’s

Se questo era il menù iniziale di Nathan’s, adesso si sono aggiunte molte altre specialità, colpevoli di aver distolto la nostra attenzione dall’assaggiare l’hot dog (che in realtà non è uno dei nostri piatti preferiti).

Come non accompagnare un qualsiasi pasto con una bella porzione di patatine fritte? O scegliere un succulento hamburger o le alette di pollo, cosparse da salse a volontà, disponibili gratuitamente per tutti e di tutti i sapori, anche i più particolari?

E come dire di no ad una porzione di gamberetti e pesce fritto o ad un leggero ma sfizioso hamburger con la crab cake?

Noi ci siamo fatti tentare dal menù di pesce, per bene due volte, a Coney Island e a Panama City Beach. E se abbiamo fatto il bis già capirete che abbiamo apprezzato.

Per gli hot dog vi invitiamo quindi a giudicare di persona, e magari a farci sapere.

L’hot dog contest: la pazza sfida del 4 luglio, tradizione di Nathan’s a Coney Island

Se vi ho fatto venire un certo languorino, adesso forse riesco anche a farvelo passare.

Torniamo per un attimo all’anno di nascita del locale. Al 4 luglio 1916.

Secondo la leggenda quel giorno, quattro immigrati si incontrarono allo stand di Nathan’s a Coney Island, discutendo chi dei quattro fosse il più patriottico. Scelsero di decretarlo in un modo alquanto bizzarro: facendo a gara a chi mangiasse più hot dog.

Ed è così che è nata la stravagante tradizione del 4 luglio, di ripetere quell’assurda sfida, durante i festeggiamenti per la giornata dell’Indipendenza, proprio nella sede di Nathan’s a Coney Island.

Non ci sono molte regole: vince chi mangia più hot dog in soli 10 minuti! L’evento è diventato virale: accoglie ogni anno migliaia di spettatori pronti a fare il tifo per i più abili mangiatori di hot dog, che decidono di mettere a dura prova il loro stomaco.

Nemmeno la pandemia è riuscita a fermare l’evento: il concorso si è svolto anche nel 2020, seppur con un numero di partecipanti ridotto e senza pubblico e con separatori in plexiglas, nel rispetto delle norme sanitarie. Ma per gli organizzatori niente e nessuno poteva fermarlo.

E sono stati addirittura raggiunti i due nuovi record.

Joey “Jaws” Chestnut, è stato il vincitore della categoria maschile per la 13esima volta, dopo aver ingurgitato 75 hot dog in 10 minuti. Miki Sudo, invece si è divorata ben 48,5 hot dog.

Si dice che il trucco sia immergere il pane nell’acqua e mangiare separatamente i wurstel (almeno un paio alla volta).

Riuscireste a partecipare ad una sfida simile?

Come raggiungere Coney Island e Nathan’s Famous

Raggiungere Nathan’s a Coney Island è molto semplice.

In soli 45 minuti di viaggio in metropolitana, la fermata Coney Island-Stillwell Avenue è proprio lì di fronte.

Da Manhattan partono 4 linee della metro: D, F, N, Q ed il biglietto è incluso nella MetroCard.

Passerella lungo la spiaggia a Coney Island Nathan's hot dog
Passerella lungo la spiaggia a Coney Island

Passeggiando sulla passerella lungo la spiaggia scoprirete anche un secondo locale Nathan’s Famous, anch’esso con tavolini ed ombrelloni per godersi il pasto e la vista sull’oceano.

Il viaggio in metro è particolarmente piacevole: dopo le prime fermate in centro a Manhattan, non è troppo affollata, ed essendo in gran parte sopraelevata, permette di osservare Brooklyn e i suoi quartieri dall’alto.

Brooklyn dalla metro per raggiungere Coney Island e Nathan's Famous e i suoi famosi hot dog
Brooklyn dalla metro per raggiungere Coney Island

Una realtà totalmente diversa da quella che abbiamo appena lasciato, a volte triste e degradata, altre volte stravagante e colorata.

In pochi minuti, quel cambiamento di scenari renderà lecito chiedersi: “Ma siamo davvero ancora a New York?”

New York Stati Uniti

Roosevelt Island: la funivia e le varie attrazioni

New York Stati Uniti

Cattedrale Saint John the Divine: tra simbolismo e stupore a New York

New York Stati Uniti

Nathan’s Famous: la storia del famoso Hot Dog di Coney Island

New York Stati Uniti

Strawberry Fields il Memorial a John Lennon in Central Park

New York Stati Uniti

Storia e curiosità sulla Statua della Libertà

New York Stati Uniti

Visita alla Statua della Libertà: tour e consigli

New York Stati Uniti

Cosa vedere a Bryant Park – Manhattan

New York Stati Uniti

Visitare la Freedom Tower a New York

New York Stati Uniti

Tutti i soprannomi di New York

New York Stati Uniti

Distretti di New York infestati dai fantasmi: tour fuori Manhattan

New York Stati Uniti

Tour del paranormale nella New York infestata dai fantasmi

Curiosità New York Stati Uniti

20 curiosità che (forse) non conoscete su New York

New York Stati Uniti

Una visita al Chelsea Market: il Paradiso del cibo a Manhattan

New York Stati Uniti

Google ha la sua sede anche a New York

Curiosità New York

Halloween – Le origini e i festeggiamenti negli Stati Uniti

New York Stati Uniti

Bowling Green: il piccolo parco a Lower Manhattan

New York Stati Uniti

Visita a Central Park – Manhattan

New York Stati Uniti

La Fearless Girl di Wall Street

New York Stati Uniti

Il Toro di Wall Street: tra storia e curiosità

New York Stati Uniti

Cosa evitare a New York: National Geographic Encounter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *